Le illusioni europee sul “Mare Nostrum”

Sui media nazionali è stato dato grande rilievo alla visita in Libia del Ministro degli esteri in occasione dell’insediamento del nuovo governo di unità nazionale come se l’endorsement dell’Italia avesse qualche valore. In realtà la situazione nel Mediterraneo resta critica, non più centrale per gli USA, superiore alle capacità di azione dell’Italia e, allo stato attuale delle cose, dell’Europa. Allo stato attuale, perché in realtà, per quanto possa sembrare utopico o velleitario, la soluzione delle crisi nella cosiddetta Area di vicinato spetta all’UE che deve dotarsi degli strumenti opportuni per avere una politica estera e di sicurezza comune.