Conferenza sul futuro dell’Europa, i cittadini criticano la mancanza di interesse politico

Una plenaria della Conferenza sul futuro dell'Europa. [Parlamento europeo]

I rappresentanti dei panel dei cittadini europei riuniti alla Conferenza sul futuro dell’Europa hanno chiesto ai politici di prendere maggiormente sul serio gli incontri, sottolineando che la maggior parte di loro non si è presentata all’ultima plenaria, secondo una lettera vista da EURACTIV.

La Conferenza sul futuro dell’Europa è l’esperimento di democrazia partecipativa dell’Ue in cui i cittadini di tutta Europa prendono parte al processo decisionale europeo. La plenaria è composta da cittadini, rappresentanti della società civile e molti politici nazionali ed europei.

Nella lettera, i cittadini dicono che non è possibile “avere un dibattito costruttivo all’interno della plenaria quando i suoi membri non sono nella stanza”. Hanno criticato quelli che non vengono e quelli che “lasciano la stanza subito dopo aver fatto una dichiarazione”.

Credono che il metodo del “cartellino blu” che si usa nel Parlamento europeo per rispondere a un determinato relatore, “non è efficace in questo modo”. I cittadini si riferiscono alle persone nella stanza e ad altri che partecipano online che si disconnettono appena dopo il loro discorso.

I cittadini hanno anche specificato che sebbene ci siano valide “ragioni di assenza” a causa della crisi attuale, i politici dovrebbero essere più coinvolti nel processo della conferenza, dato che “la stanza sta diventando sempre più vuota”.

Nella lettera si afferma che “più di [circa] 100 dei 108 cittadini hanno partecipato in sala o online. Molti di loro hanno dovuto prendere [giorni liberi] dal lavoro, dalla scuola o dall’università per partecipare alla conferenza. E abbiamo fatto una stima che dei 341 membri delle altre componenti, circa 90 erano presenti. Questo significa che [circa] 250 erano assenti”.

I cittadini hanno esortato i politici ad essere più presenti nella sessione successiva, tenuta a Strasburgo l’8-9 aprile.

Questa non è la prima volta che i cittadini si lamentano del comportamento dei politici. In un incontro all’inizio di marzo, i cittadini hanno notato che erano presenti gli stessi problemi – principalmente quello del disinteresse da parte dei politici.

Conferenza sul futuro dell’Europa: i cittadini si sentono ascoltati, ma le raccomandazioni non sono state discusse abbastanza

Nonostante l’interessante programma della plenaria della Conferenza sul futuro dell’Europa tenutasi al Parlamento europeo di Strasburgo lo scorso weekend, i cittadini partecipanti non hanno percepito reale interesse da parte dei legislatori a dare un seguito alle raccomandazioni in modo equo …

Commenti dei cittadini

Nonostante la mancanza di interesse politico, i cittadini sono comunque soddisfatti della qualità e dell’efficacia delle discussioni in corso.

Il rappresentante del panel su Ue nel mondo e migrazione, Krasimir Zlatinov ha detto a EURACTIV che la plenaria è stata “molto ben organizzata e i cittadini hanno avuto abbastanza opportunità di esprimersi”. Tuttavia, anche lui è rimasto deluso dalla mancanza di presenza dei parlamentari europei.

Allo stesso modo, la rappresentante del panel dei valori democratici Valentina Barzani ha detto a EURACTIV che sente che il processo è sia soddisfacente che intenso. Pur spiegando che spesso deve partecipare agli eventi da casa, ha lamentato l’assenza dei politici.

Greta Adamek, la rappresentante del panel per un’economia più forte, il lavoro, l’educazione e la gioventù, ha detto a EURACTIV che la tempistica della conferenza ha reso difficile avere discussioni fruttuose. “Ci rimane solo una sessione in cui potremmo discutere il contenuto degli argomenti. I cittadini sentono la necessità di più sessioni per raggiungere un risultato decente”.

Supporter

Co-finanziato dall'Unione europea

Le opinioni espresse nella presente pubblicazione sono quelle dell'autore che ne assume la responsabilità esclusiva. Il Parlamento Europeo non è responsabile dell'eventuale uso delle informazioni in essa contenute.