Le Capitali – La Francia nega di aver negoziato l’acquisto dello spyware israeliano Pegasus

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui. Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata a Brexit: finché il confine del Regno Unito rimarrà in Irlanda sarà sempre un problema per l’Ue di Chris MacManus, tradotto da Andrea Bianchi

Oggi alle ore 16:00 non perdete il webinar “La riforma del Patto di Stabilità e crescita e della governance economica europea” con Declan COSTELLO, Carlo ALTOMONTE, Susanna CAFARO, Fabrizio PAGANI e Luisa TRUMELLINI

disponibile su:

 

 

Allo stesso modo non perdete il webinar di venerdì 26 novembre alle ore 18 dal titolo “Pensare il futuro dell’Europa a 150 anni dalla nascita di Luigi Sturzo” con Nicola ANTONETTI, Giuseppe CONTE, Silvia COSTA, Antonio TAJANI e Patrizia TOIA

disponibile su:

 

 

Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

Buongiorno da Parigi.

La Francia avrebbe negoziato con il gruppo israeliano NSO per acquistare lo spyware Pegasus, secondo il MIT Technology Review. I colloqui si sono interrotti dopo che le rivelazioni di luglio hanno identificato Emmanuel Macron come uno dei molti obiettivi del software. Contattato da EURACTIV Francia, l’Eliseo ha negato questa informazione. Mathieu Pollet riferisce da Parigi. Per saperne di più.

Macron firmerà un partenariato strategico a Zagabria prima del trattato del Quirinale a Roma. Il presidente francese Emmanuel Macron si recherà mercoledì in Croazia e il giorno dopo a Roma. Questo gli permetterà di “preparare la presidenza francese del Consiglio dell’Unione europea”, che avrà inizio il 1° gennaio. Per saperne di più.


EUROPA OCCIDENTALE

BERLINO

Coalizione tedesca: uscita dal carbone anticipata e messa al bando delle caldaie a gas. I negoziati per la prima coalizione di governo a tre si concludono a Berlino, mentre i Verdi ottengono concessioni dell’ultimo minuto come l’accelerazione dell’uscita dal carbone. Per saperne di più.

///

VIENNA

L’Austria avverte che le regole del COVID Pass non sono state rispettate in tutta Europa. L’Austria ha avvertito che le diverse misure prese dai paesi dell’UE per affrontare la pandemia potrebbero portare ad una frammentazione nell’uso del certificato COVID. Secondo il ministro degli affari europei Karoline Edtstadler, il certificato COVID deve essere rafforzato per assicurare un approccio armonizzato in tutta l’UE. Per saperne di più.


NORD EUROPA

HELSINKI

La Finlandia si candida alla presidenza dell’OSCE per il 2025. La Finlandia si candiderà per la presidenza dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) per il 2025, ha detto il presidente Sauli Niinistö durante una visita in Germania.  Per saperne di più.


REGNO UNITO E IRLANDA

DUBLINO

A causa di preoccupazioni relative ai consumi energetici, la Commissione irlandese per la regolamentazione dei servizi di pubblica utilità (CRU) annuncia limiti sull’uso dei centri per i dati. La CRU ha annunciato martedì che, mentre non avrebbe emesso un divieto assoluto per i centri per i dati che si collegano alla rete nazionale del paese, nuove misure sarebbero state messe in atto per limitare il loro utilizzo di energia.  Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

ATENE

La Commissione europea sta considerando un progetto pilota sotto il nome di “preposizionamento” da attuare per la prima volta in Grecia la prossima estate. I vigili del fuoco forestali dal Nord Europa come la Svezia, si stabiliranno in Grecia e in altri paesi dove si verificano grandi incendi durante i mesi estivi. Per saperne di più.

///

ROMA

Gli italiani potranno effettuare il richiamo del vaccino anti-COVID cinque mesi dopo la seconda dose. Il periodo minimo per ottenere un richiamo dopo aver ricevuto due dosi dei vaccini Pfizer/BioNTech, Moderna o AstraZeneca, o la dose unica di Johnson & Johnson, sarà di cinque mesi invece che di sei, secondo una lettera pubblicata martedì dal direttore generale per la prevenzione delle malattie del ministero della salute, Giovanni Rezza. Per saperne di più.

///

MADRID

Il partito indipendentista catalano ERC apre la strada al bilancio spagnolo per il 2022. Martedì, il partito indipendentista catalano, la Sinistra Repubblicana di Catalogna (Esquerra Republicana de Catalunya, ERC) ha detto che voterà il bilancio spagnolo per il 2022, aprendo la strada alla sua approvazione entro la fine dell’anno, ha riferito il partner di EURACTIV, EFE. Per saperne di più.

///

LISBONA

Costa: quest’anno, l’economia del Portogallo crescerà al pari delle altre economie dell’UE. L’economia del Portogallo potrebbe allinearsi al trend positivo dell’UE quest’anno o il prossimo, ha detto martedì il primo ministro António Costa. Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

PRAGA

“Dopo alcuni decenni tranquilli, è stato osservato che nell’ultimo periodo un aumento delle attività dei servizi di intelligence iraniani in Europa, così come la loro crescente aggressione contro l’opposizione al regime in esilio”, ha scritto il Servizio Ceco di Informazioni sulla Sicurezza (BIS) nel suo rapporto annuale pubblicato martedì. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

L’Ungheria non parteciperà allo schema di approvvigionamento congiunto con l’UE sui vaccini, ma rinuncerà anche a ordinare i vaccini russi e cinesi . Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

Lockdown all’orizzonte per la Slovacchia dopo l’appello della presidente. La presidente slovacca Zuzana Čaputová ha esortato la coalizione di governo ad approvare rapidamente le norme per imporre un lockdown totale dopo aver visitato un reparto ospedaliero COVID-19 a Bratislava martedì. Per saperne di più.

///

VARSAVIA

Economia polacca: Il premier polacco Mateusz Morawiecki ha cercato di frenare l’impennata dell’inflazione della valuta polacca annunciando un possibile intervento per stabilizzare la situazione. Il tasso di cambio dell’Euro con lo Złoty secondo la banca centrale è il più alto degli ultimi 12 anni, a 4,72. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

SARAJEVO

“L’esercito della Republika Srpska non sarà costituito”, ha detto l’alto rappresentante per la Bosnia ed Erzegovina Christian Schmidt in un’intervista alla Voice of America. La Republika Srpska (RS) è un’entità serba interna alla BiH e.. Per saperne di più.

///

Minatori di carbone in sciopero, fermata la produzione in tutte le miniere. Diverse centinaia di minatori si sono riuniti davanti alla sede del governo della Federazione della BiH (entità bosniaca e croata), esprimendo il loro malcontento per le condizioni di lavoro e avvertendo che non lasceranno il sito finché le loro richieste non saranno soddisfatte. Nel giorno dello sciopero, i minatori hanno fermato la produzione in tutte e sette le miniere di carbone.

Le loro richieste includono un salario minimo di 500 euro, il superamento degli anni di servizio e la piena attuazione del contratto collettivo.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

SOFIA | SKOPJE

Sofia e Skopje si mostrano unite nel cordoglio dopo il tragico incidente stradale. La Macedonia del nord e la Bulgaria hanno dichiarato simultaneamente un periodo di lutto nazionale dopo che 46 persone sono morte nell’incendio di un autobus sull’autostrada bulgara di Struma, circa 50 chilometri a sud della capitale Sofia. I sette sopravvissuti che sono riusciti a fuggire prima che l’autobus bruciasse completamente sono in condizioni stabili all’ospedale di Sofia. Per saperne di più.

///

BUCHAREST

Il parlamento rumeno ascolterà i ministri di gabinetto proposti da Ciuca. I ministri scelti dal primo ministro designato Nicolae Ciuca saranno ascoltati mercoledì davanti alle commissioni parlamentari, dopo che Ciuca ha presentato martedì al parlamento la sua lista di ministri e il proprio programma di governo.  Un voto di fiducia per il nuovo governo è previsto per giovedì. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

Il premier polacco: la dipendenza energetica dell’UE dalla Russia aumenterà con il gasdotto Nord Stream 2. La dipendenza dell’Europa dal gas russo aumenterà quando il controverso gasdotto Nord Stream 2 diventerà operativo, ha detto martedì il premier polacco Mateusz Morawiecki dopo un incontro con il suo omologo croato Andrej Plenković a Zagabria. Inoltre, il premier polacco ha accennato a un piano più ampio guidato dalla Russia che coinvolge anche la regione balcanica. Per saperne di più.

///

BELGRADO

Almeno due morti e 16 feriti in un’esplosione in una fabbrica di motori a razzo a Belgrado. Un’esplosione nell’azienda EdePro, che produce parti per razzi, ha scosso il sobborgo belgradese di Leštane alle 14 di martedì, lasciando almeno due operai morti e 16 feriti. Per saperne di più.

///

TIRANA

La democrazia albanese è stata fortemente indebolita negli ultimi cinque anni. Il paese si è infatti classificato nelle ultime posizioni in diversi settori, secondo il Global State of Democracy Index. Per saperne di più.


AGENDA

  • UE: La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen riferisce i risultati della COP26 / La leader dell’opposizione bielorussa Svetlana Tikhanovskaya si rivolge al Parlamento europeo / Il Partito Popolare Europeo nomina il suo candidato alla presidenza del Parlamento europeo.>
  • Svezia: Il Parlamento vota sulla nomina di Magdalena Andersson come primo ministro.
  • Croazia: Il presidente francese Emmanuel Macron visita Zagabria.
  • Romania: Audizioni di proposte di ministri nelle commissioni del Parlamento.
  • Serbia: Conferenza, Balcani aperti – La strada per la stabilizzazione, la cooperazione e la prosperità regionale, si terrà in parlamento. La conferenza sarà aperta dal presidente della Camera Ivica Dacic e dall’ambasciatore americano Anthony Godfrey.

***
[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]