Le Capitali – Sofia, le pressioni Ue per far cadere il veto su Skopje rischiano di alimentare il “putinismo” nel Paese

EURACTIV ha chiesto agli analisti politici bulgari quale sarebbe il prezzo politico della revoca del veto del Paese all'avvio dei negoziati di adesione all'Ue della Macedonia del Nord, nel contesto di una crisi politica che ha visto l'abbandono di uno dei partiti della coalizione a quattro proprio per disaccordi sulla questione di Skopje. [Shutterstock/Plam Petrov]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’editoriale La Bce chiude i rubinetti: ma che altro poteva fare? di Fabio Masini.

Oggi, martedì 14 giugno, alle 18:00, non perdete il webinar organizzato da CesUE e EURACTIV Italia “Il futuro dell’Europa: cruciali giovani e istruzione”. Potete seguirlo in streaming a questo link.

“Il futuro dell’Europa, cruciali giovani e istruzione”, oggi, martedì 14 giugno, alle 18.

disponibile sui siti web e sui canali social di EURACTIV Italia e del CESUE

 


Le notizie di oggi dalle Capitali

SOFIA

Sofia, le pressioni Ue per far cadere il veto su Skopje rischiano di alimentare il putinismo. La revoca da parte del governo di Sofia del veto sull’adesione Ue della Macedonia del Nord potrebbe dare man forte a idee anti-europee e ad un “brutale putinismo” nel Paese, secondo gli analisti politici. Per saperne di più.

///

BERLINO

Tedeschi divisi sull’adesione dell’Ucraina all’Ue. Secondo un nuovo sondaggio pubblicato questa settimana, i tedeschi dell’est della Germania sono più titubanti sull’ingresso dell’Ucraina nel blocco rispetto ai tedeschi occidentali. Per saperne di più.

///

PARIGI

Macron esorta a  rafforzare la difesa dell’Ue. Il Presidente francese Emmanuel Macron, lunedì, ha dichiarato che andrebbe rafforzata l’industria della difesa dell’Ue, piuttosto che spendere molti fondi all’estero. Per saperne di più.

///

VIENNA

L’Austria vieta i boiler a gas nei nuovi edifici a partire dal 2023. L’Austria sta rinnovando la sua legge sul riscaldamento in chiave sostenibile, anticipando l’eliminazione delle caldaie a gas e imponendo la sostituzione delle caldaie a olio e a carbone con sistemi ecologici, per ridurre la dipendenza del Paese dal gas russo. Per saperne di più.

///

L’AIA

Ue, Corte penale internazionale e Paesi Bassi insieme per la giustizia in Ucraina. I Paesi Bassi, insieme al Commissario europeo per la Giustizia Didier Reynders e al Procuratore della Corte penale internazionale Karim Khan, organizzeranno il 14 luglio una conferenza ministeriale sulla responsabilità per i crimini di guerra commessi durante l’invasione russa dell’Ucraina. Per saperne di più.


GRAN BRETAGNA E IRLANDA

DUBLINO

Dublino critica il Regno Unito per la legge sul Protocollo. Dublino ha criticato aspramente il governo britannico per aver proposto una nuova norma che facilita la modifica unilaterale di alcune parti del Protocollo sull’Irlanda del Nord. Per saperne di più.


PAESI NORDICI E BALTICI

STOCCOLMA

Il monito dell’istituto svedese SIPRI: arsenali nucleari in aumento nel prossimo decennio. Secondo le previsioni dell’Istituto Internazionale di Ricerca sulla Pace di Stoccolma (SIPRI), nel suo Report annuale per il 2022, gli arsenali nucleari sono destinati a crescere nel corso del prossimo decennio, con una “tendenza preoccupante”. Per saperne di più.

///

VILNIUS

La Lituania uscirà dal sistema elettrico post-sovietico prima del previsto. La Lituania conta di rendersi autonoma dal sistema elettrico post-sovietico, noto come anello Brell, prima di quanto inizialmente previsto, ha dichiarato il Presidente lituano Gitanas Nausėda in un incontro con la Commissaria Ue per l’energia, Kadri Simson, a Vilnius lunedì. Per saperne di più.


SUD EUROPA

ROMA

La destra italiana vicina al successo alle elezioni amministrative. I conservatori hanno avuto successo in molti comuni italiani e il partito di destra Fratelli d’Italia, di Giorgia Meloni, si appresta a superare la Lega di Matteo Salvini, secondo i primi risultati delle elezioni amministrative di domenica, usciti nel pomeriggio di lunedì 13 giugno. Per saperne di più.

///

LISBONA

Portogallo e Regno Unito firmano un accordo, mentre Londra litiga con Bruxelles. Il Premier portoghese António Costa ha sottolineato il continuo sostegno di Lisbona all’Unione Europea ma, al di là dei disaccordi sulla Brexit, ha tessuto le lodi della “vecchia alleanza luso-britannica”, durante la cerimonia per la firma di un’ampia dichiarazione tra Portogallo e Regno Unito, con il Primo Ministro britannico Boris Johnson, lunedì a Londra. Per saperne di più.

///

MADRID

Andalusia, centrodestra verso una vittoria schiacciante, dicono i sondaggi. Il Partido Popular, partito di centrodestra, è destinato a vincere le elezioni regionali in Andalusia il 18 giugno e ad avvicinarsi alla maggioranza assoluta di 55 seggi su 109, secondo i sondaggi elettorali pubblicati lunedì (13 giugno) da ABC, El País e La Razón. Per saperne di più.


VISEGRAD 

BRATISLAVA

La Slovacchia sostiene le ambizioni dell’Ucraina nell’Ue, ma senza scorciatoie. Il Premier slovacco Eduard Heger ha dichiarato sostegno al percorso dell’Ucraina verso l’adesione all’Ue. Ma, dopo aver incontrato il Cancelliere tedesco Olaf Scholz a Berlino, ha anche ribadito che non dovrebbero essere pensate “scorciatoie”. Per saperne di più.

///

VARSAVIA

La coalizione di governo si spacca di nuovo sui Fondi del Recovery Plan. Il partito di governo Diritto e Giustizia (PiS) è diviso sull’accordo con la Commissione europea per sbloccare i fondi europei per la ripresa. Per saperne di più.

///

PRAGA

Fondi agricoli Ue, la Commissione multa la Repubblica Ceca. La Commissione europea ha imposto una multa di 3,3 milioni di euro alla Repubblica Ceca per gli errori commessi nella ripartizione dei sussidi agricoli Ue. In particolare, per conflitto d’interessi, dato che l’ex Premier Andrej Babiš è proprietario della holding agrochimica Agrofert, che ha ricevuto i sussidi. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

BUCAREST

In Romania il primo caso di vaiolo delle scimmie. La Romania ha confermato il suo primo caso di vaiolo delle scimmie. Si tratta di un uomo di 26 anni, di Bucarest, che è attualmente in cura e ricoverato in isolamento, in buone condizioni. Le indagini delle autorità sanitarie hanno rivelato che la sua compagna aveva recentemente viaggiato in Paesi europei in cui si sono registrati molti casi di vaiolo delle scimmie.

Il Ministro della Salute Alexandru Rafila ha dichiarato che la Romania riceverà circa 2.500 vaccini contro il vaiolo delle scimmie dopo che la Commissione Europea avrà completato la procedura di acquisizione.

(Bogdan Neagu | EURACTIV.ro)

///

BELGRADO 

Il Ministro austriaco supporta l’adesione graduale dei Balcani occidentali. Il Ministro degli esteri austriaco Alexander Schallenberg, lunedì a Belgrado, ha dichiarato che l’Ue dovrebbe iniziare a trattare i Paesi dei Balcani occidentali che vogliono aderire all’Unione “gradualmente” come Stati membri. Per saperne di più.

///

PODGORICA 

Montenegro, i pensionati chiedono un aumento della pensioni. I pensionati in Montenegro lamentano di essere in condizioni “al limite della sopravvivenza”. Lunedì, durante una protesta davanti al Parlamento, hanno chiesto un aumento delle pensioni. Per saperne di più.

///

TIRANA

Il governo albanese si impegna a realizzare il Parco nazionale di Vjosa. Il governo albanese ha firmato un memorandum d’intesa con l’azienda internazionale Patagonia per lo sviluppo del Parco Nazionale del Vjosa, mentre il Premier Edi Rama ha proibito qualsiasi attività economica che interessi il fiume. Per saperne di più.

///

BALCANI OCCIDENTALI

Migranti, nel 2022 la rotta dei Balcani occidentali è stata la più percorsa. Secondo i nuovi dati di Frontex, la rotta dei Balcani occidentali è ora la più percorsa dai migranti che cercano di entrare irregolarmente nell’Ue. Per saperne di più.


AGENDA

  • Ue: Consiglio Affari esteri (Commercio), Consiglio Salute / La Presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen in Israele e Palestina / La Commissaria agli Affari interni, Ylva Johansson, interviene alla Conferenza Parlamentare del Mar Baltico / Riunioni delle commissioni del Parlamento europeo / Votazione sulla tassonomia verde dell’energia / Punto stampa dell’eurodeputata S&D Maria Arena sulla Conferenza annuale internazionale sul futuro dei diritti umani al Parlamento europeo.
  • Austria: Arnold Schwarzenegger tiene una conferenza annuale sul cambiamento climatico.
  • Regno Unito: Parte il primo volo che trasporta i richiedenti asilo in Ruanda, come previsto dal nuovo piano britannico per la gestione dei migrandi che dovrebbe partire / 40 anni dalla fine della guerra delle Falkland.
  • Svezia:  Vincitori del Premio Nobel in visita in Svezia, tra cui anche la co-vincitrice del Nobel per la Pace nel 2021, Maria Ressa.
  • Cipro: Visita del Presidente palestinese Mahmud Abbas.
  • Romania: Il Presidente francese Emmanuel Macron è atteso in Romania, dove parlerà con il Presidente Klaus Iohannis e incontrerà le truppe francesi di stanza in Romania che fanno parte della Nato Response Force.
  • Mondo: Giornata mondiale del donatore di sangue.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Vlad Makszimov, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor, Sofia Stuart Leeson, Eleonora Vasques]