Parole d’Europa: l’unanimità

Per le “Parole d’Europa”, oggi parliamo del voto all’unanimità. Retaggio storico del processo di integrazione europea, questo metodo di voto è il più utilizzato in seno al Consiglio Europeo e al Consiglio dell’Unione Europea. È un metodo poco democratico perché consente anche ad uno solo dei paesi membri dell’UE, indipendentemente dal peso politico, economico o demografico, di bloccare le decisioni del Consiglio, farragginoso, perché costringe a lunghe e meticolose mediazioni per trovare un accordo che accontenti tutti e scongiurare il ricorso al diritto di veto che talora durante le negoziazioni stesse viene ventilato quale monito a prestare le dovute attenzioni alle proprie esigenze nazionali e paralizzante perché è sempre più difficile trovare un accordo che soddisfi tutti i 27 paesi dell’UE e in assenza dell’accordo il ricorso al veto è assicurato.

Commissione Europea

Con il sostegno della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea