La repressione della protesta delle donne in Polonia

Il governo polacco ha mobilitato le forze armate per contrastare l’ultima minaccia contro la stabilità nazionale: le donne. Scese in piazza a protestare contro la riforma dalle legge sull’interruzione volontaria di gravidanza, che, di fatto, rende impossibile, se non in casi estremi, ricorrere all’aborto.