Mondo

27-01-2021

Alexei Navalny e le nuove sfide dell’opposizione russa

Gli appelli dell’ oppositore russo Alexei Navalny a sostegno della democrazia e di solidarietà con la sua reclusione in carcere sono stati ascoltati da un numero significativo di russi. Alcune fonti, come la Reuters, fanno accenno a 40.000 partecipanti scesi...
21-01-2021

Navalny rappresenta un primo test chiave per Biden, l’Ue e le nuove relazioni transatlantiche 

Una cosa che ci aspettiamo dalla Russia è l’imprevisto. Nessuno aveva previsto che l’opposizione russa avrebbe ottenuto una forte affermazione alle elezioni regionali di Khabarovsk dello scorso settembre. Né che questo avrebbe portato a un fallito tentativo di assassinio di Alexei...
15-01-2021

Dopo Trump dobbiamo lottare per ricostruire le rovine della democrazia

Siamo ancora sconvolti da quanto è successo negli Stati Uniti. Ma non possiamo permetterci di rimanere scioccati oggi e dimenticare domani. La democrazia è fragile, soggetta ad attacchi dall’interno e dall’esterno. Noi, sostenitori della democrazia, siamo stati colpevoli di negligenza...

Un patto di stabilità per il Caucaso meridionale

L’ostacolo per la promettente idea del 1999 di un Patto di stabilità e cooperazione per il Caucaso meridionale è stato rimosso, scrive Vasif Huseynov. Verso la fine degli anni Novanta, i leader politici del Caucaso meridionale e di alcuni Stati...
11-01-2021

Populismo digitale e democrazia americana: ultimo atto?

Era già il sospetto di molti, ma ora appare evidente: l’assalto a Capitol Hill ma soprattutto le dichiarazioni rese la mattina del 6 gennaio 2021 hanno probabilmente fatto di Trump il peggior presidente nella storia degli Stati Uniti. Per averne...

I rischi della transizione post egemonia del dollaro

L’assalto a Capitol Hill, pilotato dal Presidente in carica, è lo specchio di un paese che non può e non deve più essere il riferimento egemonico per il governo della complessità internazionale. Limitandoci a poche osservazioni sul lato economico-monetario, sono...
07-01-2021

Il dilemma americano sul presidente golpista

Dopo l’assalto a Capitol Hill il dilemma della democrazia americana è cosa fare del presidente golpista. Perché in ultima istanza è chiaro che la responsabilità politica di Donald Trump rispetto all’assalto è innegabile. È stato lui a chiamarli a raccolta...
05-01-2021

La fine del secolo americano e la sua eredità

Gli Stati Uniti non potranno contribuire alla nascita di un nuovo ordine mondiale da soli e senza rinunciare ad una parte della loro sovranità, scrive Domenico Moro. L’unico strumento che più si avvicina a quest’ultimo ideale sono le istituzioni multilaterali....
Economia e sociale 31-12-2020

L’anno che verrà

Finalmente! Credo sia un commento ampiamente condiviso sulla fine di questo annus horribilis. Il Covid-19 ci ha colto alla sprovvista, mettendo in ginocchio i nostri sistemi economici e la tenuta sociale di molti paesi. Ha sconvolto le catene globali del...

Voci dalla storia: François Perroux e l’integrazione monetaria

Sono passati esattamente 77 anni da quando, il 20 dicembre 1943, veniva pubblicato sulla Revue de l’économie contemporaine un saggio di François Perroux su La monnaie dans une économie internationale organisée. Un documento per molti versi confuso. Scritto con un...
15-12-2020

Accordi di Abramo: è tempo di ripensare il ruolo dell’Ue nel Medio oriente

I simboli sono uno strumento potente nella diplomazia internazionale. Gli Accordi di Abramo recentemente firmati, sotto l’egida degli Stati Uniti, rappresentano una storica “dichiarazione di pace” tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti, avvenuta rendendo onore al nome del patriarca...

“Great Reset”: l’anno zero del mondo dopo la pandemia

Ha prodotto per ora più tesi complottiste che risultati il “Great Reset”, progetto presentato dal fondatore del World Economic Forum di Davos Klaus Schwab e da molte altre personalità – dal Principe Carlo di Windsor ai vertici del Fondo Monetario...
30-11-2020

Verso la “dual army” europea: la proposta Spd del 28° esercito

Lo scorso mese di ottobre, il gruppo di lavoro della SpD (Sozialdemokratische Partei Deutschlands) al Bundestag che si occupa di politica di sicurezza e difesa ha diffuso un documento in cui si propone la costituzione di quello che chiama il...

Allargamento dell’Ue: attenzione all'”epidemia” dei diritti di veto

Minacciando il veto, la Bulgaria usa la sua posizione di membro dell’UE solo per realizzare alcuni dei suoi interessi di politica estera, come molti altri hanno fatto in precedenza. Il problema è che l’UE non ha il desiderio e il...

Il Mediterraneo deve tornare sul nostro radar politico se vogliamo un’Europa più forte

In occasione del 25° anniversario del processo di Barcellona la vice ministra degli Esteri Marina Sereni riflette sulla necessità di rafforzare la cooperazione all’interno del bacino del Mediterraneo. Un quarto di secolo è passato dal momento in cui i leader...
11-11-2020

Terrorismo in Europa: alzare muri o dare nuove competenze all’Ue?

Ripristinare i controlli di frontiera e affidarci alla cooperazione tra le forze di polizia per combattere il terrorismo è davvero la soluzione? Non sarebbe ora  di fare un salto di qualità nel settore della sicurezza, scrivono Silvia Romano e Davide...

Dazi Ue: l’ennesima battaglia nella guerra Boeing-Airbus

Gli aiuti di Stato alle compagnie aeree stanno costando ai consumatori europei ed americani decine di miliardi di euro. Perché, ricordiamocelo, chi paga i dazi alla fine sono le imprese (quelle produttrici, che si vedono diminuire la domanda, e quelle...

Rifondare il sistema monetario e finanziario internazionale

Il Covid-19 ha costituito una cesura per l’economia mondiale, paragonabile al secondo conflitto mondiale. In Italia, ad esempio, in termini di caduta del Pil, gli esiti si avviano ad essere confrontabili, almeno nel breve periodo. Fra il 1939 e il...
Migrazioni 05-11-2020

Non è un peccato parlare di immigrazione

È ora di chiamare in causa i leader politici che strumentalizzano la religione e seminano odio per accaparrarsi un guadagno politico, affermano Roger Casale e Piotr Maciej Kaczyński.  La decapitazione dell’insegnante di storia Samuel Paty, seguita dall’omicidio di tre fedeli...
04-11-2020

La divisione europea di fronte alle elezioni e alla crisi istituzionale americana

Il mondo intero ha il fiato sospeso rispetto alle elezioni americane. Tutti in attesa del conteggio dei voti per posta, numerosi come mai in passato a causa della pandemia. I sondaggi si aspettano che siano in larga misura a favore...
Capitali 03-11-2020

Ue e terrorismo: dallo sdegno all’azione

Ormai da troppo tempo gli attacchi terroristici, talvolta le stragi, ci colpiscono come un pugno in faccia, che fa male, ci fa piangere come bambini, lasciando un livido che passa da solo dopo poco tempo, e non richiede interventi e...

Cina, UE e ‘doppia circolazione’

Si chiama shuang xun huan. E dovremmo imparare in fretta questa espressione cinese, perché ne va del nostro futuro di europei. Significa ‘doppia circolazione’ e fa riferimento alla strategia implicita nel piano quinquennale varato venerdì scorso dal Plenum del Comitato...

Alla ricerca dell’autonomia strategica europea

Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, in un suo recente discorso ha definito l’“autonomia strategica” per l’Europa “l’obiettivo della nostra generazione”. Qualche giorno dopo, proprio il Consiglio europeo, nelle Conclusioni della riunione straordinaria dell’1-2 ottobre scorsi, ha indicato che...
29-10-2020

Identità collettiva e scontro fra civiltà

Non è la fine della storia (Fukuyama, 1992) a portare allo scontro fra civiltà (Huntington, 1993), ma il Covid-19. Dopo qualche mese dallo scoppio della pandemia possiamo iniziare a porre qualche punto fermo sul giudizio rispetto alla capacità della società...