Mentre l’Europa punta al Green Deal la Polonia intende restare ancorata al carbone

Si riaccendono le tensioni tra l’UE e la Polonia, motivo della contesa è la decisione del governo di Varsavia di ignorare la sentenza della Corte di giustizia europea, emessa in via cautelativa in attesa della sentenza definitiva, di sospendere l’attività estrattiva della miniera di carbone di Turów che alimenta l’annessa centrale termoelettrica recentemente potenziata. Si tratta dell’ennesima decisione unilaterale del governo polacco, un atto molto grave ed emblematico dell’attuale posizione polacca all’interno dell’UE dal momento che le sentenze e le misure cautelari della Corte di giustizia sono vincolanti e direttamente applicabili