Parole d’Europa: Carbon Trading Emission Scheme

Il Carbon Trading Emission Scheme, più noto come EU ETS (European Union Emission Trading Scheme) è una sorta di mercato europeo che comprende tutti i paesi dell’UE più Islanda, Liechtenstein e Norvegia, all’interno del quale le industrie possono vendere e acquistare una sorta di Carbon Bonds o certificati di emissioni di CO2 per rimanere entro i limiti imposti dall’UE per le emissioni inquinanti.

Sostanzialmente le aziende che per la loro attività produttiva emettono meno CO2 possono vendere le proprie quote di emissioni inquinanti alle aziende che hanno emissioni superiori al tetto fissato dall’UE generando, in teoria, un circolo virtuoso che incentiva la conversione ecologica in quanto le aziende più green oriented vendendo le quote in surplus ottengono un vantaggio economico dagli investimenti fatti mentre le aziende meno green oriented sono costrette a pagare a caro prezzo le emissioni che eccedono i limiti imposti. La Commissione Europea attualmente sta valutando le opzioni per ampliare il campo d’azione dell’ETS e per integrarlo tra le possibili risorse proprie nel quadro della trasformazione del NGEU in uno strumento strutturale per l’UE.

Commissione Europea

Con il sostegno del Parlamento Europeo