Le Capitali – Miniera di Turow, si inasprisce lo scontro tra Polonia e Repubblica Ceca

Repubblica Ceca e Polonia sono state alleate durante i negoziati Ue sui fondi green, ma ora non più. [Shutterstock/Lukasz Barzowski]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’intervista Stoltenberg alla Russia: “No può decidere cosa possono o non possono fare i suoi vicini” di EFE, tradotto da Andrea Bianchi. 

Leggete anche Eurogruppo, restano le divisioni sul Patto di stabilità. Gentiloni: “Ottimismo per un’intesa” di Alessandro Follis.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

PRAGA

La ministra dell’ambiente ceca Anna Hubáčková (Kdu-Čsl, Ppe) si recherà in Polonia data la crescente tensione tra i due Paesi. Negli ultimi mesi, Praga ha accusato Varsavia di continuare a utilizzare illegalmente la miniera di carbone di Turow, vicina al confine tra i due Paesi, e ha chiesto una compensazione finanziaria alla Polonia. Sebbene entrambe le rappresentanze politiche abbiano dato segnali positivi per una risoluzione fuori dalle Corti, la compagnia di estrazione polacca sta peggiorando la situazione. Per saperne di più.

///

BELGRADO

I serbi approvano i cambiamenti costituzionali nel referendum. I risultati non ufficiali dicono che il 61,84% ha votato “sì” nel referendum sui cambiamenti nell’elezione dei giudici e dei procuratori, che secondo la Serbia dovrebbe rafforzare l’indipendenza dei tribunali e la candidatura del paese all’Ue. Tuttavia, l’affluenza è stata stimata a poco più del 30%. Per saperne di più.

///

ISTITUZIONI UE

I socialisti dell’Ue gettano un’ancora di salvezza temporanea al centro-destra. Mentre il centro-destra, un tempo potente, vede il suo sostegno alle urne crollare in tutta l’Ue, i socialisti sembrano aver deciso di dare loro una seconda possibilità di rimanere sulla rotta europeista, sostenendo la loro candidata alla presidenza del Parlamento europeo, la deputata maltese di centro-destra Roberta Metsola.

Fino a che punto questa mossa aiuterà il campo conservatore a resistere al richiamo delle sirene della nuova forza di destra, il treno politico guidato da Viktor Orbán, resta comunque da vedere. Per saperne di più.

///

BERLINO

La Germania continua a bloccare le esportazioni di armi all’Ucraina a causa della nuova politica estera di “pace”. La Germania ha ribadito il suo rifiuto di inviare armi difensive all’Ucraina che, secondo Kiev, aiuterebbero il paese a respingere una potenziale invasione russa. Si tratta di una nuova politica di pace tedesca che mira a limitare le esportazioni di armi e favorire la pace attraverso la diplomazia. Per saperne di più.

///

PARIGI

Zemmour multato di nuovo per incitamento all’odio razziale. Il tribunale penale di Parigi ha inflitto lunedì una multa di 10.000 euro al candidato di estrema destra Éric Zemmour per i suoi commenti sui giovani migranti. Lui ha già annunciato che farà ricorso contro questa decisione, che considera “ideologica e stupida”. Per saperne di più.

///

BRUXELLES

Il Belgio può estendere la vita dei reattori nucleari se agisce presto, secondo l’ente regolatore statale. L’ente regolatore belga sul nucleare ha dato un via libera provvisorio lunedì per estendere la vita di due dei reattori nucleari del paese e ha esortato il governo a prendere una decisione finale sulla questione nel primo trimestre del 2022. Per saperne di più.

///

VIENNA | LISBONA

L’Austria cerca il sostegno della Germania per il ritorno a rigide regole di bilancio. Il ministro delle finanze austriaco Magnus Brunner ha detto di avere grandi speranze che la Germania sostenga i paesi frugali per un rapido ritorno alle rigide regole di bilancio dell’Ue una volta che la pandemia di Covid-19 sarà sotto controllo. Al contrario, il suo omologo portoghese ha detto che è “urgente e fondamentale” rivedere le regole di bilancio. Per saperne di più.


REGNO UNITO E IRLANDA

LONDRA

Il commercio britannico con l’Irlanda crolla dopo la Brexit. Le esportazioni di merci dalla Gran Bretagna all’Irlanda sono scese del 20% da quando il Regno Unito ha lasciato il mercato unico, secondo i dati pubblicati lunedì dall’Ufficio Centrale di Statistica irlandese. Per saperne di più.

///

DUBLINO

Il ministro degli Esteri irlandese ordina un’indagine su una festa del su governo tenuta durante il lockdown. Il ministro degli Esteri irlandese Simon Coveney ha aperto un’inchiesta su un incontro tenuto da funzionari del suo dipartimento nel giugno 2020, mentre il paese era in isolamento. Per saperne di più.


NORD EUROPA E PAESI BALTICI

HELSINKI

La situazione in Ucraina minaccia il sesto progetto nucleare della Finlandia. L’escalation della situazione in Ucraina orientale ha creato ostacoli per i piani della Finlandia di costruire la sua sesta centrale nucleare, che stanno già procedendo lentamente. Per saperne di più.

///

STOCCOLMA

Le navi da guerra russe stanno lasciando il Mar Baltico. Diverse navi da sbarco della marina russa che navigavano nel Mar Baltico se ne stanno andando, secondo le forze armate svedesi. Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

ATENE

Un eurodeputato conservatore greco critica il suo stesso partito di governo sulla libertà di stampa. Il deputato greco di Nuova Democrazia (Ppe) Giorgos Kyrtsos ha fortemente criticato il governo sulla qualità della libertà di stampa in Grecia, lasciando intendere che Bruxelles reagirà presto. Per saperne di più.

///

ROMA

Un giovane italiano su quattro non ha lavorato o studiato nel 2020, in cima alla classifica Ue. Più di due milioni di italiani, ovvero uno su quattro tra i 15 e i 29 anni, non ha lavorato o non studiato nel 2020, secondo un rapporto dell’Istituto nazionale di statistica, l’Istat. È il tasso più alto dell’Ue, che ha una media del 13,7%, ha detto il giornalista Jacopo Ottaviani al quotidiano L’Essenziale il 15 gennaio. Per saperne di più.

///

MADRID

Il governo spagnolo approverà un piano per alloggi a prezzi accessibili per i giovani. Il governo approverà martedì un decreto reale che sviluppa un piano statale nazionale per l’accesso all’alloggio 2022-2025, dotato di 432 milioni di euro, e un voucher di aiuto all’affitto per i giovani, con un budget di 200 milioni di euro, ha riferito EFE, partner di EURACTIV. Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

BRATISLAVA

La Slovacchia dà la colpa alle regole della Commissione per la storica mancanza di fondi per l’industria alimentare. La Slovacchia prevede di investire una quantità storicamente piccola dei fondi della Pac 2023-2027 sulla sua industria alimentare, che è gravemente sottosviluppata rispetto ad altri paesi dell’Ue. Il ministero dell’agricoltura dà la colpa della mancanza di fondi alle regole della Commissione, che lo costringono a dare la priorità alla transizione verde anche se la Slovacchia non è riuscita a “costruire le basi”. Per saperne di più.

///

VARSAVIA

Il ministero della giustizia polacco propone una legge sulla libertà di parola online dopo la debacle di Facebook. Un progetto di legge sulla libertà di parola online, presentato per la prima volta l’anno scorso, è pronto per essere approvato dal governo e presentato al parlamento, ha detto il vice ministro Michał Woś. Questa è la risposta del ministero alla recente decisione di Facebook di rimuovere la pagina del partito di estrema destra Confederazione, attualmente all’opposizione. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

L’Ungheria registra un nuovo picco di casi di Covid-19 a causa della variante Omicron. L’Ungheria, uno dei paesi dell’Ue con le restrizioni contro il Covid-19 meno severe, ha affrontato un nuovo picco di infezioni da coronavirus questa settimana a causa della variante Omicron che si diffonde rapidamente. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

TIRANA

Erdogan chiede il sostegno dell’Albania nella lotta contro Gulen. Il discorso del presidente turco Recep Tayyip Erdoğan alla sessione inaugurale del parlamento albanese, lunedì, includeva la richiesta di prendere “misure immediate” contro il religioso Fethullah Gulen e i suoi seguaci. Per saperne di più.

///

SOFIA

Per la prima volta una donna a capo della Corte suprema bulgara. Il presidente Rumen Radev ha firmato lunedì un decreto che nomina il giudice Galina Zaharova presidente della Corte suprema di cassazione, dopo che il 15 gennaio è stata eletta all’unanimità dal Consiglio giudiziario supremo della Bulgaria. Zaharova sarà così la prima donna a presiedere la più alta corte del paese. Per saperne di più.

///

BUCAREST

La coalizione rumena tiene altri colloqui sui prezzi dell’energia. La coalizione di governo sta ancora cercando il modo di alleggerire il peso dei prezzi dell’energia sui consumatori e sulle imprese vulnerabili, mentre l’opposizione chiede le dimissioni dei ministri. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

La Russia vede la Croazia come un rispettabile partner europeo. La Russia vede la Croazia come “un rispettabile partner europeo” con il quale ha legami storici e culturali. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in una conferenza stampa dopo l’incontro con il suo omologo croato, Gordan Grlić Radman, a Mosca. Per saperne di più.

///

SARAJEVO

La Russia riconosce la discriminazione contro i croati in Bosnia-Erzegovina. La Russia vede la discriminazione contro i croati in Bosnia ed Erzegovina e insiste sul rispetto dell’accordo di pace di Dayton e sull’attuazione della riforma elettorale, ha detto il ministro degli Esteri Sergey Lavrov a Mosca. Per saperne di più.

///

PODGORICA

Abazovic inizia il processo di formazione del governo di minoranza. Il vice primo ministro e leader dell’Ura (il movimento civico Azione Unita di Riforma) Dritan Abazović ha proposto un governo di minoranza senza il Partito Democratico dei Socialisti (Dps), guidato dal presidente Milo Đukanović e il Fronte Democratico filo-serbo (Df). Per saperne di più.


AGENDA:

  • UE: Il Parlamento europeo elegge il nuovo presidente e i vicepresidenti a Strasburgo / Si riunisce il Collegio dei commissari / I ministri delle Finanze dell’Ue discutono il piano di tassazione minima delle imprese / Il direttore generale dell’Esa Josef Aschbacher presenta le priorità annuali.
  • Germania: Il cancelliere Olaf Scholz ospita il capo della Nato Jens Stoltenberg a Berlino / Il ministro degli Esteri Annalena Baerbock continua la visita a Mosca per incontrare l’omologo russo Sergey Lavrov.
  • Norvegia: Il giudice considera la richiesta di rilascio anticipato del killer di estrema destra Anders Behring Breivik.
  • Polonia: Il presidente Andrzej Duda incontrerà questa settimana il suo omologo ucraino Volodymyr Zelenskiy per discutere la situazione al confine con la Russia.
  • Slovacchia: Il deputato Michal Šimečka del gruppo Renew Europe concorre per il primo posto di vicepresidente del Parlamento europeo del paese.
  • Spagna: Ignacio Sanchez Galan, amministratore delegato di Iberdrola, testimonia in tribunale sul presunto caso di spionaggio.
  • Bulgaria/Macedonia settentrionale: Il primo ministro bulgaro Kiril Petkov visita Skopje.
  • Romania: Il primo ministro Nicolae Ciuca incontra i rappresentanti dei produttori e fornitori di energia.
  • Serbia: Il presidente Aleksandar Vučić in visita di un giorno in Turchia, dove incontrerà il presidente Recep Tayyip Erdogan e firmerà diversi documenti sulla cooperazione bilaterale.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]