Le Capitali – Poche vaccinazioni e l’arrivo di turisti positivi mettono la Bulgaria a rischio

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Idiritti LGBT* dividono l’Europa tra est e ovest. La Commissione scrive a Orbán di Federica Martiny, EURACTIV Italia.

Leggete anche Sicurezza sul lavoro, l’Ue aggiorna le norme per i prossimi 7 anni di Valentina Iorio, EURACTIV Italia.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

 

SOFIA

La Bulgaria, il paese con il tasso di vaccinazione più basso dell’UE, ha tutte le ragioni per temere una quarta ondata mortale di infezioni da COVID-19 causate dalla variante Delta portata dai turisti in arrivo, hanno avvertito le autorità. Intanto la vicina Grecia sta prendendo provvedimenti per convincere i giovani a vaccinarsi.

(Krassen Nikolov e Sarantis Michalopoulos |  EURACTIV.bg e EURACTIV.com)

///

ISTITUZIONI UE

L’UE rimprovera l’astensione della Bielorussia dal partenariato orientale. La Bielorussia ha affermato di aver sospeso la sua partecipazione al partenariato orientale dell’UE, un’iniziativa per rafforzare i legami tra l’UE e i suoi vicini ex sovietici. La mossa è stata condannata da Bruxelles come “un altro passo indietro” dopo il dirottamento di un volo Ryanair il mese scorso per arrestare un dissidente. Sorprendentemente, però, l’UE ha confermato che intende continuare a lavorare con il paese sull’iniziativa nonostante il ritiro di Lukashenko.

(Alexandra Brzozowski |  EURACTIV.com)

///

PRESIDENZA UE

Un diplomatico: la presidenza portoghese ha sbloccato i dossier legislativi dell’Ue. La presidenza portoghese del Consiglio dell’Ue ha portato avanti molti dossier legislativi, anche alcuni di quelli bloccati da anni, secondo il vice rappresentante permanente del Portogallo presso l’Ue, Pedro Lourtie.

(André Campos |  Lusa.pt)

///

BERLINO

La ministra della Difesa tedesca difende la missione in Mali. La ministra della Difesa tedesca Annegret Kramp-Karrenbauer ha affermato che la presenza della missione militare internazionale in Mali è importante per il processo di riconciliazione nel paese, aggiungendo che non sarebbe interesse della Germania se il Sahel cadesse sotto il pieno controllo di gruppi terroristici.

(Nikolaus J. Kurmayer  | EURACTIV.de)

///

PARIGI

Il primo ministro francese lancia un avvertimento sull’assenteismo degli elettori. Il primo ministro francese Jean Castex ha affermato che il governo deve fare di più per affrontare l’apatia degli elettori. dopo un’affluenza alle urne di appena il 44% alle elezioni regionali che si sono svolte nel fine settimana.

(Mathieu Pollet |  EURACTIV.fr)

///

VIENNA

Il tasso di occupazione dell’Austria raggiunge i livelli pre-pandemia. Il tasso di occupazione a maggio è salito al di sopra dei livelli pre-pandemia, secondo un rapporto dell’Istituto austriaco di ricerca economica (WIFO).

(Oliver Noyan | EURACTIV.de)

///

LUSSEMBURGO

I britannici hanno sei mesi prima della scadenza della domanda di residenza. Il Lussemburgo ha prorogato la scadenza per i cittadini britannici per richiedere la residenza nel Granducato fino al 31 dicembre 2021, ha detto venerdì il ministero degli Esteri.
Originariamente avevano tempo fino alla fine di giugno di quest’anno per richiedere la residenza nel paese dopo che il Regno Unito è ufficialmente uscito dall’UE il 31 gennaio 2020. Si stima che ci siano circa 5.700 britannici in Lussemburgo, di cui solo 3.800 hanno richiesto residenza.

(Anne Damiani | EURACTIV.fr)

///

BRUXELLES

Alto ufficiale di polizia punito per il caso Chovanec. I ministri dell’Interno e della Giustizia del Belgio hanno annunciato lunedì che André Desenfants, il secondo ufficiale di grado più alto nella polizia federale del paese, sarà punito nell’ambito dell’indagine in corso sulla morte del cittadino slovacco Józef Chovanec, morto nel febbraio 2018 mentre era in custodia di polizia all’aeroporto di Charleroi.

(Alexandra Brzozowski, EURACTIV.com)


REGNO UNITO E IRLANDA

LONDRA

I pescatori francesi non dovranno soddisfare le nuove condizioni del permesso post-Brexit. I pescatori francesi potranno operare nelle acque dell’isola di Jersey, nel canale della Manica, senza soddisfare le nuove condizioni di autorizzazione post-Brexit fino alla fine di settembre, dopo che i ministri europei e britannici hanno concordato lunedì di ritardare l’introduzione graduale delle nuove regole.

(Benjamin Fox |  EURACTIV.com)

///

DUBLINO

Sefcovic “fiducioso” su una possibile soluzione per la ‘guerra delle salsicce’. Il vicepresidente della Commissione europea Maros Sefcovic si è detto “fiducioso” che si possa trovare una soluzione sull’importazione post-Brexit di prodotti a base di carne refrigerata dalla Gran Bretagna all’Irlanda del Nord prima della scadenza di giovedì, secondo quanto riportato dall’Irish Times.

(Paula Kenny |  EURACTIV.com)


EUROPA DEL NORD E PAESI BALTICI

STOCCOLMA

Il premier svedese si dimette e chiede al presidente del Parlamento di trovare un sostituto. Il primo ministro svedese Stefan Löfven si è dimesso lunedì in quella che ha definito una delle decisioni più difficili della sua carriera politica. Löfven ha chiesto al presidente del Parlamento, Andreas Norlen, di avviare negoziati per sondare i gruppi parlamentari al fine di trovare una nuova maggioranza, invece di chiedere elezioni anticipate.

(Pekka Vanttinen |  EURACTIV.com)


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

Gli italiani continuano a portare le mascherine all’aperto. Sebbene da lunedì in Italia non sia più obbligatorio indossare le mascherine all’aperto, tranne che nei luoghi molto affollati, molti cittadini hanno deciso di continuare a indossarle per precauzione, abitudine e per timore della variante Delta, hanno riferito i media.

(Daniele Lettig | EURACTIV.it)

///

ATENE

Tsipras promette un salario minimo di 800 euro e una giornata lavorativa di 7 ore. Il leader di sinistra dell’opposizione greca Alexis Tsipras (Syriza/Sinistra UE) ha proposto di aumentare il salario minimo mensile a 800 euro e ridurre la settimana lavorativa a 35 ore senza riduzione di stipendio. Gli annunci arrivano in mezzo a un’atmosfera politica polarizzata, con la discussione su possibili elezioni anticipate che si sta scaldando.

(Sarantis Michalopoulos |  EURACTIV.com)

///

MADRID

Il Mobile World Congress sfida la pandemia. Il Mobile World Congress ha riaperto perla sua prima edizione in presenza dall’inizio della pandemia di COVID-19, con 30.000 visitatori che sono arrivati a Barcellona.

In altre notizie, i cittadini britannici che si recano alle Isole Baleari dovranno presentare un test COVID-19 negativo o una prova di vaccinazione completa, ha detto lunedì il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez. Le nuove regole di ingresso per Maiorca, Ibiza e Minorca, tutte destinazioni turistiche popolari, entreranno in vigore entro 72 ore, tra le crescenti preoccupazioni sulla variante Delta nel Regno Unito e l’epidemia di COVID-19 tra gli studenti a Maiorca.
“Applicheremo ai turisti britannici che si recano alle Isole Baleari le stesse restrizioni che applichiamo al resto d’Europa: dovranno essere completamente vaccinati o avere un test PCR negativo”, ha detto Sanchez alla radio Cadena SER.

(EuroEFE)


GRUPPO DI VISEGRAD

VARSAVIA

Il ministro degli Esteri polacco: è frustrante la lentezza del processo di adesione all’Ue dei Balcani occidentali. Il ministro degli Esteri polacco Zbigniew Rau ha affermato di aver condiviso la “frustrazione” delle delegazioni dei Balcani occidentali dopo il vertice V4 + Balcani occidentali a Rogalin, in Polonia.

(Paulina Borowska |  EURACTIV.pl)

///

PRAGA

Il governo ceco: sul conflitto di interesse del primo ministro può esprimersi soltanto il tribunale. Il governo ceco ha risposto alla recente risoluzione del Parlamento europeo che condanna il conflitto di interessi del primo ministro Andrej Babiš, affermando nella sua reazione ufficiale che solo i tribunali possono decidere sul caso, ha detto la ministra per lo Sviluppo regionale Klára Dostálová in una conferenza stampa.

(Ondřej Plevák | EURACTIV.cz)

///

BUDAPEST

Una città guidata dall’opposizione potrebbe perdere miliardi dopo una decisione del governo ungherese. Il governo ungherese ha dichiarato i comuni di Iváncsa e Rácalmás ‘zona economica speciale’ in un decreto pubblicato lunedì sera, il che probabilmente significa perdite di miliardi di entrate fiscali per la città di Dunaújváros, guidata dall’opposizione, secondo quanto riportato da Telex.

(Vlagyiszlav Makszimov |  EURACTIV.com with Telex)

///

BRATISLAVA

L’uomo d’affari slovacco coinvolto nel processo per l’omicidio di Jan Kuciak è stato anche accusato di aver pianificato gli omicidi di tre pubblici ministeri. L’uomo d’affari slovacco Marian Kočner, già condannato a 19 anni di carcere per falso, sta affrontando un nuovo processo nel caso di omicidio del giornalista Ján Kuciak: è accusato di aver pianificato l’omicidio di tre pubblici ministeri di alto profilo, ha riferito Denník N.

(Barbara Zmušková |  EURACTIV.sk)


NOTIZIE DAI BALCANI

BUCAREST

La Romania vende vaccini. La Romania sta vendendo vaccini COVID-19 a diversi paesi, ha detto lunedì il primo ministro Florin Citu. Il primo ministro non ha nominato tutti i paesi che riceveranno i vaccini ma ha affermato che alla Danimarca verranno vendute 1 milione di dosi.
La vendita viene effettuata a prezzi di acquisto, poiché la campagna di vaccinazione del Paese è quasi interrotta, con pochissime persone che richiedono vaccini poiché il numero di casi giornalieri è diminuito significativamente negli ultimi mesi.

(Bogdan Neagu | EURACTIV.ro)

///

ZAGABRIA

La Croazia ha bisogno di aumentare il PIL per fermare l’emigrazione. Gli analisti dicono che per fermare l’emigrazione e combattere il declino demografico la Croazia dovrebbe raggiungere un reddito reale pro capite del 75-80% della media UE, contro il 64% attuale.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

///

LUBIANA

La Slovenia acquisterà veicoli corazzati di fabbricazione tedesca. La Slovenia prevede di acquistare 45 veicoli blindati Boxer di fabbricazione tedesca per le sue forze armate, ha annunciato lunedì il ministro della Difesa Matej Tonin dopo i colloqui con la sua controparte tedesca Annegret Kramp-Karrenbauer.

(Sebastijan R. Maček |  sta.si)
///

BELGRADO

L’ambasciatore sloveno: Lubiana lavorerà all’adesione all’UE dei Balcani occidentali. La Slovenia sostiene l’allargamento dell’UE per includere le nazioni dei Balcani occidentali e lavorerà sulla questione quando assumerà la presidenza di turno del Consiglio dell’UE a luglio, ha dichiarato lunedì l’ambasciatore sloveno in Serbia Damjan Bergant.

(EURACTIV.rs | betabriefing.com)

///

SKOPJE

L’ambasciatore dell’UE ottiene una maggiore protezione. Il governo ha fornito all’ambasciatore dell’UE in Albania Luigi Soreca una scorta personale su sua richiesta, ha affermato il ministro dell’Interno Bledi Çuçi, secondo quanto riportato da exit.al. “Questa era la richiesta dell’ambasciatore Soreca e abbiamo deciso di fornire una maggiore protezione di sicurezza per lui. Dovete chiedere all’ambasciatore Soreca perché ha richiesto una protezione aggiuntiva”, ha detto Çuçi. Alla domanda sul motivo di tali misure di protezione, la delegazione dell’UE a Tirana ha dichiarato a Exit News la scorsa settimana di “non commentare gli accordi di sicurezza, che sono decisi dal governo albanese”.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

///

PRISTINA

Russia: il progetto occidentale per il Kosovo “è fallito”. La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha dichiarato al tabloid serbo Kurir che “il progetto occidentale per il Kosovo è fallito nonostante le enormi somme di denaro versate e il supporto politico-mediatico”.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)


AGENDA: 

  • Francia: i deputati dell’Assemblea nazionale avvieranno la seconda lettura del disegno di legge per rafforzare il rispetto dei principi della Repubblica e combattere il separatismo.
  • Belgio: Forum economico di Bruxelles.
  • Lussemburgo: Consiglio AgriFish.
  • Italia: riunione dei ministri degli Esteri del G20 a Matera.
  • Spagna: il primo ministro Pedro Sánchez incontra il presidente regionale della Catalogna e leader indipendentista Pere Aragonès.
  • Slovacchia: il premier Eduard Heger incontrerà il suo omologo ungherese Viktor Orbán per discutere delle relazioni bilaterali, dell’agenda europea e della pandemia.
  • Romania: martedì il Parlamento discuterà e voterà la mozione di sfiducia contro il governo.
  • Il presidente serbo Aleksandar Vučić e i suoi omologhi della Macedonia del Nord e dell’Albania, Zoran Zaev ed Edi Rama, discutono di “Mini Schengen” in videoconferenza.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Paula Kenny, Zoran Radosavljevic, Josie LeBlond]