Riforma della giustizia, un processo fondamentale per il successo del Pnrr italiano

L’affluenza alle urne per il referendum sulla giustizia dello scorso 12 giugno è stata la più bassa di sempre nella storia della Repubblica Italiana, pari al 20.9% ben al di sotto del minimo necessario per validare la consultazione. Il processo di riforma della giustizia torna quindi in mano al governo che dovrà agire presto e bene perché un sistema giuridico efficace, rapido, certo e indipendente oggi è diventato un pre-requisito basilare per lo sviluppo economico di un paese moderno in quanto tutela investimenti ed investitori, favorisce la voglia d’impresa, attira i capitali e assicura una corretta competizione tra i diversi soggetti economici. Non a caso la riforma della giustizia è allo stesso tempo uno dei pilastri e uno dei nodi cruciali da superare sulla via del successo del nostro PNRR.

Commissione Europea

Con il sostegno del Parlamento Europeo