Open-es, la piattaforma digitale per lo sviluppo sostenibile delle imprese

Promoted content

[Eni]

Una iniziativa per connettere tutte le imprese impegnate nel percorso di transizione energetica che vogliono unirsi verso l’obiettivo di una crescita sempre più attenta alla sostenibilità ambientale e sociale. Si chiama Open-es, ed è la piattaforma per lo sviluppo sostenibile delle imprese nata dalla collaborazione tra Eni, Boston Consulting Group (BCG) e Google Cloud.

La piattaforma digitale ha debuttato lo scorso 31 marzo su www.openes.io e in pochi mesi alla community si sono unite più di 2.000 aziende italiane e internazionali di diversi settori industriali, e numerosi player che hanno coinvolto i propri fornitori e relative filiere.

Alla base del progetto c’è l’idea di aggregare, in maniera aperta e collaborativa, tutte le aziende che vogliono essere protagoniste di un avanzamento sostenibile dell’ecosistema industriale in Italia e nel mondo. Un processo di crescita comune e non competitivo, basato su quattro pilastri di sostenibilità fondamentali per il presente e il futuro: l’attenzione al pianeta, quella alle persone, la prosperità economica e i princìpi di governance aziendale.

Su questi assi si basano le metriche ESG (ambientali, sociali, di governance aziendale) definite dal World Economic Forum e dall’International Business Council (IBC) nel quadro dell’iniziativa ‘Stakeholder Capitalism Metric’, che Eni, assieme ad altre 61 compagnie internazionali, si è impegnata a sostenere. E che sono alla base del modello dati che sta al cuore di Open-es. Si tratta di metriche selezionate per la loro chiarezza e versatilità, che consentono a tutte le aziende – dalle piccole e medie imprese ai leader di settore – di misurarsi in un percorso di crescita e sviluppo sui valori della sostenibilità, verso una consapevolezza diffusa a tutta la catena del valore.

Attraverso la piattaforma, le imprese possono creare il proprio profilo di sostenibilità e autorizzare l’accesso ai propri dati a diversi clienti e stakeholder senza duplicare informazioni ed attività, ottenere analisi e benchmark per capire il proprio posizionamento rispetto a realtà simili, accedere a un piano di sviluppo dedicato e a servizi utili per crescere e migliorare,  condividere esperienze, valorizzare le proprie best practice di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, oltre a chiedere e offrire supporto.

Uno strumento semplice ed intuitivo, costruito per offrire all’intero ecosistema industriale un supporto reale, focalizzandosi sul valore e i piani di crescita per le aziende. Lo scopo è rendere concreta la sinergia fra la transizione verso gli obiettivi di decarbonizzazione e la trasformazione digitale, consentendo di valorizzare le esperienze e le pratiche virtuose di sostenibilità lungo tutta la filiera industriale.

Per questo Eni, in linea con il suo impegno per la transizione energetica raccontato anche nel report di sostenibilità Eni for 2020, ha deciso di valorizzare la sua esperienza e il percorso di sviluppo sostenibile intrapreso da tempo, mettendoli a disposizione dell’intera filiera energetica e degli altri settori industriali per promuovere lo sviluppo di un ecosistema virtuoso.

“Teniamo molto a questa operazione poiché rappresenta un nuovo importante passo verso la creazione di una forte sinergia nel sistema imprenditoriale rispetto al raggiungimento degli obiettivi sul clima”, ha detto in occasione del lancio della piattaforma l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi.

“Eni – ha aggiunto – si fa promotore di questo strumento, condividendo la propria esperienza e il proprio know how in tutti gli ambiti della sostenibilità, ma l’obiettivo è che questo possa diventare un sistema che include il più ampio numero possibile di imprese, un luogo di tutti, al fine di compiere un percorso comune di continuo miglioramento operativo e tecnologico nella sostenibilità dell’industria”.

A caratterizzare Open-es c’è un percorso evolutivo che, anche attraverso i feedback degli utenti, consentirà di migliorare e arricchire costantemente le sue funzioni e i servizi offerti.

Open-es punta a diventare uno strumento concreto di procurement sostenibile, promuovendo processi aperti e inclusivi affinché l’intero ecosistema di imprese dell’energia possa contribuire allo sviluppo di un futuro migliore per il pianeta.