L’Antitrust Ue multa le ferrovie tedesche, austriache e belghe per cartello sul trasporto merci

Un treno merci della Deutsche Bahn vicino a Brema. [EPA/FOCKE STRANGMANN]

La Commissione europea ha inflitto multe per un totale di 48 milioni di euro alle compagnie ferroviarie nazionali di Germania (Db), Austria (Öbb) e Belgio (Sncb) per la partecipazione ad un cartello per l’assegnazione dei clienti sul traffico di merci transfrontaliero.

La violazione delle regole della concorrenza Ue contestata alle ferrovie tedesche, austriache e belghe è quella di essersi accordate tra loro per scambiarsi informazioni sui contratti richiesti dai clienti e scambiarsi le quote per proteggere i propri guadagni.

La violazione riguarda i cosiddetti ‘treni-blocco’, ovvero convogli che conducono tutto il loro viaggio dalla partenza all’arrivo senza essere mai separati né fermati. Secondo il modello di condivisione del carico, le compagnie ferroviarie che forniscono servizi transfrontalieri di solito offrono un singolo prezzo complessivo ai clienti con un singolo contratto multilaterale.

L’inchiesta della Commissione ha svelato le pratiche scorrette, condotte in un periodo che va dall’8 dicembre 2008 al 30 aprile 2014, con la Sncb coinvolta solo dal 2011 e riguardanti il settore del trasporto di merci convenzionali.

“Il trasporto ferroviario è essenziale per un modello di economia sostenibile”, ha dichiarato la commissaria europea alla concorrenza Margrethe Vestager.  “È importante offrire una concorrenza leale ai clienti perché i trasporti siano a loro volta sostenibili. Un cartello tra operatori chiave del settore ferroviario è contro questo obiettivo e questa decisione dimostra che non sarà accettato”.

Complessivamente, le Deutsche Bahn tedesche hanno visto la propria multa aumentata del 50% per essere recidive, in quanto già coinvolte in precedenza in un’indagine dell’antitrust europeo. Tenendo conto degli sconti applicati, le Db pagheranno una multa di oltre 48 milioni di euro, mentre Sncb ne pagherà 270 mila. Le ferrovie austriache Öbb si vedranno invece scontare l’intero importo di 37 milioni di euro di multa.