Corte federale tedesca: Youtube potrebbe essere ritenuto responsabile dei contenuti illegali caricati sulla piattaforma

Youtube potrebbe essere ritenuto responsabile della mancata rimozione dei contenuti illegali caricati sulla piattaforma. [Michael Vi/Shutterstock]

Le piattaforme di condivisione video come Youtube potrebbero essere ritenute responsabili per i contenuti che violano il copyright caricati su di esse se non agiranno immediatamente, come ha stabilito la Corte tedesca.

Questa decisione si inserisce nel contesto più ampio della battaglia dell’industria della creatività e intrattenimento contro il materiale caricato illegalmente online. In questo senso, le piattaforme di condivisione dei contenuti svolgono un ruolo importante.

“Dobbiamo esaminare meglio i dettagli completi della decisione della Corte per capire meglio come impatta i nostri utenti e la piattaforma”, ha dichiarato un portavoce di Youtube interpellato da EURACTIV. Secondo la sentenza, infatti, una piattaforma di condivisione potrebbe ritrovarsi in tribunale anche se a caricare un contenuto illegale fosse stata una terza parte.

La Corte di giustizia federale tedesca ha stabilito che la responsabilità si applicherebbe anche ai servizi di hosting condiviso che raccolgono dati e li rendono accessibili agli utenti. In ogni caso, la piattaforma sarebbe chiamata a rispondere nel caso in cui non agisse con sufficiente rapidità dopo aver ricevuto la segnalazione di una violazione.

Corte Ue: Youtube non è automaticamente responsabile delle violazioni del copyright

La sentenza stabilisce che i siti streaming non possono essere accusati di violazione della proprietà intellettuale, a meno che non siano direttamente coinvolti. Tuttavia con la nuova direttiva sul copyright il quadro normativo cambia.

I gestori di piattaforme online violano il …

La sentenza in questione è arrivata dopo il caso di Frank Peterson, produttore musicale per l’artista britannica Sarah Brightman, che ha richiesto la rimozione di materiale caricato illegalmente dai fan della cantante, avendo firmato un accordo di distribuzione esclusivo.

La Corte federale tedesca segue i dettami della Corte di giustizia dell’Ue. Nel 2021 questa aveva stabilito che, sebbene in generale i servizi di condivisione online non focalizzati sulla pirateria non debbano essere considerati responsabili dei contenuti illegali che ospitano, ci siano eccezioni.

Una queste è il caso in cui la piattaforma non rimuova rapidamente i contenuti protetti da diritto d’autore dopo una richiesta da parte del proprietario. La Corte tedesco ha ora rinviato i casi ai tribunali di grado inferiore per stabilire se YouTube possa essere responsabile sulla base delle indicazioni della Corte Ue.

“Ora che il caso si sposta nei tribunali inferiori, restiamo fiduciosi sul sistema che abbiamo costruito per lottare contro le violazioni del copyright e aiutare i proprietari a ricevere un giusto compenso”, ha dichiarato il portavoce di Youtube.

Tuttavia, l’esito finale del procedimento tedesco potrebbe essere favorevole alla non responsabilità di YouTube. Secondo l’avvocato specializzato in diritto d’autore Eleonora Rosati, la Corte Ue ha lasciato intendere che YouTube non sarebbe responsabile per la violazione del diritto d’autore ai sensi della direttiva InfoSoc, che si applica in questo caso.

“Mi aspetto che l’esito finale del procedimento in Germania vada in direzione della non responsabilità di Youtube, perché la Corte di giustizia Ue ha accennato al fatto che, sulla base delle circostanze riferite dal tribunale nazionale, YouTube non sarebbe responsabile di violazione del copyright ai sensi della direttiva InfoSoc 2001/29”, ha detto Rosati.

In particolare, questo contenzioso riguarda il quadro giuridico disponibile prima dell’adozione della direttiva sul copyright nel 2019. In base a quest’ultima, le piattaforme dovrebbero fare del loro meglio per ottenere un’autorizzazione dai titolari dei diritti interessati per ospitare e rendere disponibili contenuti caricati dagli utenti che incorporano materiali protetti.