Le Capitali – Praga e Bratislava ignorano i legami del Ministro della difesa ungherese con la Russia

Lo sviluppo dell'industria ungherese della difesa e l'aumento della spesa per la difesa sono da tempo una priorità del governo di Viktor Orbán. [Shutterstock/castigatio]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata al video commento Legislative francesi, momento critico per il rilancio dell’iniziativa europeista della Francia di Roberto Castaldi.

Domani, martedì 14 giugno, alle 18:00, non perdete il webinar organizzato da CesUE e EURACTIV Italia “Il futuro dell’Europa: cruciali giovani e istruzione”. Potete seguirlo in streaming a questo link.

locandina 14 giugno 2022

disponibile sui siti web e sui canali social di EURACTIV Italia e del CESUE

 


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali

VISEGRAD

Praga e Bratislava ignorano i legami del Ministro della difesa ungherese con la Russia. I Ministeri della difesa di Repubblica Ceca e Slovacchia stanno valutando la possibilità di raggiungere accordi commerciali con le aziende di cui è proprietario il nuovo Ministro della difesa ungherese, e non sembrano affatto preoccupati dal possibile conflitto di interessi, visto il coinvolgimento di Kristóf Szalay-Bobrovniczky in affari con colossi russi. Gli esperti sostengono che, sebbene la mossa sia legale, rappresenterebbe un “allontanamento dai valori originari” a vantaggio di un “puro pragmatismo”. Per saperne di più.


EUROPA OCCIDENTALE

PARIGI

La coalizione di sinistra fa naufragare le speranze di maggioranza assoluta di Macron. Testa a testa tra il movimento Ensemble e l’alleanza di sinistra NUPES, rispettivamente con il 25,75% e il 25,66% dei voti, alla conclusione del primo turno delle elezioni legislative di domenica. Non è detto che il partito di Macron riesca a ottenere la maggioranza assoluta dopo il secondo turno di domenica prossima. Per saperne di più.

L’automotive francese si oppone allo stop alle auto a combustione dal 2035. L’industria automobilistica francese ha condannato all’unanimità il voto del Parlamento europeo che vieta la produzione di auto con motore a diesel e benzina a partire dal 2035, sostenendo che si tratta di una mossa di “distruzione industriale” e di un “passo verso l’ignoto”. Per saperne di più.

///

BERLINO

Scholz in visita a Kiev con i leader di Francia e Italia. Il Cancelliere tedesco Olaf Scholz sarà in visita a Kiev insieme al Presidente francese Emmanuel Macron e al Presidente del Consiglio italiano Mario Draghi, in vista del vertice del G7 del 26 giugno. Per saperne di più.

///

VIENNA

Austria, il Ministro degli Affari sociali propone di tassare i ricchi. I patrimoni del 5% degli austriaci più ricchi dovranno essere tassati per contribuire a finanziare l’aumento della spesa pubblica causato dalla pandemia e dall’inflazione, ha ribadito il Ministro degli Affari sociali Johannes Rauch in un’intervista rilasciata sabato. Per saperne di più.

///

L’AIA

I Paesi Bassi appoggiano le candidature Ue di Albania e Macedonia del Nord. Il governo olandese sostiene ora le candidature per l’adesione all’Ue di Albania e Macedonia del Nord, superando così il veto posto sui negoziati, insieme a Francia e Danimarca, nel 2019. Per saperne di più.


GRAN BRETAGNA E IRLANDA

LONDRA

I Ministri minimizzano le controversie del disegno di legge sul Protocollo. I Ministri del Regno Unito insistono sul fatto che il nuovo disegno di legge, concepito per consentire di scavalcare parti del Protocollo dell’Irlanda del Nord, non violerà il diritto internazionale. Per saperne di più.

///

DUBLINO

Dublino apprezza le critiche del CoE al progetto di legge britannico sull’immunità ai responsabili dei Troubles. Dublino ha accolto con favore la decisione del Consiglio d’Europa di chiedere al Regno Unito informazioni dettagliate su come la proposta di legge che concede l’immunità condizionale a coloro che sono accusati di reati risalenti all’epoca dei Troubles sia conforme alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Per saperne di più.


PAESI NORDICI E BALTICI

TALLINN

I populisti estoni abbandonano le speranze di governo e puntano alle elezioni del 2023. Il Partito Popolare Conservatore dell’Estonia e il Partito di Centro, i due partiti populisti del Paese, puntano alle elezioni generali del marzo 2023, dato che i progressi nei negoziati per un nuovo governo li lasceranno probabilmente all’opposizione. Per saperne di più.

///

HELSINKI

Stoltenberg: “legittime” le riserve della Turchia sulla sicurezza delle adesioni di Svezia e Finlandia alla NATO. Le riserve sollevate dalla Turchia nell’opporsi alle richieste di adesione alla NATO di Finlandia e Svezia sono “legittime”, ma i colloqui con Ankara continueranno, ha dichiarato domenica il Segretario generale dell’Alleanza, Jens Stoltenberg. Per saperne di più.


SUD EUROPA

MADRID

Algeri assicura che il blocco delle relazioni con la Spagna non ha ripercussioni sull’Ue. La decisione di Algeri di sospendere un trattato di amicizia bilaterale con la Spagna, la scorsa settimana, è legata esclusivamente alla recente svolta diplomatica di Madrid sul Sahara occidentale e non ha implicazioni dirette sulla politica commerciale dell’Ue, ha dichiarato il governo algerino. Per saperne di più.

///

ROMA

Il referendum sulla giustizia in Italia fallisce. Domenica, non si è recato alle urne un numero di elettori sufficiente a raggiungere il quorum richiesto per i cinque referendum abrogativi sulla giustizia. Un tema, questo, su cui l’Italia si trova ora impegnata in un complesso processo di riforma. Per saperne di più.


VISEGRAD 

PRAGA

Macron “non capisce” l’aggressione russa, dice il Ministro degli esteri ceco. Il Ministro degli Esteri ceco, Jan Lipavský, ha criticato i commenti del Presidente francese Emmanuel Macron, secondo cui “la Russia non deve essere umiliata in Ucraina”. Per saperne di più.

///

VARSAVIA

Nucleare entro il 2033, gli esperti mettono in dubbio i piani del governo polacco. Il piano del governo polacco di avere la prima centrale nucleare entro il 2033, come parte dei sei reattori che intende mettere in funzione entro il 2043, è troppo ambizioso, hanno detto gli esperti. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

Un’azienda slovacca riparerà i veicoli militari ucraini. L’azienda slovacca Konštrukta Defence inizierà presto a riparare gli equipaggiamenti militare ucraino dopo che entrambe le parti hanno concordato la riparazione di “poche decine” di veicoli non specificati danneggiati nel corso della guerra contro i russi, ha confermato il Ministro della difesa Jaroslav Naď. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

LUBIANA 

Slovenia, l’opposizione contro l’appello a riconsiderare la posizione sulla guerra in Ucraina. Alcuni esponenti dell’opposizione sono scesi in campo contro un appello firmato da due ex Presidenti sloveni, con cui chiedevano che il nuovo governo assumesse “una posizione di buonsenso sulla guerra in Ucraina”, con l’obiettivo di portare l’Ucraina e la Russia ad impegnarsi in “seri colloqui di pace”. Per saperne di più.

///

SOFIA

Scholz spera ancora che Sofia tolga il veto all’adesione Ue di Skopje. Il Cancelliere tedesco Olaf Scholz ha dichiarato che è possibile fare progressi sul veto della Bulgaria ai negoziati di adesione all’Ue della vicina Macedonia del Nord, dopo l’incontro con il Premier bulgaro Kiril Petkov, che ha confermato che Sofia toglierà il veto solo se Skopje soddisferà i requisiti proposti. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

Croazia ottimista sulla ripresa del turismo, ma mancano 10.000 lavoratori. La Croazia si aspetta una grande stagione turistica dopo due anni marchiati dalla pandemia, ma ancora mancano circa 10.000 lavoratori, ha dichiarato domenica a N1 il Presidente dell’Associazione croata del turismo. Per saperne di più.

///

BELGRADO 

Il Parlamento Ue esorta la Serbia a riconsiderare le relazioni con la Russia. La Serbia dovrebbe dimostrare il suo impegno nei confronti delle politiche e degli standard dell’Ue, riconsiderando le sue relazioni con la Russia in particolare su temi come economia, difesa e disinformazione, secondo quanto riporta un rapporto che sarà votato all’inizio di questa settimana dalla commissione per gli affari esteri del Parlamento europeo (AFET). Per saperne di più.

///

SARAJEVO

A Bruxelles, i leader bosniaci si impegnano per l’Europa, la democrazia e la stabilità. I leader dei partiti politici della Bosnia-Erzegovina (BiH) e i membri della presidenza si sono incontrati a Bruxelles domenica (12 giugno) per adottare un accordo in cui si impegnano a preservare uno Stato pacifico, stabile e indipendente e ad aderire ai valori dell’Ue. Per saperne di più.

///

TIRANA

Procede la svolta dell’Albania verso il gas, con due nuovi giacimenti. Il governo ha annunciato l’approvazione di due nuovi parchi di pannelli solari e un accordo su due giacimenti di gas come parte del continuo tentativo di diversificare il settore energetico nel Paese. Per saperne di più.


AGENDA

  • Ue: Consiglio Affari esteri (Commercio), Consiglio Agricoltura e pesca / La Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen si reca in Israele / La Vicepresidente della Commissione Vĕra Jourová incontra il Ministro degli esteri spagnolo José Manuel Álbares.
  • Germania: Il Cancelliere Olaf Scholz ospita il Premier slovacco Eduard Heger, segue conferenza stampa.
  • Svizzera: 50° sessione del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite.
  • Gran Bretagna: Attesa la pubblicazione della legge sul Protocollo per l’Irlanda del Nord da parte del governo britannico / Davanti a Downing Street protesta contro il programma di respingimento dei richiedenti asilo in Ruanda.
  • Svezia: La Premier Magdalena Andersson e il Segretario generale della NATO Jens Stoltenberg parlano in conferenza stampa.
  • Repubblica Ceca: ​​I Ministri degli esteri di Indonesia, Ungheria, Lituania e Timor Est visiteranno Praga. L’incontro si svolgerà nell’ambito del Dialogo indo-pacifico di Praga, incentrato su questioni economiche, territoriali e di sicurezza digitale.
  • Serbia: Il Ministro austriaco per gli affari europei, Alexander Schallenberg, in visita in Serbia, dove parlerà con il Ministro degli esteri Nikola Selaković, la Premier Ana Brnabić e il Presidente Aleksandar Vučić.
  • Mondo: Giornata internazionale di sensibilizzazione sull’albinismo.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Vlad Makszimov, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor, Sofia Stuart Leeson, Eleonora Vasques]