Investimenti e crescita

Economia e sociale 27-11-2020

30 anni fa l’Italia entrava in Schengen

Sono passati 30 anni da quando, il 27 novembre 1990, l’Italia firmava l’Accordo di Schengen. Stipulato cinque anni prima (il 14 giugno 1985) fra Germania, Francia e i tre paesi del Benelux, l’Accordo prevedeva la libera circolazione delle persone fra...
Economia e sociale 25-11-2020

Tutti sul carro del nuovo Mes

In vista dell’agognata riforma del Meccanismo Europeo di Stabilità, concordata già oltre un anno fa e rimandata, per adesso, in attesa che emerga un compromesso comune, si moltiplicano le proposte per una ridefinizione del suo ruolo, nell’ambito della governance economica...

I fondi del MES sono un’occasione importante e non rinviabile per l’Italia

Su Italia e Meccanismo europeo di stabilità (MES, il Fondo salva-Stati) va avanti dalla primavera scorsa una vicenda con fasi alterne e risvolti a dir poco sorprendenti, e che è tornata prepotentemente d’attualità nei giorni scorsi in seguito a un’intervista...
Diritti 23-11-2020

Governi contro cittadini: la resa dei conti

Quello che sta accadendo col veto di Polonia e Ungheria sull’accordo per le risorse proprie, essenziale per una rapida conclusione dei negoziati sul bilancio pluriennale (al quale è legato anche il Next Generation EU), è la resa dei conti nello...
Politica 18-11-2020

Bilancio Ue: come superare i veti nazionali?

Per superare lo stallo alcuni suggeriscono di ragionare sulla possibilità di un accordo intergovernativo per realizzare il Next Generation EU senza i Paesi recalcitranti. E il veto rischia di essere un boomerang per chi lo pone, ricorda il direttore di...
Economia e sociale 12-11-2020

L’avvertimento della Bce: rischio diminuzione del prodotto potenziale

È stato appena pubblicato dalla Bce uno studio che mostra come il Covid-19 rischi di avere un impatto permanente (naturalmente negativo) sul prodotto potenziale dell’area euro. Previsione fin troppo facile, verrebbe da azzardare. Il prodotto potenziale dipende dalle condizioni dell’offerta:...
Bilancio 11-11-2020

Fondi Ue: la corte dei Conti certifica il disastro Italia

Non era difficile da immaginare. L’Italia è sempre stata il paese con la capacità di spesa fra le più basse per i fondi messi a disposizione da Bruxelles nel bilancio pluriennale. Non siamo capaci di trasformare idee in progetti cantierabili....
Economia e sociale 10-11-2020

Dal Next Generation EU al Tesoro Europeo

Il Next Generation EU, il formidabile strumento di debito collettivo messo in campo dalla UE, è stato concepito all’indomani della prima ondata. Quando cioè gli effetti del Covid-19 sulle economie europee erano fortemente asimmetrici; e ci si aspettava una rapida...
Economia e sociale 05-11-2020

Europa: nulla sarà più come prima

Sembrano tutti d’accordo su questa dichiarazione di principio. Tuttavia, il rischio più grande che corriamo oggi è che “le forze della conservazione” ci abituino all’idea che, anche stavolta, possiamo tornare indietro. Per questo il Think Tank Vision ha organizzato insieme...

Cina, UE e ‘doppia circolazione’

Si chiama shuang xun huan. E dovremmo imparare in fretta questa espressione cinese, perché ne va del nostro futuro di europei. Significa ‘doppia circolazione’ e fa riferimento alla strategia implicita nel piano quinquennale varato venerdì scorso dal Plenum del Comitato...
Economia e sociale 21-10-2020

Recovery Plan: il campanello d’allarme di Spagna e Portogallo

I due Paesi hanno annunciato che non accetteranno i prestiti del Recovery Plan e che prenderanno solo i sussidi. È un campanello d’allarme che andrebbe ascoltato con attenzione e che induce a una serie di considerazioni. Martedì 20 ottobre è...
Economia e sociale 19-10-2020

Un ‘salto quantico’ per il Next Generation EU

Sabato 10 Ottobre, il Ministro Manfredi, ha annunciato l’impegno del Governo per l’aumento degli investimenti in ricerca scientifica. È una notizia positiva e, se gli impegni saranno confermati, lo stanziamento di 15 miliardi di euro in 5 anni ci “allineerebbe”...
Economia e sociale 09-10-2020

Il giusto mezzo: un’iniziativa per colmare il divario di genere

C’è una rivoluzione in atto in Italia. In poche ore, più di 20 mila persone hanno firmato una petizione per chiedere al premier Conte di investire a favore della parità di genere metà delle risorse del Next Generation Eu (Recovery...
Economia e sociale 08-10-2020

Oltre il Recovery Plan. Ma con quale metodo?

L’aria che si respira qui in Lussemburgo, alle celebrazioni per il 50° anniversario del Rapporto Werner, è euforica. Ormai archiviato come acquisito il Next Generation EU, si guarda oltre. La sessione di ieri pomeriggio (moderata da Viviane Reding, più volte...
Economia e sociale 07-10-2020

L’economia del terzo settore e il Recovery Plan

Il mediano, per chi è esperto di calcio, rappresenta un ruolo determinante sul campo. Il mediano agisce infatti a ridosso della retroguardia, collaborando nel recuperare palloni e nell’innescare la ripartenza. È colui che finalizza il gioco. Ad essere sfidata dall’onda...
Economia e sociale 06-10-2020

Irregolarità bancarie: come misurarle e monitorarle

La crisi finanziaria globale ha esposto i problemi di comportamento delle banche, facendo emergere un gran numero di scandali, dalla vendita impropria di prodotti ipotecari alla manipolazione dei riferimenti di settore. Nonostante radicali modifiche regolamentari, le banche non sono finora...
Economia e sociale 28-09-2020

Recovery Plan e risorse proprie: l’equivoco su cui si gioca il destino dell’Unione europea

Sulle cosiddette risorse proprie si gioca il destino dell’Unione europea. Solo che il termine è estremamente equivoco, come cercheremo di spiegare. Fare chiarezza sul tema delle risorse che verranno utilizzate per finanziare il piano di ripresa aiuta a comprendere la...
Economia e sociale 22-09-2020

Elezioni italiane: adesso stabilità politica e progettualità

Finalmente si è conclusa l’ennesima tornata elettorale. E soprattutto l’ennesima campagna elettorale. Con l’affermazione del SI al referendum per la riduzione del numero dei parlamentari e il successo del centrosinistra e del centrodestra in tre regioni ciascuno. Insomma, nessuno scossone....
Economia e sociale 21-09-2020

Recovery Plan: linee guida, buoni propositi e cattive tentazioni

In due soli giorni, la settimana scorsa, sono uscite le linee guida del governo sul PNRR (il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), che dovrebbe indicare come il paese intende impegnare le risorse del Recovery Plan nei prossimi 5 anni,...
Economia e sociale 17-09-2020

Se anche Weidmann difende l’operato della Bce

La notizia è passata inosservata. E invece vale la pena che venga ripresa, perché in netta controtendenza rispetto alle esternazioni precedenti. Ieri, 16 settembre, Jens Weidmann, governatore della Deutsche Bundesbank, in occasione di una riunione a porte chiuse con vari...
Economia e sociale 16-09-2020

A Ursula von der Leyen va bene l’Unione che c’è

La presidente della Commissione europea ha tracciato un programma ambizioso, ma non ha fatto alcun riferimento alla riforma dei Trattati e non ha dato alcuna rilevanza alla Conferenza sul futuro dell’Europa. La presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha...
Società 15-09-2020

Oltre il Recovery Plan

Il dibattito politico e quello pubblico si sono concentrati nelle ultime settimane, al netto della scadenza elettorale, sulla celebrazione del successo negoziale del governo italiano in Europa: aver portato a casa una fetta consistente dei fondi del Recovery Plan, una...
Economia e sociale 08-09-2020

I rischi nascosti nel Recovery Plan

Il Recovery Plan è una straordinaria opportunità. Lo è già stato: l’Europa ha cambiato completamente atteggiamento verso una crisi esogena profonda, reagendo con la solidarietà che ci si attende da un soggetto che da oltre settant’anni cerca di affermarsi come...
Economia e sociale 03-09-2020

Inflazione e disoccupazione: l’urgenza di scelte politiche globali

Alcuni modelli teorici ipotizzano una relazione inversa fra inflazione e disoccupazione: quando l’una scende, l’altra aumenta. Un’iniezione di liquidità si traduce in una pressione della domanda sulla produzione, facendo aumentare i prezzi. Secondo questa logica, i decisori politici dovrebbero semplicemente...