Taiwan, una delegazione del Parlamento europeo in visita ufficiale all’isola

La delegazione del Parlamento europeo in visita a Taiwan. [Account Twitter della presidente di Taiwan Tsai Ing-wen]

Una delegazione del Parlamento europeo ha raggiunto Taiwan mercoledì 3 novembre, come parte di uno sforzo per approfondire le relazioni con l’isola nonostante l’opposizione della Cina.

La visita della delegazione del Parlamento europeo avviene in un periodo in cui le tensioni tra Cina e Taiwan sono piuttosto elevate. Il governo di Pechino ha sempre dichiarato di ritenere l’isola parte integrante del suo territorio e si oppone fermamente a qualsiasi riconoscimento internazionale della sua indipendenza.

I tentativi del governo cinese di isolare ulteriormente Taiwan sul piano internazionale si sono moltiplicati negli ultimi anni, così come le reazioni avverse al suo riconoscimento come quelle nei confronti dei Paesi dell’Europa dell’Est, che hanno recentemente ricevuto una delegazione.

La missione del Parlamento europeo è composta da sette persone, guidate dall’eurodeputato francese Raphael Glucksmann, che incontrerà la presidente di Taiwan Tsai Ing-wen e altri membri del governo nel corso della visita di tre giorni, la prima ufficiale da parte del Parlamento europeo. Tra i presenti anche l’eurodeputato della Lega Marco Dreosto.

“Attendiamo di intraprendere discussioni fruttuose sulla difesa della democrazia, della libertà, dello stato di diritto e del rispetto dei diritti umani con i nostri partner europei che la pensano come noi”, ha dichiarato in un comunicato il ministero degli esteri taiwanese.

Glucksmann, notoriamente critico della Cina, è stato uno dei cinque eurodeputati vittima di sanzioni da parte di Pechino a marzo. “Né le minacce né le sanzioni mi preoccupano. Continuerò sempre a stare dalla parte di chi lotta per la democrazia e i diritti umani. Per questo andrò a Taiwan”, ha scritto su Twitter.

Taiwan, i rapporti con l’Europa dell’Est infastidiscono la Cina

Una missione diplomatica di Taiwan in visita nell’Europa dell’Est per discutere di accordi commerciali e investimenti ha causato l’irritazione di Pechino, che non considera l’isola come uno stato indipendente.

Una delegazione di membri del governo di Taiwan di 66 persone ha …

La delegazione diplomatica cinese a Bruxelles aveva avvertito che una missione a Taiwan avrebbe “danneggiato gli interessi fondamentali di Pechino e la costruzione di una relazione sana tra Cina e Ue”, sottolineando che “non avere scambi ufficiali con le autorità di Taiwan è parte essenziale dell’adesione al principio dell’Unica Cina”.

Pechino aveva reagito con rabbia quando un gruppo di senatori francesi si era recato a Taiwan il mese scorso, così come alla recente visita del ministro degli esteri taiwanese Joseph Wu in Slovacchia e Repubblica Ceca.

Le relazioni tra Cina e Taiwan sono peggiorate sensibilmente dopo l’elezione di Tsai Ing-wen come presidente dell’isola: la sua visione di indipendenza e il suo rigetto dell’idea di “Unica Cina” si scontrano con la narrativa di Pechino.

E dopo un numero record di incursioni di aerei da guerra cinesi nella zona aerea di Taiwan, il ministro della difesa dell’isola ha detto che le tensioni militari con Pechino hanno toccato il punto massimo degli ultimi quattro decenni.