Coronavirus, l’Ema ha dato il via libera al vaccino di Pfizer-BioNTech

[EPA-EFE/BIONTECH SE / HANDOUT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES]

L’Unione europea può iniziare la campagna di vaccinazione contro il coronavirus. Ora serve l’ok della Commissione che dovrebbe arrivare già in serata.

Lunedì 21 dicembre l’Ema ha dato il via libera al vaccino di Pfizer-Biontech. “È un momento decisivo nei nostri sforzi per fornire vaccini sicuri ed efficaci agli europei. L’Ema ha appena emesso un parere scientifico positivo sul vaccino Pfizer-BioNTech. Ora agiremo velocemente”, ha annunciato la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

“È la notizia che aspettavamo. La battaglia contro il virus è ancora complessa, come dimostrano anche le ultime notizie da Londra, ma avere a disposizione un vaccino efficace e sicuro apre una fase nuova e ci da più forza e fiducia”, ha commentato su Twitter il ministro della Salute Roberto Speranza.

Il parere dell’Ema

“Il comitato dei medicinali per uso umano dell’EMA (CHMP) ha completato la sua rigorosa valutazione, concludendo per consenso che sono  disponibili dati sufficientemente solidi sulla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino per raccomandare un’autorizzazione formale all’immissione in commercio condizionata. Ciò fornirà un quadro controllato e solido per sostenere le campagne di vaccinazione in tutta l’Ue e proteggere i cittadini”, si legge nel comunicato dell’Agenzia europea dei medicinali.

“Le notizie positive di oggi rappresentano un importante passo avanti nella nostra lotta contro questa pandemia, che ha causato sofferenza e difficoltà a tanti”, ha dichiarato Emer Cooke, direttrice dell’Ema. “Abbiamo raggiunto questa pietra miliare grazie alla dedizione di scienziati, medici, sviluppatori e volontari di prova, nonché di molti esperti di tutti gli Stati membri dell’Ue”.

Le prime dosi saranno somministrate il 27 dicembre, in tutti i Paesi membri. Quello di oggi (lunedì 21 dicembre) è il primo via libera dell’Ue a un vaccino contro il Covid-19. Nelle scorse settimane il vaccino era già stato autorizzato dalle autorità di regolamentazione in Gran Bretagna, negli Stati Uniti e in Svizzera. Ora la Commissione europea dovrà convalidare l’uso del farmaco.

Coronavirus, Ursula von der Leyen: "Il 27 dicembre inizia la vaccinazione in tutta Europa"

Le vaccinazioni “inizieranno nell’Ue il 27, 28 e 29 dicembre” ha annunciato la presidente della Commissione Ue. Il via libera dell’Ema è atteso per il 21.

Anche l’Europa è pronta a partire con la vaccinazione contro il coronavirus: si inizierà dal 27 …

I risultati dei test

L’efficacia è stata calcolata in oltre 36.000 persone a partire dai 16 anni di età (comprese le persone di età superiore ai 75 anni) che non avevano alcun segno di infezione precedente. Lo studio, spiega l’agenzia europea ha mostrato una riduzione del 95% del numero di casi sintomatici di Covid-19 nelle persone che hanno ricevuto il vaccino (8 casi su 18.198 hanno avuto sintomi di COVID-19) rispetto alle persone che hanno ricevuto un’iniezione fittizia (162 casi su 18.325 hanno avuto sintomi di COVID-19).

Non c’è alcuna evidenza che suggerisca che il nuovo vaccino non funzionerà contro la nuova variante del coronavirus fa sapere l’Ema. La variante sta circolando nel Regno Unito, ma secondo l’Organizzazione mondiale della sanità è stata individuata anche in Danimarca, Olanda e Australia. I primi due casi in Italia sono stati individuati a Roma.

Coronavirus, la direttrice dell'Ema: "I cittadini sono più protetti se il vaccino è autorizzato dall'Ue”

In un’intervista esclusiva ad Amsterdam con il nostro partner EUROEFE EURACTIV, Emer Cooke, direttrice dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema), ha sottolineato che gli europei sono molto più “protetti” se il vaccino Covid-19 è autorizzato dall’Agenzia Ue.
Tutti i vaccini Covid-19 …