Clima, alleanza Ue-Bill Gates per promuovere l’energia pulita: investimenti da un miliardo

Bill Gates a Bruxelles nel 2018 per la nascita del fondo di investimento Breakthrough Energy Europe. EPA-EFE/STEPHANIE LECOCQ

La partnership vede la Breakthrough Energy, fondata da Bill Gates, convogliare capitale privato e fondi filantropici per sostenere ulteriormente i finanziamenti forniti dall’UE per diffondere le tecnologie a basse emissioni su cui l’Europa sta scommettendo per raggiungere i suoi obiettivi climatici. L’obiettivo è quello di mobilitare insieme fino a 820 milioni di euro, o 1 miliardo di dollari, dal 2022 al 2026.

Il Breakthrough Energy è un gruppo mondiale di 28 grandi investitori di 10 nazioni che si impegnano ad investire in imprese emergenti coinvolte nel settore dell’energia pulita; sul sito leggiamo una citazione di Bill Gates che spiega l’idea di base dietro al progetto: “Il mio ottimismo di base sul cambiamento climatico deriva dalla mia fede nell’innovazione. Le condizioni non sono mai state così chiare per sostenere le scoperte energetiche. È il nostro potere di inventare che mi rende fiducioso”. Oltre al fondatore, i volti noti che vi fanno parte sono il fondatore di Amazon Jeff Bezos; l’imprenditore di cloud computing Marc Benioff, che è anche proprietario del giornale Time; l’uomo più ricco del mondo, il fondatore di Alibaba Jack Ma; l’imprenditore filantropo George Soros; il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg.

Il fondo dovrebbe accompagnare investimenti privati agli investimenti europei in alcuni settori particolarmente promettenti che hanno bisogno di un grosso capitale di investimento: l’idrogeno prodotto da energia rinnovabile, i carburanti sostenibili per l’aviazione, la tecnologia per risucchiare la CO2 dall’atmosfera e l’immagazzinamento di energia a lunga durata. Tecnologie considerate fondamentali per ridurre le emissioni di settori come l’industria pesante e l’aviazione, ma allo stesso tempo troppo costose e al momento perdenti nella competizione con le alternative certamente più economiche dei combustibili fossili.

Alla conferenza sui cambiamenti climatici del 2015 (la famosa COP 21) a Parigi, Bill Gates aveva annunciato un impegno storico da parte di 24 nazioni per dare priorità all’innovazione nell’energia pulita. Nel 2019, questi paesi della Mission Innovation, insieme alla Commissione europea, hanno investito altri 4,6 miliardi di dollari per sostenere lo sviluppo di nuove e migliori tecnologie a basse emissioni. Il fondatore di Microsoft nel 2018 ha firmato un memorandum d’intesa con la Commissione europea a Bruxelles per la creazione di fondo comune, chiamato “Breakthrough Energy Europe” con una capitalizzazione di 100 milioni di euro.

In occasione della sesta riunione ministeriale della Mission Innovation è stata annunciata questa nuova partnership: Breakthrough Energy «sosterrà le imprese e gli innovatori dell’Ue per raccogliere i vantaggi delle tecnologie per la riduzione delle emissioni e creare i posti di lavoro di domani», ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

Gli investimenti si concentreranno sulla costruzione di progetti dimostrativi commerciali su larga scala per ridurre il costo delle tecnologie. I capitali provati si affiancheranno ai fondi dell’UE che vengono dal bilancio dell’Unione e dal fondo per l’innovazione dell’UE, che deriva dalla vendita di permessi nel mercato del carbonio dell’Unione.