Camion elettrici: Volkswagen, Daimler e Volvo collaborano per creare una rete di ricarica europea

Un camion Mercedes Actros elettrico. [EPA-EFE/FOCKE STRANGMANN]

I reparti di produzione dei veicoli pesanti di Volkswagen, Daimler e Volvo hanno annunciato lunedì 5 luglio una sinergia per costruire una rete di 1.700 punti di ricarica per veicoli commerciali elettrici in tutta Europa.

Il piano iniziale prevede un investimento da 500 milioni di euro nel progetto quinquennale, ma le aziende sperano di attrarre ulteriori partner e fondi pubblici per costruire più stazioni di ricarica per mezzi pesanti e autobus elettrici.

Le stazioni di ricarica ad alte prestazioni useranno elettricità da fonti rinnovabili e saranno sistemate vicino alle autostrade, ai poli logistici e alle destinazioni. Saranno aperte a tutti i marchi di veicoli commerciali, senza distinzione.

Le aziende sperano che questo progetto “fungerà da catalizzatore per realizzare il programma del Green Deal europeo per un trasporto merci neutrale al carbonio entro il 2050, sia tramite le infrastrutture che con gli obiettivi green”.

Un recente report chiedeva l’installazione di 15 mila punti di ricarica ad alte prestazioni in Europa entro il 2025 per permettere il graduale spostamento verso la propulsione elettrica per i veicoli da trasporto, una cifra che avrebbe dovuto salire a 50 mila entro il 2030, secondo l’associazione industriale dei produttori di automobili Acea.

Mobilità sostenibile, i Tir elettrici sono pronti a sfidare quelli diesel

Presto i TIR elettrici saranno tecnologicamente pronti a competere con quelli alimentati a combustibili fossili: lo afferma uno studio svedese, che tuttavia rileva anche che la loro diffusione potrebbe essere ostacolata dalla mancanza di infrastrutture di ricarica rapida.

Secondo lo …

Il capo del reparto camion di Volkswagen Matthias Gründler, ha dichiarato che “è evidente che il futuro dei trasporti sarà elettrico” e che questa iniziativa è stata un primo passo per accelerare la transizione verso un futuro dello spostamento di merci privo di combustibili fossili. “Il prossimo passo dovrà essere un impegno a lungo termine da parte dell’Ue per una rete di ricarica che attraversi tutta l’Europa”, ha aggiunto.

“È l’obiettivo di tutti i costruttori di camion europei quello di raggiungere la neutralità climatica nel 2050”, ha dichiarato Martin Daum, Ceo di Daimler Truck. “È però essenziale che la costruzione di nuove infrastrutture vada di pari passo con l’immissione in circolazione di camion a zero emissioni”.

Questa iniziativa non è la prima collaborazione tra marchi nell’ambito del settore dei veicoli merci. Daimler e Volvo avevano annunciato a maggio una collaborazione per sviluppare celle a idrogeno combustibile per veicoli pesanti.

Da Iveco a Daimler, sette produttori di camion si impegnano a dire addio al diesel entro il 2040

I maggiori produttori europei di camion hanno siglato un impegno per eliminare dalle loro vendite i veicoli inquinanti entro il 2040, puntando sull’idrogeno e le batterie.  A darne notizia è il quotidiano britannico Financial Times, che anticipa i contenuti del …