Conferenza sul futuro dell’Europa, la Commissione Ue delinea il seguito delle proposte dei cittadini

La Commissione europea ha annunciato la prima analisi del segutio della Conferenza sul futuro dell'Europa. Nella foto (da sinistra), i commissari Dubravka Šuica, Maroš Šefcovic, Vera Jourová. [© European Union, 2022 - Lukasz Kobus - Source: EC - Audiovisual Service]

La Commissione europea ha presentato venerdì 17 giugno una prima analisi delle 49 proposte giunte dalla Conferenza sul futuro dell’Europa, a cui le istituzioni europee si sono impegnate a dare seguito.

Nella comunicazione emessa dalla Commissione viene illustrato in che modo si intende dare seguito ai risultati della Conferenza: le 49 proposte e 326 singole misure richiedono una strategia per essere adottate.

“I cittadini europei ci hanno fornito moltissimi spunti interessanti per rinnovare la nostra Unione. Abbiamo promesso di dare seguito alle loro proposte e la comunicazione odierna rappresenta il primo passo in questa direzione”, ha detto la presidente Ursula von der Leyen.

Le proposte sono state suddivise in quattro categorie: iniziative già in atto; iniziative già proposte dalla Commissione che richiedono l’adozione di Parlamento e Consiglio; azioni previste che daranno seguito alle idee sulla base di riflessioni scaturite dalla Conferenza; nuove iniziative o settori ispirati alle proposte.

La prima serie di azioni sarà annunciata dalla presidente von der Leyen durante il discorso sullo stato dell’Unione di settembre 2022: queste proposte saranno poi incluse nel programma di lavoro della Commissione per il 2023.

“Il successo della Conferenza sul futuro dell’Europa è il risultato della dedizione, impegno e serietà di tutti i cittadini coinvolti. Hanno tracciato la loro visione del futuro e ci hanno affidato il compito di renderla realtà”, ha dichiarato la commissaria per la democrazia Dubravka Šuica.

“Ora spetta alle istituzioni europee eguagliare lo sforzo [dei cittadini] rispondendo alle loro richieste. Inserendo i risultati nel programma di lavoro del 2023 abbiamo dimostrato che non solo li abbiamo ascoltati, ma che stiamo dando seguito alle loro proposte”, ha detto il vicepresidente Maroš Šefčovič.

“La Conferenza sul futuro dell’Europa ha aperto un ciclo di ascolto più attento della popolazione”, ha detto la commissaria alla trasparenza Věra Jourová. “La comunicazione odierna è il primo passo concreto per dare seguito alle proposte dei cittadini”.

All’interno della comunicazione della Commissione viene specificato che ai panel europei dei cittadini “verrà data facoltà di deliberare e formulare raccomandazioni su alcune proposte chiave” anche in futuro.

Supporter

Co-finanziato dall'Unione europea

Le opinioni espresse nella presente pubblicazione sono quelle dell'autore che ne assume la responsabilità esclusiva. Il Parlamento Europeo non è responsabile dell'eventuale uso delle informazioni in essa contenute.