Violenza di genere, la situazione va peggiorando in tutta Europa

La cronaca riporta quotidianamente notizie di atti di violenza contro le donne distribuiti più o meno equamente in tutti i paesi europei. E la situazione, anche a causa del prolungato lockdown, è andata peggiorando nell’ultimo periodo. A ciò si aggiungono le polemiche legate alla Convenzione di Istanbul, tra paesi che ne escono e altri che non l’hanno mai ratificata e manovre politiche, atti istituzionali o provvedimenti legislativi, come la recente legge sull’aborto approvata in Polonia, che mettono in discussione i diritti, anche quelli già acquisiti, delle donne. Contro tutto ciò, anche a seguito del famigerato Sofagate, si è levata la voce della Presidente von der Leyen che ha auspicato l’adesione dell’intera Ue alla Convenzione di Istanbul.