Paragona Angela Merkel ad Adolf Hitler, in Finlandia si dimette l’ambasciatore maltese

L'ex ambasciatore maltese in Finlandia, Michael Zammit Tabona [Facebook]

Michael Zammit Tabona, ambasciatore maltese in Finlandia, si è dimesso dopo aver pubblicato su Facebook un post in cui paragonava la cancelliera tedesca Angela Merkel ad Adolf Hitler.

“75 anni fa abbiamo fermato Hitler. Chi fermerà Angela Merkel? Lei ha realizzato il sogno di Hitler! Controllare l’Europa”, aveva scritto venerdì 8 maggio, giorno in cui l’Europa ha celebrato il 75° anniversario della fine della seconda guerra mondiale.

La notizia delle dimissioni è stata confermata al quotidiano Times of Malta dal ministro degli Esteri maltese. Evarist Bartolo ha annunciato che Malta invierà all’ambasciata tedesca delle scuse formali per il “vergognoso” post di Tabona.

Bartolo, dopo essere stato informato dell’accaduto, ha ordinato l’immediata rimozione del commento, sottolineando che la dichiarazione dell’ambasciatore andava contro “l’amicizia e il rispetto reciproco” esistenti tra Malta e la Germania. Fonti del ministero degli Esteri, sentite dai media maltesi, hanno condannato il post apparso sulla pagina social di Tabona, giudicandolo “imbarazzante per Malta”.

Il leader dell’opposizione Adrian Delia ha sottolineato che Angela Merkel ha sostenuto Malta in numerose situazioni, definendola “una paladina della democrazia che non può essere accostate alle ideologie dell’estrema destra”. Delia ha evidenziato che Tabona non è un diplomatico di carriera e ha accusato l’attuale governo laburista di averne sostenuto la nomina.

Sulla vicenda è intervenuta anche la Camera di commercio maltese, ricordando che diplomatici “dovrebbero fare molta attenzione quando si esprimono” per non “compromettere” la reputazione del Paese.