Re-open Eu, arriva l’app per viaggiare in sicurezza in Europa

Uno stabilimento balneare a Mondello, Palermo. [EPA-EFE/IGOR PETYX]

Lunedì 15 giugno, giorno in cui nella maggior parte dei Paesi europei è stata ripristinata la  libera circolazione, la Commissione Ue ha lanciato “Re-open EU”, una piattaforma web per favorire la ripresa sicura dei viaggi e del turismo in Europa.

La piattaforma fornirà informazioni in tempo reale su frontiere, mezzi di trasporto disponibili, restrizioni di viaggio, salute pubblica e misure di sicurezza come l’allontanamento fisico o l’uso di maschere. Re-open Eu sarà disponibile anche come app per mobile. Per ciascuno Stato membro ci sarà una mappa interattiva che offre aggiornamenti sulle misure nazionali in vigore e informazioni sulle aperture di siti turistici, musei, ristoranti e spiagge. L’obiettivo è consentire ai cittadini di pianificare al meglio le proprie vacanze in totale sicurezza.

Informazioni in 24 lingue diverse

L’app accentra in un unico sito le informazioni fornite dalla Commissione e dagli Stati membri e sarà disponibile nelle 24 lingue ufficiali dell’Unione europea. “Dopo settimane di confinamento, le frontiere interne dell’UE stanno riaprendo. Il sito web Re-open EU che oggi presentiamo offrirà ai viaggiatori un facile accesso alle informazioni necessarie per programmare gli spostamenti con fiducia e non correre rischi durante il viaggio – ha dichiarato Thierry Breton, commissario per il Mercato interno – .Ciò aiuterà anche i piccoli ristoratori e proprietari di alberghi e le città di tutta Europa a trarre ispirazione dalle soluzioni innovative sviluppate da altri.”

In Europa riaprono le frontiere: tempi e regole dei diversi Paesi

Nella maggior parte dei Paesi europei decadono le restrizioni sugli spostamenti introdotte a metà marzo per arginare la diffusione della pandemia di coronavirus, e si potrà cominciare di nuovo a circolare liberamente all’interno dell’Unione. Tuttavia i singoli Stati hanno scelto …

“Ricominciare a esplorare l’Europa in modo sicuro”

“Il vasto e ricco patrimonio culturale dell’Europa è uno dei nostri principali punti di forza. Tuttavia, l’impossibilità di viaggiare e la chiusura della maggior parte dei luoghi d’interesse in questi ultimi mesi sono state un duro colpo per la cultura e il turismo. La piattaforma Re-open EU offre informazioni aggiornate ed essenziali per consentirci di ricominciare a esplorare l’Europa in modo sicuro”, ha aggiunto Mariya Gabriel, commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani.

I buoni di sostegno

La piattaforma conterrà anche informazioni sui sistemi dei buoni di sostegno, che consentono ai consumatori di acquistare buoni per futuri soggiorni o pasti da utilizzare dopo la riapertura. Questi voucher garantiranno alle imprese del settore quella liquidità necessaria per ripartire al più presto. Nell’ambito delle iniziative dell’Unione europea per rilanciare il turismo, su Europeana Pro sarà creato un hub per aiutare i professionisti del patrimonio culturale a scoprire iniziative a sostegno del turismo. La piattaforma culturale digitale europea Europeana  invece lancerà l’iniziativa “Alla scoperta dell’Europa”, che i promotori hanno presentato come “una collezione di opere d’arte e fotografie di alcuni dei monumenti europei più caratteristici”.