Mascherine all’aperto, fino a quando bisogna indossarle? Le regole nei Paesi europei

[EPA-EFE/MOURAD BALTI TOUATI]

Alcuni Stati come Francia, Polonia, Germania hanno già revocato l’obbligo. In Spagna decadrà dal 26 giugno. In Italia la data indicata dal governo e dal Cts è il 28 giugno. In Grecia invece è ancora in vigore.

Il Comitato tecnico scientifico ha dato il suo consenso alla cancellazione dell’obbligo di indossare la mascherina all’aperto dal 28 giugno. “Superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts”, ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza.

In molti altri Paesi europei l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto è già stato revocato. Il caso più recente è quello della Francia. Ma anche in Germania, Belgio e Polonia i dispositivi di protezione individuale non sono più necessari all’aperto, fatto salvo per determinati casi. Vediamo le regole dei vari Paesi.

Francia

In Francia le mascherine all’aperto non sono più obbligatorie da giovedì 17 giugno. Il giorno precedente il premier Jean Castex, aveva precisato che l’obbligo rimane in particolari situazioni come assembramenti e code o allo stadio oltre che nei luoghi chiusi. Dal 20 giugno verrà rimosso anche il coprifuoco, con dieci giorni di anticipo rispetto a quanto previsto inizialmente. La decisione è una conseguenza del calo dei contagi nel Paese e del buon andamento della campagna di vaccinazione. La Francia sta registrando in media meno di  4 mila nuovi casi di contagio al giorno, un calo significativo rispetto ai 42mila contagi giornalieri di aprile.  Inoltre oltre il 45% della popolazione ha avuto almeno la prima dose del vaccino.

Germania