Le Capitali – Ungheria: la posizione di Kiev sui diritti delle minoranze “limita” qualsiasi sostegno in caso di conflitto

Elencando diversi casi di sostegno dell'Ungheria all'Ucraina avvenuti negli ultimi anni, il ministro degli Esteri ungherese Péter Szijjártó ha accusato l'Ucraina di continuare a privare la minoranza etnica ungherese dei propri diritti. [EPA-EFE/CHAMILA KARUNARATHNE]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Unione europea della Salute: gli Stati hanno deciso di rafforzare il mandato dell’Ema di Valentina Iorio.

Leggete anche Energia, gli Stati Uniti lavorano per trovare forniture di gas alternative alla Russia per l’Ue di Alessandro Follis.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

BUDAPEST

Se gli ucraini non si  cambieranno la loro politica contro le minoranze, ciò limiterà molto la capacità del governo ungherese di fornire a Kiev qualsiasi tipo di sostegno, anche in questo conflitto, ha affermato il ministro degli Esteri Péter Szijjártó in un’intervista con la testata filo-governativa Magyar Nemzet. Per saperne di più.

///

BERLINO

I deputati tedeschi si sono divisi sui vaccini obbligatori. I legislatori sono divisi al di là delle posizioni ufficiali dei rispettivi partiti, dopo il primo dibattito del Bundestag sui vaccini obbligatori che si è svolto mercoledì. Per saperne di più.

///

PARIGI

La candidata di sinistra propone di creare un’agenzia europea per l’asilo. La candidata presidenziale di sinistra Christiane Taubira si è detta favorevole alla “creazione di un’agenzia europea per l’asilo”, incontrando i volontari nei centri di accoglienza per migranti a Briançon, una città al confine con l’Italia sulle Alpi. Per saperne di più.

///

VIENNA

La pandemia riporta l’industria turistica austriaca ai livelli degli anni ’70. Il settore turistico austriaco, una parte cruciale dell’economia del paese, è stato duramente colpito dalla pandemia di COVID-19, scendendo al di sotto dei livelli visti negli anni ’70, ha rilevato l’istituto di statistica austriaco. Per saperne di più.

///

L’AIA

Il governo olandese consente la riapertura di bar, ristoranti e musei. Martedì il primo ministro olandese Mark Rutte ha dato il via libera alla riapertura di bar, ristoranti e musei dopo che il paese li aveva chiusi per oltre un mese. Per saperne di più.


REGNO UNITO E IRLANDA

DUBLINO

L’Irlanda istituisce un gruppo di esperti per rivedere le lezioni della pandemia. Il governo irlandese ha istituito un gruppo di esperti per identificare gli insegnamenti tratti dalla pandemia di COVID-19. Per saperne di più.


NORD EUROPA E PAESI BALTICI

HELSINKI

La Finlandia prevede di assistere al “boom economico più forte dalla fine degli anni ’80”. Due gruppi finanziari prevedono che l’economia finlandese godrà di una forte crescita quest’anno, e uno di loro che prevede che il 2022-23 vedrà il boom più forte dagli anni ’80. Per saperne di più.

///

STOCCOLMA

La premier Andersson si rifiuta di convocare il comitato di difesa sulla situazione in Ucraina. La prima ministra socialdemocratica Magdalena Andersson ha rifiutato di convocare un comitato di difesa – un forum di consultazione tra il governo e i rappresentanti dei partiti parlamentari sulla politica di sicurezza e difesa – per discutere della situazione in Ucraina, nonostante gli appelli di diversi partiti di opposizione. Andersson ha definito i colloqui diplomatici in corso una “questione secondaria”. Per saperne di più.

///

OSLO

Leader talebano soddisfatto dell’incontro a Oslo. Il ministro degli Esteri talebano Amir Khan Muttaqi si è detto soddisfatto dopo un incontro di tre giorni in Norvegia, ma non conferma che siano state fatte promesse concrete per migliorare i diritti delle donne in Afghanistan. Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

MADRID | HELSINKI

Spagna e Finlandia avvertono di “gravi conseguenze” se la Russia invaderà l’Ucraina. Il primo ministro Pedro Sánchez e il suo omologo finlandese Sanna Marin hanno dichiarato in una conferenza stampa congiunta a Madrid che la Russia dovrebbe aspettarsi “gravi conseguenze” se dovesse invadere o aggredire militarmente l’Ucraina. Per saperne di più.

///

ATENE

Il primo ministro greco respinge le proprie responsabilità per il fiasco del governo sulla tempesta di neve. Dopo giorni di assenza dal pubblico, il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis si è scusato mercoledì 26 gennaio per la cattiva gestione di una tempesta di neve che ha paralizzato il Paese questa settimana, e ha lasciato alcuni cittadini intrappolati nelle auto per più di venti ore. Tuttavia, Mitsotakis ha incolpato la società che gestisce l’autostrada Attiki Odos, intorno all’area metropolitana di Atene, dove lunedì migliaia di passeggeri sono rimasti bloccati. Per saperne di più.

///

ROMA

Persistono disaccordi tra i partiti italiani sulle elezioni presidenziali. Anche mercoledì, nel terzo giorno di votazioni, i parlamentari italiani e i delegati regionali non sono riusciti a raggiungere un consenso su un candidato alle elezioni presidenziali. Per saperne di più.

///

LISBONA

Ricercatori portoghesi: la genetica dei batteri intestinali può essere alterata da una dieta povera di fibre. I ricercatori del Gulbenkian Science Institute (IGC) di Lisbona hanno scoperto che la genetica dei batteri intestinali può essere alterata da una dieta povera di fibre, rendendo l’intestino più permeabile alle infezioni e alle infiammazioni. Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

BRATISLAVA

Il primo ministro slovacco sostiene la vaccinazione obbligatoria contro il COVID-19. Il primo ministro slovacco Eduard Heger (OĽaNO) ha dichiarato che sosterrà la vaccinazione obbligatoria in caso di una nuova variante più pericolosa che riempisse gli ospedali e mettesse sotto pressione i sistemi sanitari. Per saperne di più.

///

VARSAVIA

Proteste a Varsavia per l’aumento del bilancio delle vittime legate alla sentenza polacca sull’aborto. Centinaia di persone si sono radunate mercoledì sera presso il Tribunale costituzionale e la sede del partito al potere Diritto e Giustizia (PiS), per protestare contro la sentenza anti-aborto emessa dal Tribunale nel 2020, dopo che un’altra donna è morta a causa del rifiuto dei medici di farla abortire in tempo. Per saperne di più.

///

PRAGA

Quasi la metà delle famiglie degli anziani cechi soffre di povertà energetica. Le famiglie degli anziani cechi sono altamente vulnerabili agli attuali picchi dei prezzi dell’elettricità e del riscaldamento. Fino al 60% di loro è a rischio, e circa il 40% soffre già di povertà energetica. Tuttavia, l’attuale situazione legata ai prezzi elevati del gas non è l’unico fattore che contribuisce a questo andamento negativo. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA

La Bulgaria si posiziona come colomba nella crisi ucraina. Sofia di fatto ha rifiutato una presenza aggiuntiva di forze NATO sul territorio del paese in connessione con la crisi ucraina, e si è impegnata a risolverla diplomaticamente. Per saperne di più.

///

BUCAREST

La Romania vuole una maggiore presenza della NATO e degli Stati Uniti sul suo territorio. La Romania continuerà le sue azioni per aumentare le truppe della NATO e degli Stati Uniti sul suo territorio, ha affermato mercoledì il presidente Klaus Iohannis, aggiungendo che ciò contribuirà a migliorare la sicurezza nazionale. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

La Croazia si procurerà 89 mesi da combattimento Bradley dagli Stati Uniti. La Croazia e gli Stati Uniti hanno concordato l’acquisto di veicoli da combattimento Bradley, per i quali la Croazia pagherà 145,3 milioni di dollari, ha dichiarato mercoledì il primo ministro Andrej Plenković. Per saperne di più.

///

BELGRADO

I principali partner della coalizione al governo della Serbia decidono di presentarsi separatamente alle elezioni. I due principali partner della coalizione di governo in Serbia, il Partito progressista serbo (SNS), guidato dal presidente Aleksandar Vučić, e il Partito socialista serbo (SPS) guidato dal presidente del parlamento Ivica Dačić, hanno deciso di non presentarsi in coalizione alle elezioni politiche di aprile, ha riferito mercoledì il quotidiano Nova di Belgrado. Per saperne di più.

///

SARAJEVO

Palmer e Eichhorst: la riforma elettorale cruciale per superare la crisi politica. La riforma elettorale è fondamentale per rafforzare il quadro istituzionale della Bosnia-Erzegovina, hanno affermato l’inviato speciale statunitense Matthew Palmer e la direttrice del Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE) Angelina Eichhorst, dopo aver incontrato i membri di entrambe le camere del parlamento della Bosnia-Erzegovina. Per saperne di più.

///

TIRANA

Bandiera albanese consegnata al 18enne olimpionico. A Deni Xhepa, l’unico partecipante dell’Albania alle imminenti Olimpiadi invernali di Pechino, è stata consegnata la bandiera nazionale, che porterà all’evento che inizierà il 4 febbraio. Per saperne di più.


AGENDA

  • UE: Riunione informale dei ministri dell’Istruzione e della gioventù a Strasburgo / Il commissario europeo per il Vicinato e l’allargamento Olivér Várhelyi visita l’Ucraina / Il commissario per gli Affari interni Ylva Johansson a San Francisco per incontrare i rappresentanti di Google, Apple e Meta / Il capo della diplomazia dell’UE Josep Borrell visita il Kenya.
  • Germania: il cancelliere Olaf Scholz incontra il presidente del Consiglio centrale degli ebrei in Germania, Josef Schuster, in occasione della Giornata internazionale della memoria dell’Olocausto.
  • Belgio: la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen incontra il re del Belgio.
  • Regno Unito: la maggior parte delle restrizioni Covid viene revocata in Inghilterra.
  • Svezia: decisione del governo sullo smaltimento delle scorie nucleari.
  • Polonia: le scuole passeranno in parte alla didattica a distanza per combattere il Covid-19.
  • Slovacchia: il primo ministro olandese Mark Rutte in visita a Bratislava.
  • Romania: il ministro della Difesa francese Florence Parly visita la Romania e incontra il primo ministro Nicolae Ciuca.
  • Croazia: si celebra la Giornata internazionale della memoria dell’Olocausto.
  • Bulgaria: il primo ministro bulgaro Kiril Petkov e il procuratore capo del paese Ivan Geshev sono a Bruxelles per partecipare a una riunione a porte chiuse del Parlamento europeo del gruppo LIBE per il monitoraggio della democrazia, dello stato di diritto e dei diritti fondamentali (DRFMG).

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]