Sandro Gozi è il nuovo segretario del Partito democratico europeo

[EPA/JULIEN WARNAND]

Il deputato europeo di Renew Europe Sandro Gozi è stato eletto ieri segretario del Partito democratico europeo (Pde). Già sottosegretario agli Affari europei dei governi Renzi e Gentiloni e consulente per gli affari europei del governo Philippe II, Gozi, eletto all’Europarlamento con la lista Renaissance in Francia, assume un incarico rimasto vacante a seguito della prematura scomparsa di Marielle de Sarnez.

L’ex assistente politico di Romano Prodi alla Commissione ha dichiarato: “sono molto orgoglioso per questo prestigioso incarico e voglio ringraziare il presidente del Partito democratico europeo, Francois Bayrou per la fiducia che mi ha accordato” sottolineando come “il Pde sia insieme all’Alde uno dei due pilastri che costituiscono il gruppo Renew Europe a Bruxelles e a Strasburgo.

Ha poi aggiunto: “Il nostro progetto è quello di rilanciare e rafforzare il percorso di costituzione di una forza liberaldemocratica e riformatrice in Europa e in Italia, che unisca tutte le esperienze che già oggi lavorano insieme con straordinari risultati al Parlamento europeo”. Secondo Gozi il Partito democratico europeo deve “continuare ad aggregare e integrare tutte quelle forze che si riconoscono in quest’area, costruendo uno spazio centrale sempre più ampio che dia rappresentanza a una parte consistente dell’elettorato – democratico, riformatore, ecologista – che non si riconosce più nei vecchi schemi della sinistra e della destra ed è lontano dai populismi e dagli estremismi di diversa natura. E’ la strada che ci ha indicato il presidente Emmanuel Macron e che noi oggi dobbiamo percorrere in Europa con la stessa determinazione”.

Gozi sommerà tale carica a quella di presidente della EU-India Association e dell’Uef (Union of European Federalists).