Per il Parlamento europeo questo non basta. Nei giorni scorsi il presidente David Sassoli ha scritto alla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, chiedendo che la Commissione “adempia ai suoi obblighi di custode dei trattati e garantisca la piena e immediata applicazione del regolamento relativo alla condizionalità sul rispetto dello Stato di diritto”.

“Siamo convinti che vi siano alcune flagranti violazioni dei principi dello stato di diritto da parte di alcuni Stati Membri che devono essere sanzionate”, aveva spiegato Sassoli. “Naturalmente, in assenza di reazioni da parte della Commissione nei tempi assegnati dai Trattati, agiremo contro di essa alla Corte di Giustizia”.