Mario Draghi e il Parlamento Europeo chiedono la riforma dei Trattati

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi nel suo intervento al Parlamento Europeo di martedì scorso ha chiesto di abbracciare “con coraggio e con fiducia” l’idea di avviare un processo di riforma dei Trattati Europei ed il Parlamento Europeo il giorno dopo ha rilanciato approvando l’attivazione dell’articolo 48 del Trattato sull’Unione europea (TUE) per invitare formalmente i Paesi dell’Unione ad avviare una Convenzione sulla riforma dei Trattati che contempli le richieste e le proposte emerse dalla Conferenza sul futuro dell’Europa che si concluderà ufficialmente il 9 maggio prossimo.

Supporter

Co-finanziato dall'Unione europea

Le opinioni espresse nella presente pubblicazione sono quelle dell'autore che ne assume la responsabilità esclusiva. Il Parlamento Europeo non è responsabile dell'eventuale uso delle informazioni in essa contenute.