Vincere la sfida del PNRR o trionfare alle prossime elezioni amministrative?

La sfida principale sia per il governo italiano e le forze politiche che lo sostengono che per la società civile dovrebbe essere una efficace implementazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza sia nell’utilizzo effettivo delle ingenti risorse finanziarie assegnate all’Italia sia nella realizzazione di quelle riforme strutturali tanto necessarie al nostro paese e da tanto tempo attese e promesse dalle varie compagini che si sono succedute al governo negli anni passati. Invece all’avvicinarsi delle elezioni amministrative di ottobre assistiamo al solito squallido teatrino delle forze politiche e delle organizzazioni rappresentative della società civile impegnate a discutere di tutt’altro e a litigare su qualunque cosa pur di guadagnare consenso e strappare un voto in più. Non è un bello spettacolo né un buon segnale rispetto alla necessità di una classe politica più consapevole della portata della sfida che stiamo affrontando e delle sue conseguenze in prospettiva futura per noi e per l’Europa.

Commissione Europea

Con il sostegno del Parlamento Europeo