Le Capitali – Perché Bulgaria e Romania hanno fallito nella campagna vaccinale

I nostri giornalisti a Sofia e Bucarest analizzano le ragioni del fallimento di entrambi i Paesi nell'affrontare la pandemia. [Shutterstock/ Joel Bubble Ben]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Piccoli comuni: 42 milioni per smart working, assunzioni e rafforzamento dell’organizzazione di Valentina Iorio, EURACTIV.it.

Leggete anche Cop26, Von der Leyen: l’Ue “farà di tutto” per renderla un successo. Il clima non può attendere di Valentina Iorio, EURACTIV.it.

Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.

Le notizie di oggi dalle Capitali:

SOFIA | BUCAREST

I due paesi balcanici hanno i tassi di vaccinazione più bassi di tutto il blocco e la situazione epidemiologica sta tornando fuori controllo. I nostri giornalisti a Sofia e Bucarest analizzano le ragioni del fallimento di entrambi i Paesi nell’affrontare la pandemia. Per saperne di più.

///

VIENNA

​​L’ex cancelliere Kurz cade in disgrazia con l’elettorato. La maggioranza della popolazione austriaca vuole che l’ex cancelliere Sebastian Kurz, che si è dimesso per accuse di corruzione all’inizio di ottobre, si ritiri del tutto dalla politica. Per saperne di più.

///

BERLINO

Il Bundestag tiene la sessione costitutiva. La Germania inizia la sua ventesima legislatura con la sessione costitutiva del parlamento dopo le elezioni di settembre martedì (26 ottobre). Per saperne di più.

///

PARIGI

Un nuovo rapporto esamina sei scenari per raggiungere la carbon neutrality entro il 2050. L’operatore francese del sistema di trasmissione dell’energia elettrica (RTE) ha presentato lunedì (25 ottobre) sei scenari per raggiungere la carbon neutrality entro il 2050. Gli esperti hanno anche tenuto conto della sicurezza dell’approvvigionamento del sistema elettrico francese. Per saperne di più.


REGNO UNITO E IRLANDA
LONDRA

Frost accoglie freddamente la posizione dell’UE su Horizon. L’UE rischia di violare i suoi obblighi se continua a escludere le organizzazioni britanniche dal fondo di ricerca “Horizon Europe”, ha dichiarato lunedì (25 ottobre) il ministro britannico per la Brexit David Frost. Per saperne di più.

///

DUBLINO

Scienziati irlandesi iniziano le indagini sulla nuova variante “Delta plus”. Gli scienziati hanno avviato un esame della nuova variante COVID-19 “Delta plus” in Irlanda per accertare se il virus è più trasmissibile e grave rispetto alla variante Delta esistente. Per saperne di più.


NORD EUROPA E PAESI BALTICI
HELSINKI

Stoltenberg: La Cina sarà in cima alla nuova strategia della NATO. La Cina pone sfide dentro e fuori l’Europa che saranno affrontate nella nuova strategia della NATO attualmente in fase di negoziazione, ha affermato il segretario generale dell’alleanza militare, Jens Stoltenberg, in una conferenza stampa di Helsinki. Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

LISBONA

Non approvare il bilancio statale potrebbe mettere a rischio salari, aumenti delle pensioni, servizi sanitari, diritto del lavoro. Il Segretario di Stato per gli Affari parlamentari ha avvertito lunedì che, se il bilancio viene respinto, saranno compromesse una serie di misure su salari, pensioni, Servizio sanitario nazionale (SNS) e legislazione sul lavoro. Per saperne di più.

///

ATENE

La Grecia piange la morte del leader socialista. Il leader del partito socialista greco (Pasok) Fofi Gennimata è morto lunedì dopo anni di lotta contro il cancro. Tutte le forze politiche hanno elogiato Gennimata per il suo coraggio e onestà. Per saperne di più.

///

ROMA

Politici divisi sul futuro della controversa banca storica. È stato annunciato domenica (24 ottobre) che le trattative del governo italiano, durate mesi, per vendere banca Monte dei Paschi di Siena (MPS) al gruppo bancario internazionale Unicredit sono fallite. Per saperne di più.

///

MADRID

La Spagna offre booster COVID-19, vaccini antinfluenzali agli over 70 anni prima dell’inverno. Lunedì (25 ottobre), le autorità sanitarie spagnole hanno lanciato l’iniziativa di richiamo COVID-19 agli over 70, pianificando di somministrarli contemporaneamente ai vaccini antinfluenzali in alcune regioni, ha riferito il partner di EURACTIV EFE. Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

VARSAVIA

Il primo ministro polacco afferma che la Commissione rischia la “terza guerra mondiale”. In un’intervista con il Financial Times, il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha accusato la Commissione europea di aver puntato “una pistola alla testa” alla Polonia nei negoziati relativi ai fondi per il Recovery Plan con la questione dello stato di diritto. Per saperne di più.

///

PRAGA

Il futuro governo ceco chiede dialogo nel caso Turow. Le autorità ceche hanno chiesto alla Polonia di tornare al tavolo dei negoziati e risolvere finalmente la questione della miniera di Turów. “La continuazione dei negoziati è nell’interesse di tutte le parti, in particolare della regione di Liberec”, ha dichiarato il vice ministro dell’Ambiente Vladislav Smrž al media partner di EURACTIV.cz Aktuálně.cz. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

Il candidato premier dell’opposizione sostiene che la sentenza Fidesz ha compilato un dossier per screditarlo. Il sindaco di Hódmezővásárhely Péter Márki-Zay, che ha vinto le primarie dell’opposizione per diventare il candidato della coalizione a sei per sfidare Viktor Orbán l’anno prossimo, ha presentato lunedì un dossier incriminante che Fidesz avrebbe preparato sui suoi ex avversari, ha riferito Telex. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

Il governo slovacco stabilisce una valutazione “a semaforo” delle riforme del piano di rilancio. Il nuovo meccanismo di controllo del governo mirerà ad avvertire pubblicamente se una delle riforme del suo piano nazionale di risanamento è in ritardo. Se una delle riforme va in stallo, la Slovacchia potrebbe perdere centinaia di milioni di euro dal piano di rilancio. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI
TIRANA

Mentre la porta dell’UE si chiude, l’Albania si concentra sulla controversa collaborazione regionale. Il primo ministro albanese Edi Rama ha invitato l’UE a spingere Bosnia-Erzegovina, Kosovo e Montenegro ad aderire all’iniziativa Open Balkan mentre la prospettiva dell’integrazione dei Balcani occidentali nell’UE è stata “forse […] temporaneamente accantonata”. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

Migliaia di lavoratori croati hanno lasciato il mercato del lavoro negli ultimi 13 anni. Negli ultimi 13 anni circa 128mila lavoratori di età inferiore ai 35 anni hanno lasciato il mercato del lavoro in Croazia. Ora rappresentano solo un terzo della forza lavoro del Paese, scrive il quotidiano Večernji List. Per saperne di più.

///

BELGRADO

La Serbia parteciperà alla simulazione internazionale di incidenti nucleari negli Emirati Arabi Uniti. La Serbia parteciperà a un’esercitazione internazionale per testare la risposta a un grave incidente simulato presso la centrale nucleare di Barakah negli Emirati Arabi Uniti da martedì a mercoledì, secondo quanto riferito lunedì dalla direzione per la sicurezza nucleare e le radiazioni.

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) e gli Emirati Arabi Uniti stanno conducendo l’esercitazione.

La Serbia utilizzerà l’esercitazione per testare per la prima volta un sistema di supporto alle decisioni, JRodos, in grado di stimare la possibile posizione di una nube radioattiva, valutare l’impatto di un incidente nucleare sulla popolazione e sull’ambiente e valutare l’efficienza delle misure di protezione, ha detto la Direzione in un comunicato.

(EURACTIV.rs | betabriefing.com)

///

SARAJEVO

Presidente del parlamento serbo: Nessun confine tra Republika Srpska e Serbia. Belgrado rimane interessata a preservare la pace e lo status della Republika Srpska (RS) e ad assicurare il rispetto dell’accordo di pace di Dayton, ha affermato Ivica Dačić, presidente del Narodna Skupština (parlamento della Repubblica di Serbia). Per saperne di più.

///

SKOPJE

Il numero di veicoli diesel nella Macedonia del Nord aumenta di 160.000 in 8 anni. Il numero di veicoli a diesel è aumentato a 278.096 veicoli nel 2020, rispetto ai 118.109 del 2012. Ciò significa che in soli otto anni il numero è aumentato di quasi 160.000. Per saperne di più.

///

PRISTINA | TIRANA

L’Albania minaccia di abbandonare il campionato di boxe a seguito dell’affronto del Kosovo. La squadra nazionale di boxe albanese ha minacciato di abbandonare il Campionato mondiale di boxe 2021 a Belgrado se la Serbia si rifiutasse di consentire al Kosovo di partecipare. Per saperne di più.


AGENDA:

  • UE/Lussemburgo: i ministri dell’Energia UE tengono colloqui di emergenza sull’impennata del prezzo del gas.
  • Germania: la nuova camera bassa del parlamento terrà la prima sessione 30 giorni dopo le elezioni federali di settembre.
  • Danimarca: azienda accusata di aver violato l’embargo dell’UE sulla Siria va a processo.
  • Norvegia: Consiglio euro-artico di Barents si riunisce a Tromso.
  • Polonia: alle 17 saranno annunciati i nuovi ministri dell’agricoltura, del clima e dello sport.
  • Ungheria: il primo ministro Orban e la candidata presidenziale dell’estrema destra francese Le Pen tengono una conferenza stampa congiunta a Budapest.
  • Slovacchia: discorso a Bratislava del ministro degli Esteri taiwanese Joseph Wu.
  • Spagna: si svolge a Barcellona il Vertice mondiale del futuro del turismo.
  • Croazia: la Commissione mista per l’attuazione e la promozione della cooperazione economica tra i governi croato e azero tiene il suo secondo incontro, guidato dal ministro croato dell’economia e dello sviluppo sostenibile Tomislav Ćorić e dal ministro della cultura azero Anar Karimov.

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]