Le Capitali – Polonia, i sondaggi mostrano un aumento del consenso per il partito di Donald Tusk

L'ondata di popolarità, tuttavia, non è ancora abbastanza grande da superare nei rilevamenti il partito nazionalista Legge e giustizia, attualmente al governo. [EPA-EFE/MACIN BIELECKI]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo 
Brexit, l’Ue propone un accordo sui prodotti agroalimentari come quello con la Svizzera di Alessandro Follis, EURACTIV Italia 

Leggete anche Infrastrutture, via libera del Parlamento Ue al fondo da 30 miliardi. Tra i progetti c’è anche la Tav di Valentina Iorio, EURACTIV Italia


Le notizie di oggi dalle Capitali:

 

VARSAVIA

Dopo il sorprendente ritorno alla politica polacca dell’ex presidente del Consiglio europeo ed ex primo ministro della Polonia, Donald Tusk, tre istituti elettorali polacchi hanno pubblicato i risultati degli ultimi sondaggi sul sostegno ai partiti politici. La maggior parte delle persone voterebbe per il blocco conservatore di estrema destra attualmente al governo, formato da quattro partiti (Diritto e Giustizia, Polonia Unita, Accordo, partito Repubblicano), ma l’opposizione centrista Piattaforma Civica, guidata da Tusk, ha ricominciato a guadagnare popolarità.

(Anna Wolska |  EURACTIV.pl)

///

PRESIDENZA UE

Logar: audizioni sull’articolo 7 nell’agenda della presidenza slovena dell’UE. A nome del Consiglio dell’UE, il ministro degli Esteri sloveno Anže Logar ha dichiarato mercoledì al Parlamento europeo che le audizioni ai sensi dell’articolo 7 del trattato sull’Unione europea relative a Polonia e Ungheria sono all’ordine del giorno della presidenza slovena dell’UE, poiché molti deputati si sono detti critici rispetto al blocco delle procedure sanzionatorie in questione.

(Sebastijan R. Maček |  sta.si)

///

BERLINO

Un politico tedesco pubblica un rapporto sugli stati federali ex comunisti. Il segretario di Stato presso il Ministero federale degli affari economici Marco Wanderwitz, che in passato ha affrontato critiche per le sue osservazioni secondo cui i tedeschi dell’Est non erano in grado di acclimatarsi alla vita in una democrazia, mercoledì ha pubblicato un rapporto sui progressi degli stati federali ex comunisti.

(Nikolaus J. Kurmayer |  EURACTIV.de)

///

PARIGI

Il governo francese chiede una vaccinazione “massiccia” mentre i casi aumentano di nuovo. “Dopo diversi mesi di declino, l’epidemia sta di nuovo guadagnando terreno nel nostro Paese”, ha detto alla stampa il portavoce del governo Gabriel Attal dopo il Consiglio dei ministri settimanale di mercoledì, aggiungendo che solo una vaccinazione “massiccia” potrà impedire a una quarta ondata di colpire la nazione.

(Magdalena Pistorius |  EURACTIV.fr)

///

L’AIA

L’attentato al giornalista è un “attacco ai nostri valori”. I funzionari dell’UE hanno condannato mercoledì l’attentato al giornalista olandese Peter R. de Vries, in fin di vita dopo l’attentato nel centro di Amsterdam.

(EURACTIV.com with Reuters)


REGNO UNITO E IRLANDA

DUBLINO

Ministro dei trasporti irlandese: i viaggiatori del Regno Unito completamente vaccinati non dovranno essere messi in quarantena. Il ministro dei trasporti Eamon Ryan ha affermato che viaggiare dal Regno Unito all’Irlanda sarà molto più semplice per le persone completamente vaccinate, in quanto non dovranno essere messe in quarantena dal 19 luglio, secondo quanto riportato da RTE News.

(Paula Kenny |  EURACTIV.com)


PAESI NORDICI E BALTICI

VILNIUS

La Lituania espelle i diplomatici bielorussi da Vilnius. Il ministero degli Esteri lituano ha ordinato all’ambasciata bielorussa a Vilnius di ridurre a uno il personale diplomatico, in risposta a un’azione simile del governo di Minsk all’inizio di questa settimana.

(LRT.lt/en)

///

STOCCOLMA

Lo svedese Löfven rieletto il primo ministro con un voto risicato del Parlamento.Il leader socialdemocratico svedese Stefan Löfven è stato rieletto primo ministro dal Parlamento mercoledì, ponendo fine a settimane di crisi politica dopo le sue dimissioni il mese scorso.

(EURACTIV.com with Reuters)


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

Eurostat: Pil italiano crescerà del 5% nel 2021. La crescita economica dell’Italia pubblicata mercoledì dal sondaggio Eurostat è stimata “significativamente superiore a quella della primavera”, con la previsione di un aumento del Pil dal +4,2% al +5%.

(Daniele Lettig | EURACTIV.it)

///

ATENE

Un pubblico ministero indaga su presunto ‘COVID-gate’ all’aeroporto. Un procuratore greco ha deciso di indagare su notizie di stampa secondo cui a quattro giocatori di basket del club turcomanna del Fenerbahçe che avevano la febbre è stato permesso di entrare in Grecia aggirando i controlli COVID-19 su richiesta del viceministro della Protezione Civile Nikos Hardalias.

(Sarantis Michalopoulos |  EURACTIV.com)

///

MADRID

La polizia spagnola arresta alcuni sospetti dopo un pestaggio mortale. La polizia spagnola ha arrestato tre persone per il loro presunto coinvolgimento nell’uccisione di un uomo di 24 anni di nome Samuel, picchiato a morte nelle prime ore di sabato scorso nei pressi di una discoteca a La Coruna.

(EuroEFE)

///

LISBONA

Un sondaggio mostra che i cittadini portoghesi sono d’accordo con il servizio militare volontario e il servizio obbligatorio. Circa il 60% della popolazione portoghese è d’accordo con il servizio militare volontario e il 40% è favorevole al ritorno del servizio obbligatorio, percentuale che aumenta nei gruppi sopra i 45 anni, indica uno studio dell’Istituto nazionale di difesa.

(Ana Raquel Lopes |  Lusa.pt)

In altre notizie, il governo portoghese ha affermato di non poter fornire alle autorità locali indicazioni sulla protezione dei dati. Il ministro della modernizzazione dello stato, Alexandra Leitão, ha dichiarato mercoledì in parlamento che non spetta al governo fornire indicazioni alle autorità locali sul regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), assumendo la “gravità” del caso del consiglio comunale di Lisbona che aveva girato all’ambasciata russa i dati di alcuni dissidenti.

(Sónia Miguel |  Lusa.pt)


GRUPPO DI VISEGRAD

PRAGA | BRATISLAVA

La Slovacchia riapre i valichi di frontiera con la Repubblica Ceca. I cittadini cechi potranno nuovamente attraversare il confine con la Slovacchia dopo che lunedì il Paese ha deciso di annullare la sua controversa decisione di chiudere diversi valichi di frontiera per cercare di frenare la diffusione del COVID-19.

(Aneta Zachová | EURACTIV.cz)

///

BUDAPEST

Il governo ungherese ha inflitto una multa al libro di fiabe LGBTQI+ friendly. Le autorità governative della contea della capitale hanno imposto una multa di quasi 700 euro al distributore di un libro di fiabe raffigurante famiglie arcobaleno, pubblicato dalla Rainbow Families Foundation.
La notizia arriva dopo che l’Ungheria, mercoledì, ha respinto una richiesta della Commissione europea e di molti deputati dell’UE di abrogare la nuova legislazione che vieta alle scuole di utilizzare materiali ritenuti promuovere l’omosessualità.

(Vlagyiszlav Makszimov |  EURACTIV.com)

///

BRATISLAVA

Il tribunale slovacco dichiara incostituzionale il referendum sulle elezioni anticipate. La Corte costituzionale slovacca ha deciso che un referendum riguardo alla possibilità tenere elezioni anticipate non è conforme alla costituzione e quindi non può aver luogo, nonostante i partiti di opposizione abbiano raccolto oltre 524.000 firme, molte più della soglia minima di 350.000.

(Michal Hudec |  EURACTIV.sk)


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA

La Bulgaria firma un accordo con i produttori tedeschi di auto elettriche. Dopo che il colosso tedesco Volkswagen si è rifiutato di costruire un nuovo stabilimento in Bulgaria, una startup tedesca specializzata in auto elettriche ha mostrato interesse a investire 140 milioni di euro nel Paese.

(Krassen Nikolov |  EURACTIV.bg)

///

BUCAREST

La Romania è destinata alla crescita maggiore nell’UE. L’economia della Romania aumenterà del 7,4% nel 2021, la maggiore crescita nell’UE, secondo le previsioni economiche estive presentate mercoledì dalla Commissione europea.
La previsione è migliorata di oltre due punti percentuali rispetto a quella di primavera, pubblicata meno di due mesi fa. La Commissione ha affermato che la stima molto migliorata è dovuta alla performance dell’economia più forte del previsto nel primo trimestre di quest’anno.

(Bogdan Neagu | EURACTIV.ro)

///

ZAGABRIA

Il basso tasso di vaccinazione in Croazia richiede l’intervento del governo.L’Istituto croato di sanità pubblica (HZJZ) ha riferito martedì che solo il 37,3% della popolazione totale, o il 45% della popolazione adulta, era stato vaccinato. “Una nazione che vuole essere competitiva, redditizia, viene vaccinata senza pensarci due volte”, ha affermato il primo ministro croato Andrej Plenković. Il primo ministro ha citato come esempio Malta, dove l’80% della popolazione era stata vaccinata. In precedenza, ha indicato che il governo avrebbe preparato una base legislativa per subordinare alla vaccinazione la fornitura di sussidi per la conservazione del lavoro.

Sindacalisti e datori di lavoro hanno sottolineato che il governo non può ritenere responsabili lavoratori e datori di lavoro, ma deve invece regolamentare legalmente il problema relativo all’inoculazione della popolazione. Il direttore dell’Associazione croata dei datori di lavoro (HUP) Damir Zorić ha affermato di poter comprendere le aspettative e gli appelli dello stato. Ritiene che tutti dovrebbero essere vaccinati ma che non esiste uno strumento legale per obbligare i cittadini a farlo. “Lo stato deve prendere una decisione e poi saremo obbligati ad attuare quella decisione”, ha detto Zorić.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

LUBIANA

La Slovenia approva un pacchetto di incentivi rivolto al settore dell’ospitalità. Il Parlamento sloveno ha approvato un’altra legge di stimolo progettata per aiutare le imprese a far fronte alla pandemia, con un pacchetto di 243 milioni di euro destinato all’ospitalità, al turismo e al settore degli eventi.

(Mateja Benec |  sta.si)

///

BELGRADO

La prima ministra serba: Dare in concessione l’aeroporto di Belgrado una  buona mossa economica. La prima ministra serba Ana Brnabic ha dichiarato mercoledì che la decisione di dare in concessione l’aeroporto Nikola Tesla di Belgrado al gruppo francese Vinci è stata una buona mossa economica e che, se così non fosse stato, l’aeroporto non sarebbe sopravvissuto alla pandemia di COVID- 19.
(betabriefing and EURACTIV.rs)

///

PODGORICA

Montenegro vicino all’accordo con l’Europa e alcune banche americane sul prestito cinese. Il Montenegro è vicino a ottenere un accordo per scambiare o rifinanziare con le banche europee e statunitensi quasi 1 miliardo di dollari di debito nei confronti della Cina, e spera di ridurre il tasso di interesse sul debito a meno dell’1%, ha affermato il ministro dell’Economia Jakov Milatović.

(Reuters)

///

PRISTINA

L’ex ministro del Kosovo incriminato per aver assunto lobbisti per promuovere cambiamenti alle frontiere. La procura speciale del Kosovo ha presentato un atto d’accusa contro l’ex ministro dell’Integrazione europea Dhurata Hoxha e quattro attuali ed ex funzionari del ministero, per un contratto con una società di pubbliche relazioni con sede a Parigi che nel 2019 ha promosso la “modifica territoriale” del Kosovo come un modo per risolvere la disputa Kosovo-Serbia, ha riferito Prishtina Insight.
L’accordo avrebbe visto alcune aree a maggioranza serba nel nord del Kosovo unirsi alla Serbia, con le aree a maggioranza albanese nel sud della Serbia andare nella direzione opposta. L’opzione del cambio di frontiera – che ha scatenato forti reazioni sia all’interno che all’esterno del Kosovo – è stata sollevata per la prima volta dall’ex presidente del Kosovo Hashim Thaci, che ora si trova all’Aia in attesa di processo dopo che la procura specializzata ha presentato un atto d’accusa contro di lui e altri tre ex membri dell’Esercito di liberazione del Kosovo (UCK) per crimini di guerra e crimini contro l’umanità presumibilmente commessi durante la guerra del 1998-99.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

TIRANA

L’UE critica il nuovo capo dell’autorità sui media albanese. L’elezione di Armela Krasniqi a presidente dell’Autorità per i media audiovisivi (AMA) da parte del Parlamento ha suscitato critiche dall’ufficio dell’UE a Tirana, secondo BIRN.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)


AGENDA: 

  • Francia: continua la sessione del Parlamento europeo a Strasburgo / giovedì pomeriggio il premier Jean Castex discuterà con i politici locali della campagna di vaccinazione.
  • Lussemburgo: Incontro a Schengen tra il ministro degli Affari esteri ed europei Jean Asselborn ei suoi omologhi tedesco e francese, Heiko Maas e Jean-Yves Le Drian.
  • Ungheria: entra in vigore la nuova legge che vieta la “promozione” dell’omosessualità tra i minori.
  • Polonia: il Sejm polacco, la camera bassa delPparlamento, farà il suo sesto tentativo di eleggere un nuovo difensore civico.
  • Italia: Il Presidente della Camera Roberto Fico incontra il Presidente dell’Assemblea Nazionale della Repubblica di Corea Park Byeong-Seug.
  • Portogallo: Consiglio dei ministri rivede le misure di contrasto alla pandemia.
  • Grecia: il governo dovrebbe reintrodurre nuove misure per combattere la recrudescenza dei casi di COVID-19.
  • Cipro: visita del presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in relazione al piano di ripresa e resilienza.
  • Slovenia: sessione informale dei ministri dell’occupazione e degli affari sociali Ue organizzata dalla presidenza slovena dell’UE e dedicata alla resilienza e all’inclusione dei mercati del lavoro.
  • Bulgaria: i leader dell’Europa orientale discutono della sicurezza energetica all’annuale Three Seas Initiative.
  • Romania: il ministro per gli investimenti e i progetti europei, Cristian Ghinea, in visita a Bruxelles per due giorni per colloqui sul piano di ripresa e resilienza. Il presidente Klaus Iohannis partecipa al vertice dei tre mari a Sofia.
  • Croazia: visita della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in relazione al piano di recupero e resilienza.
  • Serbia: il presidente Aleksandar Vučić incontra il primo ministro ungherese Viktor Orban. Dopo l’incontro, la medaglia della bandiera serba del Primo Ordine sarà consegnata al ministro degli affari esteri e del commercio ungherese, Peter Szijjarto.

***

[A cura di Alexandra Brzozowski, Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Paula Kenny, Zoran Radosavljevic, Josie LeBlond]