Cos’è e come funziona il premio europeo Carlo Magno della gioventù

Valorizzare le nuove generazioni, dare fiducia e visibilità ai giovani, prendersi cura del futuro europeo sono gli obiettivi del premio europeo Carlo Magno della gioventù.

Sono aperte le candidature per presentare i progetti volti ad ottenere il premio dedicato ai giovani dell’Unione europea, assegnato congiuntamente dal Parlamento europeo e dalla Fondazione del Premio internazionale Carlo Magno dal 2008.
Dalla prima edizione ad oggi, sono stati presentati più di 3000 progetti.

Il premio è rivolto ai giovani tra i 16 e i 30 anni di tutti gli Stati membri dell’Unione europea coinvolti in iniziative che contribuiscono a diffondere l’identità europea e promuovere una conoscenza reciproca tra i cittadini e le cittadine dell’Unione.
Saranno selezionati i progetti che favoriscono lo sviluppo di un sentimento comune di integrazione europea e forniscono modelli di comportamento per i giovani europei, nonché offrono esempi pratici di convivenza comunitaria e incentivano la partecipazione attiva. I progetti possono essere presentati da singoli o da gruppi.

Ogni anno, i rappresentanti dei 27 vincitori nazionali vengono invitati ad Aquisgrana per la cerimonia di premiazione, due giorni prima della festività dell’Ascensione, circostanza in cui sono annunciati i tre vincitori europei. Quest’anno, la cerimonia si terrà l’11 maggio 2021. I tre migliori progetti saranno premiati dal presidente del Parlamento europeo David Sassoli e da rappresentanti della Fondazione del Premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana.

7500 euro saranno consegnati al progetto vincitore, mentre al secondo e al terzo classificato spetteranno rispettivamente 5000 euro e 2500 euro. Una somma importante alla quale si aggiunge la possibilità di visitare il Parlamento europeo a Bruxelles e Strasburgo, e la visibilità data ai progetti che saranno pubblicizzati tramite i canali d’informazione del Parlamento europeo e della Fondazione.

Inoltre, la premiazione, alla presenza di vari leader Ue, rappresenta un’importante occasione di confronto per creare reti e connessioni e al tempo stesso per conoscere progetti interessanti e giovani dinamici da tutte le parti dell’Unione europea.

Il progetto può essere presentato compilando il modulo di domanda online, caricando i documenti necessari entro lunedì 22 febbraio 2021.
Il riassunto della domanda deve essere redatto in inglese, francese o tedesco. La descrizione del progetto può comunque essere scritta in una qualsiasi delle lingue ufficiali dell’UE. Sarà importante mostrare le caratteristiche del progetto, mettendo in luce il modo in cui promuove la comprensione europea e internazionale. Ogni proposta, anche se è realizzato da più nazione, va presentato solo nel paese strettamente legato al progetto.

Entro un mese dal termine della presentazione dei progetti, le giurie nazionali composte da deputati al Parlamento europeo e da rappresentanti delle organizzazioni giovanili nazionali designeranno i 27 vincitori nazionali, che saranno contattati con tutte le informazioni per la cerimonia ad Aquisgrana.

Nelle edizioni precedenti sono stati premiati progetti come scambi di giovani, eventi nel campo sportivo, artistico e culturale, riviste giornalistiche e format radiofonici, come il programma italiano Europhonica IT, vincitore dell’edizione 2019.
Selezionato tra 285 progetti, Europhonica IT ha l’obiettivo di raccontare le attività dell’Unione europea in modo semplice ed interessante, offrendo, secondo la giuria, un esempio di come avvicinare i giovani alle istituzioni europee, aiutandoli a capire il suo funzionamento e allo stesso invitando a partecipare attivamente.

Per maggiori informazioni e per domande relative alla procedura di presentazione delle candidature contattare l’indirizzo dedicato: ecyp2021@ep.europa.eu

A cura di Caterina Moser

Europea è un'iniziativa di:

IAI CSSF CESPI ECFR CSSF movimentoeuropeo OCBT VillaVigoni