Le Capitali – Nuove misure di lockdown in tutta Europa a causa dell’aumento dei nuovi contagi da COVID-19

Diverse città in tutta Europa hanno reintrodotto misure di lockdown a causa dell'ondata di nuovi contagi da COVID-19 [Shutterstock / Zorro Stock Images]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV . Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Prima di iniziare a leggere l’edizione odierna de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo “RIVELATO: il progetto di strategia europea per l’idrogeno“, di Frédéric Simon.

Leggete anche: “Borissov respinge i ‘kompromats’, e dice che dormirà con una pistola sotto al cuscino“, di Georgi Gotev.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.


Ora che molti paesi europei stanno revocando le restrizioni e riaprendo le frontiere, in toto o in parte, con modalità e tempiste differenti per ciascuno, assicuratevi di essere aggiornati cliccando sulla panoramica sull’Europa, regolarmente aggiornata con l’aiuto della nostra rete di uffici e dei media partner di EURACTIV.

Inoltre, consultate gli aggiornamenti quotidiani dei paesi del Network, come, ad esempio, quelli di Portogallo e Repubblica Ceca.


Oggi da Le Capitali:

BERLINO | ATENE | SOFIA | LUBIANA

Diverse città in tutta Europa hanno reintrodotto misure di lockdown a causa dell’ondata di nuovi contagi da COVID-19

In Germania, un portavoce del distretto di Gütersloh in Renania Settentrionale-Vestfalia ha annunciato mercoledì (17 giugno) che il distretto chiuderà le scuole e gli asili per rallentare la diffusione del coronavirus a seguito della scoperta di un nuovo focolaio in uno stabilimento di confezionamento di carne e affini. Le scuole rimarranno chiuse fino all’inizio delle vacanze estive il 29 giugno.

Nel nord della Grecia, tutti i residenti della comunità di Echinos a Xanthi sono stati messi in quarantena per sette giorni per evitare la diffusione del Covid-19. Negli ultimi giorni sono stati segnalati 73 nuovi casi e 4 decessi nella regione.

Il caso ha sollevato l’attenzione del governo e potrebbe essere visto come un test in vista della stagione turistica.

In Slovenia, il capo dell’équipe di esperti del ministero della sanità sul coronavirus ha chiesto di reintrodurre immediatamente misure rigorose alle frontiere, dopo che all’estero si è registrato un aumento delle nuove infezioni.

Nel frattempo, la Bulgaria ha registrato un record di nuovi casi di COVID-19. I nuovi contagi confermati mercoledì (17 giugno) sono stati 3.453 e 112 nelle ultime 24 ore. Almeno 35 persone nel distretto di Shumen sono state contagiate a causa di un paramedico negligente

(Krassen Nikolov | EURACTIV.bg)

Read more di Sarah Lawton | EURACTIV.de, Zoran Radosavljević, Sarantis Michalopoulos | EURACTIV.com, Krassen Nikolov | EURACTIV.bg

///

ISTITUZIONI EUROPEE

Chiarimenti. L’ufficio stampa dell’Operazione Irini ha condiviso con i giornalisti un Q/A sugli ultimi sviluppi nel Mediterraneo.

I funzionari dell’Operazione Irini stanno elaborando un nuovo accordo di cooperazione tra l’Operazione Irini e la NATO per evitare che possano ripetersi incidenti come quello del 10 giugno.

Read more.

///

PARIGI

L’acqua potabile francese contiene tracce di pesticidi. L’acqua potabile distribuita in Francia contiene tracce di pesticidi e sospetti interferenti endocrini, ha detto l’ONG Future Generations, che sostiene la lotta contro i pesticidi in agricoltura. Tuttavia, questo non mette in discussione la qualità dell’acqua, hanno sottolineato le autorità francesi.

Future Generations ha esaminato le analisi effettuate dalle Agenzie Sanitarie Regionali che monitorano la qualità dell’acqua del rubinetto. La ONG ha individuato 8.835 analisi “che hanno rivelato la presenza di almeno un residuo di pesticida oltre i limiti di legge”, su un totale di circa 273.500 campioni.

(EURACTIV.FR)

///

BRUXELLES

Il Parlamento belga approva la commissione sul passato coloniale. I leader dei partiti politici del parlamento belga hanno approvato, ad eccezione di Vlaams Belang di estrema destra, la proposta di istituire una commissione parlamentare per esaminare il passato coloniale del Belgio in Congo e il genocidio di 10 milioni di congolesi nell’ex colonia. I termini e le responsabilità esatte, così come il nome dell’organismo, destinato ad iniziare i lavori dopo la pausa estiva, devono ancora essere definiti. Alcuni hanno suggerito che nel processo dovrebbero essere incluse le scuse pubbliche dell’attuale Re Filippo al popolo congolese.

(Alexandra Brzozowski | EURACTIV.com)

///

VIENNA

Tassa patrimoniale per contribuire alla ripresa post-coronavirus di nuovo sul tavolo. Martedì (16 giugno), il vicecancelliere Werner Kogler (Verdi) ha dichiarato – in riferimento alla tassazione dei ricchi per aiutare l’Austria a riprendersi dalla crisi del coronavirus – che “naturalmente ci sarà un contributo da parte dei milionari”, e che sarà “entro questi termini”.

In aprile, Kogler aveva proposto per la prima volta una patrimoniale, ma aveva fatto rapidamente marcia indietro, mentre il governo si era concentrato sull’adozione di misure di emergenza per far fronte alla pandemia.

(Philipp Grüll | EURACTIV.de)

///

HELSINKI

I lupi fanno notizia – di nuovo. Secondo i ricercatori, la popolazione residente dei lupi in Finlandia si sta espandendo. La crescita è stata significativa soprattutto nelle regioni occidentali, dove si dice che ci sia il 25% di branchi in più rispetto all’anno scorso.

EURACTIV’s Pekka Vänttinen reportage.


EUROPA DEL SUD

ROMA

Il Parlamento discute sul Recovery Fund e non solo. Il Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte ha informato il Parlamento ieri (mercoledì 17) in merito alla Next Generation EU prima del Consiglio europeo previsto per venerdì 19 giugno.

“Le posizioni degli Stati membri sono ancora lontane su diversi punti nonostante i progressi degli ultimi mesi”, ha detto Conte alla Camera, auspicando l’adozione di uno “spirito di coesione” nazionale.

EURACTIV Italy’s Valentina Iorio approfondisce la vicenda.

///

MADRID

La fase di recupero è già iniziata. Il ministro dell’economia spagnolo, Nadia Calviño ha sottolineato che la fase di ripresa dell’economia locale è già iniziata, ha riferito l’EFE mercoledì (17 giugno).

Calviño, che questa settimana ha ricevuto il sostegno del primo ministro Pedro Sánchez per la candidatura alla presidenza dell’Eurogruppo, ha risposto alle domande dei parlamentari sulla crisi economica causata dalla pandemia da COVID-19.

EURACTIV’s partner EFE read more.

///

LISBONA

Un bilancio statale supplementare per il 2020. Mercoledì (17 giugno) il Parlamento portoghese ha adottato il bilancio suppletivo per il 2020 per rispondere alla pandemia. Il governo portoghese prevede che l’economia si ridurrà del 6,9% nel 2020 e crescerà del 4,3% nel 2021, e che la disoccupazione salirà al 9,6% quest’anno e scenderà all’8,7% nel 2021.

Il deficit di bilancio dovrebbe raggiungere il 6,3% del PIL nel 2020 e il debito pubblico dovrebbe raggiungere il 134,4%. Nel bilancio statale iniziale, il Portogallo si aspettava un’eccedenza di bilancio, eppure il ministro delle Finanze João Leão ha assicurato che non ci sarà alcun aumento delle tasse per rispondere alla crisi.

In altre notizie, il governo ha difeso un emendamento alla legge per evitare di “commercializzare” la nazionalità portoghese come fosse una “nazionalità di comodo” per i discendenti degli ebrei sefarditi espulsi nel XVI secolo.

Una legge approvata nel 2015 ha permesso la “riparazione storica” per i discendenti degli ebrei sefarditi espulsi nel 1492. Nel frattempo, il Portogallo ha ricevuto 52.440 richieste di cittadinanza da parte di discendenti sefarditi, a partire dal 2015, e ben 25.199 nel solo 2019.

(Pedro Morais Fonseca and Nuno Simas, Lusa.pt )


GRUPPO DI VISEGRAD

VARSAVIA

Dibattito per le presidenziali. Ieri (17 giugno) 11 candidati presidenziali hanno partecipato ad un dibattito in vista delle elezioni previste per il 28 giugno.

EURACTIV Poland’s Lukasz Gadzała read more.

///

In altre notizie, il Presidente polacco Andrzej Duda visiterà la Casa Bianca il 24 giugno, quattro giorni prima delle elezioni presidenziali. Perché lascia il paese quando altri candidati preferiscono rimanere in Polonia per incontrare gli elettori?

Read more.

///

PRAGA

Multa per votazioni multiple alle elezioni del PE. Il voto multiplo alle elezioni per il Parlamento europeo sarà classificato come un reato e sarà multato fino a 10.000 corone (380 euro) in base a un emendamento alla legge sulle elezioni del Parlamento europeo che il presidente Milos Zeman ha firmato ieri, secondo l’agenzia di stampa ceca. La modifica entrerà in vigore a partire dal prossimo anno.

Secondo il ministero degli Interni, i cittadini dell’UE con doppia cittadinanza potrebbero votare due volte alle elezioni europee, in quanto sono automaticamente registrati nelle liste elettorali di entrambi i paesi di cui sono legalmente cittadini.

(Ondřej Plevák | EURACTIV.cz)

///

BRATISLAVA 

Riserve auree personali. L’ex capo delle Riserve materiali dello Stato, Kajetán Kičura – attualmente sotto custodia della polizia – aveva lingotti d’oro per un valore di circa 500.000 euro nella sua cassetta di sicurezza, secondo Aktuality.sk.

Kičura è stato accusato di corruzione. All’inizio della pandemia ha anche supervisionato l’acquisto pubblico di attrezzature mediche di protezione rivelatesi non idonee all’uso.

(Zuzana Gabrižová | EURACTIV.sk)


DAI BALCANI

BUCAREST

Google Romania multata per discriminazione. Il Consiglio nazionale per la lotta alla discriminazione (CNCD) ha deciso di multare Google Romania per 10.000 lei (2.000 euro circa), dopo che, a maggio, il tag su Google Maps per l’ubicazione della People’s Salvation Cathedral è stato cambiato in ” People’s Fooling Cathedral”.

Un membro del Consiglio ha detto che la multa era più per “inazione”, in quanto l’azienda presumibilmente sapeva del cambiamento, ma “non ha fornito maggiori informazioni”.

Bogdan Neagu read more.

Cosa vuole la Romania dal vertice UE. Secondo il presidente rumeno Klaus Iohannis, la Romania mira ad ottenere un’assegnazione di fondi UE significativamente più alta nel prossimo periodo di programmazione, rispetto ai 45,6 miliardi di euro ricevuti dal QFP 2014-2020.

Read more.

///

ZAGABRIA

Estensione della moratoria. La Commissione europea ha approvato una proroga di tre anni della moratoria sulla vendita di terreni agricoli croati agli stranieri, ha annunciato mercoledì (17 giugno) il ministero dell’agricoltura. La decisione prolunga il periodo di transizione durante il quale i cittadini degli altri stati dell’UE non possono acquistare terreni agricoli in Croazia.

Read more.

In altre notizie, il presidente croato Zoran Milanovic ha detto che non c’è alternativa all’UE e che l’UE è il destino della Croazia nel discorso di mercoledì (17 giugno) ai capi della missione diplomatica. Tuttavia, il presidente si è comunque opposto all’estensione dei poteri dell’UE perché un abbraccio troppo forte può essere come la “stretta di un boa”.

Read more.

(Karla Junicic, EURACTIV.hr)

In seguito alla graduale apertura delle frontiere a partire dal 5 giugno, vi invitiamo a dare un’occhiata a ciò che sta accadendo in Croazia.

///

BELGRADO

Il ministro degli Esteri russo oggi a Belgrado. Il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov incontrerà a Belgrado giovedì (18 giugno) il presidente serbo Aleksandar Vučić e il ministro degli esteri Ivica Dačić. L’incontro verterà sulla cooperazione politica ed economica, sulla situazione nei Balcani e su altre questioni internazionali di attualità.

EURACTIV Serbia reportage da Belgrado.

///

In altre notizie, il presidente serbo Aleksandar Vučić ha affermato mercoledì (17 giugno) che non sapeva quali temi sarebbero stati discussi alla Casa Bianca, né chi si sarebbe unito alla delegazione di Belgrado a Washington. Tuttavia, è stato categorico sul fatto che la Serbia sappia bene come proteggere i propri interessi nazionali. Per saperne di più.

“Se vi state chiedendo se quello che potrebbe accadere a Washington potrebbe essere qualcosa di cui valga la pena scrivere, non mi aspetto nulla di spettacolare. Quello che mi aspetto è una conversazione razionale. Questo è quello che mi aspetto. La Serbia è troppo piccola per dare ordini alla Casa Bianca, ma è abbastanza grande da rivendicare gli interessi da tutelare per la sua sicurezza”, ha detto il presidente.

In un commento alla dichiarazione del primo ministro del Kosovo Avdullah Hoti, secondo cui Pristina avrebbe chiesto il riconoscimento dell’indipendenza del Kosovo, Vučić ha detto che se i delegati kosovari si recano a Washington con una tale richiesta, è meglio che restino a casa.

Vučić ha respinto ancora una volta le accuse dei suoi oppositori politici di avere in programma il riconoscimento ufficiale dell’indipendenza Kosovo il 28 giugno, proprio nel giorno della festa nazionale e religiosa serba di Vidovdan.

(EURACTIV.rs  betabriefing.com)

///

PRISTINA

Il nostro obiettivo è che la Serbia riconosca l’indipendenza del Kosovo, dice il premier. Il primo ministro del Kosovo Avdullah Hoti ha dichiarato che lo scopo principale dei colloqui con Belgrado è che la Serbia riconosca l’indipendenza del Kosovo, ha riferito il 17 giugno il portale online del Kosovo.

Read more.

***

[Edited by Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Benjamin Fox]