Breton: senza il mercato unico, le industrie tedesche e olandesi moriranno

49068587306_3e044c1912_b

Grazie al mercato unico dell’UE, la Germania effettua il 50% delle sue esportazioni, quindi se non c’è un mercato unico, non c’è l’industria tedesca, ha detto il commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton.

“Per l’Olanda, è più del 60%, quindi senza il mercato unico, la sua industria morirà”, ha detto Breton in un’intervista congiunta alla greca MEGA TV e al giornale portoghese Expresso.

“Il mercato interno non può essere mantenuto se salviamo solo una o due industrie di uno o due Stati membri. Siamo tutti sulla stessa barca e per noi questa barca è l’Europa”, ha sottolineato.

Interrogato sul tanto atteso piano di ripresa della Commissione europea contro gli effetti devastanti della crisi COVID-19, ha affermato che è importante prevedere sia dei sussidi che dei prestiti.

“Questa è una crisi molto specifica di enorme portata. Dobbiamo fare in modo di avere due direzioni”, ha detto, aggiungendo che è giusto che tutti abbiano pari accesso alla capacità di prestito.

Per quanto riguarda le PMI, che rappresentano il 99% di tutte le imprese dell’UE e che sono state colpite duramente dalla pandemia, ha sottolineato che molte avranno bisogno di sovvenzioni dirette.

“Dobbiamo essere molto chiari. Molte piccole e medie imprese avranno bisogno di sovvenzioni, naturalmente non è stato ancora deciso, ma come Commissario per il Mercato Interno questo è ciò per cui mi sto battendo, e non sono il solo”.