Anche l’Italia nel progetto europeo per i veicoli pesanti a idrogeno

Il primo camion fuel cell del progetto H2Haul. [Twitter]

Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea e vede la partecipazione di un consorzio composto da 16 partner provenienti da sette Paesi membri.

Obiettivo del progetto H2Haul (Hydrogen Fuel Cell Trucks for Heavy Duty Zero Emissions Logistics) è la costruzione di 16 camion fuel cell. Il progetto prevede anche l’installazione di stazioni di rifornimento di idrogeno. Il progetto, nato nel 2019, terminerà tra cinque anni, e si svolge in quattro siti dimostrativi: Belgio, Francia, Germania e Svizzera.

L’Italia partecipa al progetto con Iveco

Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea e vede la partecipazione di un consorzio composto da 16 partner provenienti da sette paesi europei. Il consorzio offre tutte le competenze necessarie, in ambito industriale e scientifico, per guidare verso la prima costruzione di un certo numero di veicoli pesanti Fuel Cell in Europa. In particolare, si  prevede la progettazione e realizzazione di quattro camion rigidi IVECO[1] che percorreranno ciascuno 60.000-85.000 km annui, finalizzati alla distribuzione di prodotti Coop sul territorio svizzero. Un’ecellente occasione per l’Italia per accrescere competenze tecniche in un settore che si annuncia decisivo per la competitività ne settore dei trasporti per il prossimo futuro.

Una prospettiva favorevole al progetto

Nel gennaio 2020 è stato reso pubblico il rapporto[2] di Hydrogen Council[3] dove si analizza la competitività dell’idrogeno nei prossimi anni, per i suoi diversi utilizzi.

Dall’analisi del rapporto si evince che l’aumento della produzione di idrogeno (e dunque della sua la distribuzione) e l’implementazione di nuove tecnologie permetterà una diminuzione drastica dei  costi entro il 2030 per varie applicazioni, compresi mezzi di trasporto più pesanti (es. camion). Ne consegue che l’idrogeno diverrà nel tempo sicuramente più competitivo sul mercato, conribuendo all’ulteriore successo del progetto e dei suoi futuri sviluppi.

Contributi alla costruzione di veicoli pesanti fuel cell: H2-Share

Nel mese scorso un camion rigido con celle a combustibile a idrogeno da 27 tonnellate costruito da VDL[4] ha iniziato la sua prima dimostrazione con BREYTNER[5] nell’ambito del progetto H2-Share finanziato dall’UE.

Si tratta di un grande passo avanti nello sviluppo dell’industria dei veicoli pesanti a zero emissioni. L’inizio dell’operatività del camion a celle a combustibile H2Share contribuirà al successo del progetto H2Haul.

[1] Società italiana specializzata nella produzione di veicoli industriali e autobus.

[2] Path to hydrogen competitiveness, Hydrogen Council, 20 Gennaio 2020.

[3] Hydrogen Council è un’iniziativa globale di aziende leader nel settore dell’energia, dei trasporti e dell’industria.

[4] VDL Bus & Coach è un’azienda olandese produttrice di autobus e pullman.

[5] BREYTNER è il risultato di una collaborazione tra gli specialisti della logistica Baartmans e Vlot Holding.