Il sindaco di Firenze Dario Nardella è il nuovo presidente di Eurocities

Il sindaco di Firenze Dario Nardella davanti a Palazzo Vecchio per un minuto di silenzio, mentre le bandiere sono a mezz'asta in segno di lutto e solidarietà per ricordare le vittime del coronavirus, a Firenze, il 31 marzo 2020. [EPA-EFE/MUNICIPALITY OF FLORENCE HANDOUT]

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, sarà il presidente di Eurocities per i prossimi due anni. Eletto dai delegati di oltre 100 città europee, Nardella prende il posto del sindaco di Stoccolma, Anna König Jerlmyr, e sarà assistito dal sindaco di Lipsia, Burkhard Jung, in qualità di vicepresidente. Eurocities è una rete che comprende 190 città in 39 Paesi, e coinvolge dunque 130 milioni di persone.

Dario Nardella, come nuovo presidente di Eurocities ha intenzione di lavorare per rafforzare il ruolo politico delle città nell’Ue. In particolare, ha osservato: “Non ci può essere futuro per l’Europa senza la partecipazione delle comunità locali e dei governi locali. La pandemia COVID-19 ha colpito più duramente le città. Molte persone si trovano in situazioni di lavoro precario, o hanno perso il lavoro, e i nostri servizi sanitari e sociali si sono spinti ben oltre i limiti”.

Nardella chiede allora alle città di accedere direttamente ai finanziamenti dell’Ue e di avere più voce in capitolo nell’elaborazione delle politiche dell’Ue. “La crisi attuale può essere un’opportunità per aprire la strada ad una ripresa sostenibile ed equa, in cui le città devono essere i motori, con un posto al tavolo decisionale”, ha detto.

Eurocities non vuole però limitarsi ad avere un ruolo nella lotta al Covid-19. Nei prossimi due anni, Nardella intende guidare le città che aderiscono alla rete verso l’implementazione degli obiettivi dello sviluppo sostenibile e verso una maggiore coesione culturale e sociale. “Non vedo l’ora di affrontare queste sfide, insieme alle altre città membri di Eurocities, e sono onorato di essere stato eletto a questa carica dai miei colleghi sindaci e di avere questa opportunità”, ha concluso.

Anche il Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, si è congratulato via Twitter con il sindaco di Firenze: “Buon lavoro al sindaco di Firenze Dario Nardella, eletto presidente di Eurocities dai delegati di oltre 100 città europee. A lui il compito di implementare il Dreen Deal e promuovere il ruolo delle comunità locali duramente provate dalla pandemia. Sono sicuro che ci riuscirà”.

Insieme al nuovo presidente, è stato eletto anche il Comitato esecutivo di Eurocities, il principale organo decisionale dell’organizzazione, formato da 12 rappresentanti politici con un mandato di tre anni. Ne sono nuovi membri sono le città di Braga e Oslo, mentre Firenze e Rotterdam sono state rielette. Le altre città membri del Comitato esecutivo di Eurocities sono Barcellona, Gand, Lipsia, Lubiana, Nantes, Stoccolma, Vienna e Varsavia.

I nuovi presidenti dei forum politici di Eurocities sono poi i neoeletti: Annekatrin Klepsch di Dresda, per la Cultura; Pia Pakarinen di Helsinki all’Economia; Filipe Araújo di Porto all’Ambiente; Laia Bonet di Barcellona per la Società della conoscenza; Jean-Claude Dardelet di Tolosa per la Mobilità; Maarten van Ooijen di Utrecht per gli Affari sociali.