Le Capitali – La Slovenia prende la guida dell’UE e rafforza la sicurezza delle frontiere

La polizia slovena al valico di frontiera italo-sloveno di Fernetti, 12 marzo 2020. [EPA-EFE/MICOL BRUSAFERRO]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Zone rurali, la Commissione europea annuncia un piano per rafforzare coeso e connettività di Alessandro Follis, EURACTIV Italia.

Leggete anche Tutela dei consumatori: l’Ue rafforza la sicurezza dei prodotti e le norme sul credito di Valentina Iorio, EURACTIV Italia.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

 

LUBIANA

Giovedì 1° luglio la Slovenia assume formalmente la presidenza semestrale del Consiglio dell’UE. Gli obiettivi della presidenza sono la lotta alla pandemia di COVID-19 e la ripresa, il miglioramento della resilienza alle crisi future e l’allargamento dell’UE, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa slovena STA, partner di EURACTIV. Ma a Lubiana viene passata anche la patata bollente del patto dell’UE sull’immigrazione, con i negoziati attualmente in stallo.

(STA with EURACTIV.com)

///

PRESIDENZA UE

La Slovenia ospita il Collegio dei Commissari europei. Mentre resta alta la tensione tra gli Stati membri dell’Est e dell’Ovest sui valori democratici, il semestre di presidenza sloveno inizierà con una visita del Collegio dei Commissari e della presidente della Commissione Ursula von der Leyen – come è consuetudine quando un paese inizia la presidenza di turno – che porteranno con sé anche il parere positivo sul piano di Recovery sloveno.

(EURACTIV.com with STA)

///

BERLINO

Gli ultimi soldati tedeschi lasciano ufficialmente l’Afghanistan dopo quasi 20 anni. Le ultime truppe tedesche hanno lasciato l’Afghanistan martedì, dopo una missione durata quasi 20 anni, ha confermato la ministra della Difesa Annegret Kramp-Karrenbauer.

(Alexandra Brzozowski e Nikolaus J. Kurmayer |  EURACTIV.com e EURACTIV.de)

///

PARIGI

Scienziati francesi avvertono su una possibile quarta ondata di COVID-19 in autunno. Mentre le vaccinazioni sono in aumento in Francia, potrebbe non esserci ancora abbastanza popolazione vaccinata per evitare una quarta ondata di COVID-19 dopo l’estate, secondo uno studio pubblicato martedì dall’Institut Pasteur.

(Magdalena Pistorius |  EURACTIV.fr)

///

BRUXELLES

Centinaia di migranti organizzano uno sciopero della fame a Bruxelles per ottenere uno status legale. La preoccupazione per lo sciopero della fame di centinaia di migranti privi di documenti nella capitale del Belgio è aumentata questa settimana, dopo che quattro uomini si sono suturati le labbra per sottolineare le loro richieste di riconoscimento legale e accesso al lavoro e ai servizi sociali.

(EURACTIV.com with Reuters)

///

LUSSEMBURGO

Il Lussemburgo estende gli aiuti economici mentre la lotta al COVID-19 continua. Il Granducato estenderà le sue garanzie per i prestiti bancari alle aziende fino a 2,5 miliardi di euro fino alla fine dell’anno, per aiutare l’economia a superare gli effetti della pandemia mentre il paese riapre, ha detto mercoledì il governo.

(Anne Damiani | EURACTIV.fr)

///

VIENNA

La morte di un adolescente austriaco scatena la polemica sulle espulsioni degli immigrati. Dopo l’omicidio di una ragazza di 13 anni avvenuto lo scorso fine settimana, presumibilmente ad opera di due richiedenti asilo afgani, il ministro della Cancelleria austriaco, Karoline Edtstadler, intende discutere dei modi per espellere più rapidamente i migranti che commettono reati.

(Oliver Noyan | EURACTIV.de)


REGNO UNITO E IRLANDA

LONDRA

Il ministro delle Finanze britannico Rishi Sunak promette di aumentare il vantaggio competitivo della City di Londra. Il Regno Unito svelerà giovedì il suo progetto per la costruzione del settore finanziario “più avanzato” del mondo dopo che la Brexit ha in gran parte separato il distretto finanziario della City di Londra dall’Unione Europea, il suo più grande cliente di esportazione.

(EURACTIV.com with Reuters)

///

DUBLINO

UE e Regno Unito concordano un accordo temporaneo, consentendo l’esportazione delle carni refrigerate in Irlanda del Nord. L’UE e la Gran Bretagna hanno annunciato un accordo temporaneo che consentirà alle carni crude di arrivare nell’Irlanda del Nord per altri tre mesi, insieme a una serie di altri cambiamenti post-Brexit, secondo quanto riportato dall’Irish Times.

(Paula Kenny |  EURACTIV.com)


EUROPA DEL NORD E PAESI BALTICI

STOCCOLMA

Il leader del Partito Moderato incaricato di cercare di formare un nuovo governo. Il presidente del Parlamento svedese, Andreas Norlén, ha conferito a Ulf Kristersson, presidente del Partito conservatore-liberale dei Moderati, il più grande partito di opposizione, un mandato per cercare di formare un nuovo governo.

(Pekka Vanttinen |  EURACTIV.com)

///

VILNIUS

La Lituania adotta l’agenda nazionale sul cambiamento climatico. Il parlamento lituano ha adottato mercoledì un’agenda nazionale per la gestione dei cambiamenti climatici con 120 voti a favore e 3 astensioni. L’agenda fissa obiettivi a breve, medio e lungo termine relativi alla mitigazione dei cambiamenti climatici, nonché obiettivi per i singoli settori che utilizzano combustibili fossili, inquinano l’atmosfera con emissioni di CO2 e hanno il maggiore impatto sui cambiamenti climatici. Gli obiettivi principali includono una riduzione dell’85% delle emissioni di gas serra entro il 2040 e una riduzione del 100% entro il 2050, rispetto ai valori del 1990.

(Sniegė Balčiūnaitė, LRT.lt/en)


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

Il video del violento pestaggio in carcere da parte della polizia scatena polemiche e indignazione. La pubblicazione da parte del quotidiano Domani di un video di sorveglianza del carcere di Santa Maria Capua Vetere, nel sud Italia, che mostra agenti di polizia armati di mazza che picchiano violentemente i detenuti del carcere ha suscitato un’enorme polemica in Italia.

(Daniele Lettig | EURACTIV.it)

///

MADRID

Il Primo Ministro spagnolo: il Partito Socialista “non appoggerà mai” il voto per l’indipendenza in Catalogna. Il Primo Ministro spagnolo Pedro Sanchez ha annunciato mercoledì che non ci sarà un referendum sull’indipendenza in Catalogna perché il Partito Socialista (PSOE) da lui stesso guidato “non lo accetterà mai”.

(EuroEFE)

///

LISBONA

Un gruppo di riflessione sull’economia dell’UE. Il ministro di Stato e delle Finanze del Portogallo, João Leão, ha annunciato mercoledì che le presidenze portoghese, slovena e francese lanceranno un gruppo di riflessione congiunta sull’economia dell’UE.

(Jorge Eusébio |  Lusa.pt)

///

ATENE

Meme e pubblicità online sfruttano la gaffe della polizia greca con un quadro di Picasso. La polizia greca è riuscita a recuperare un dipinto di Pablo Picasso rubato in un raid del 2012 alla Galleria Nazionale di Atene. Tuttavia, la buona notizia è stata oscurata da un video che mostra il dipinto scivolare sul pavimento poco prima di una conferenza stampa sulla questione.

(Sarantis Michalopoulos |  EURACTIV.com)


GRUPPO DI VISEGRAD

VARSAVIA

Il gruppo di Visegrad non vuole espandersi. La Polonia, insieme alla Repubblica Ceca, alla Slovacchia e all’Ungheria, non ha in programma di espandere il Gruppo di Visegrad, ha detto il primo ministro Mateusz Morawiecki durante il vertice V4 che si è svolto a Katowice mercoledì.

(Anna Wolska |  EURACTIV.pl)

///

PRAGA

Il bilancio della presidenza dell’UE “non è definitivo”. La somma di 1,24 miliardi di corone (circa 50 milioni di euro) per la presidenza ceca dell’UE nella seconda metà del 2022 non è definitiva, ha scritto mercoledì il premier Andrej Babis in reazione alle critiche espresse in una lettera aperta a lui inviata la scorsa settimana da economisti, investitori e diplomatici preoccupati per il budget troppo basso.

(Ondřej Plevák | EURACTIV.cz)

///

BUDAPEST

Il ministro dell’Interno tedesco pensa di tagliare i finanziamenti dell’Unione europea all’Ungheria. Il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer ha affermato che il paese sta riflettendo sul taglio dei finanziamenti dell’UE all’Ungheria, affermando che la mossa “invierebbe il giusto segnale sulla posizione dell’Unione sulla recente legge ungherese sulla pedofilia che discrimina le persone LGBTQI+”, ha detto Seehofer all’Augsburger Allgemeine.

(Vlagyiszlav Makszimov |  EURACTIV.com with Telex)

///

BRATISLAVA

La Slovacchia introduce la “lotteria delle vaccinazioni” e la quarantena per i viaggiatori non vaccinati. Bratislava ha introdotto mercoledì una nuova serie di incentivi nel tentativo di aumentare il tasso di vaccinazione in Slovacchia, inclusa una “lotteria di vaccinazione” con un premio di 2 milioni di euro in palio ogni settimana, un bonus in denaro per coloro che persuadono i non vaccinati a immunizzarsi, e un periodo di quarantena obbligatorio per i viaggiatori non vaccinati dal 9 luglio in poi.

(Barbara Zmušková |  EURACTIV.sk)


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA | ATENE

La Bulgaria prevede di adottare l’euro nel 2024. Il governo bulgaro ha confermato i piani del paese di adottare l’euro come valuta ufficiale il 1° gennaio 2024, senza un periodo preparatorio di transizione: tutte le istituzioni e i negozi del paese saranno obbligati ad accettare pagamenti in euro dal primo momento della sua adozione.

(Krassen Nikolov |  EURACTIV.bg)

///

ZAGABRIA

La Croazia esporta negli Stati Uniti principalmente medicinali e pistole.L’imminente esenzione dal visto per i cittadini croati e i negoziati avanzati sull’elusione della doppia imposizione sono una buona base per rafforzare il commercio e gli investimenti tra Stati Uniti e Croazia, ha dichiarato mercoledì il presidente dell’Associazione croata dei datori di lavoro (HUP) Mihael Furjan. I suoi commenti sono arrivati a una conferenza organizzata da HUP in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti in Croazia e due società di consulenza – Armatus Prudentia e Trans-Atlantic Market Development – che sono impegnate ad aiutare le imprese croate ad accedere al mercato statunitense.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

LUBIANA

Un rapporto mostra che i media in Slovenia sono sistematicamente indeboliti dal governo. Una coalizione di organizzazioni per la libertà di stampa e gruppi giornalistici ha avvertito che il governo sloveno sta operando uno sforzo sempre più sistematico per ostacolare i media critici, in un rapporto pubblicato alla vigilia dell’inizio della presidenza slovena del Consiglio dell’UE.

(Ela Petrovčič |  sta.si)
///

BELGRADO

Ex capi della sicurezza dello stato serbo condannati a 12 anni. Il tribunale dell’Aia ha condannato mercoledì gli ex capi del Servizio di sicurezza dello Stato (SDB) della Serbia, Jovica Stanišić e Franko Simatović Frenki, a 12 anni di carcere ciascuno per i crimini commessi dai ‘Berretti Rossi’ contro la popolazione non serba a Bosanski Šamac nella primavera del 1992.

(EURACTIV.rs | betabriefing.com)

///

SARAJEVO

La Russia messa in minoranza alla sessione del Consiglio di sicurezza dell’ONU sull’inviato per la Bosnia. Mosca si è opposta da sola alla nomina del nuovo Alto Rappresentante in Bosnia ed Erzegovina, il politico tedesco Christian Schmidt, mentre il rappresentante degli Stati Uniti ha affermato che la nomina è un affare fatto e che Schmidt entrerà in carica il 1° agosto.
Martedì il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha discusso della nomina di Schmidt su richiesta del rappresentante permanente della Federazione Russa, Vasily Nebenzya, il quale ha affermato che tutte le parti in Bosnia-Erzegovina e il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite dovrebbero dare il loro consenso alla nomina di Schmidt, il che, ha affermato, non è successo.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

SKOPJE | ZAGABRIA

La Croazia sostiene la Macedonia del Nord verso l’adesione all’UE. La Croazia sostiene l’apertura dei negoziati di adesione con la Macedonia del Nord il prima possibile, ha dichiarato il Primo Ministro Andrej Plenković in un incontro con il presidente della Macedonia del Nord Stevo Pendarovski a Zagabria.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

///

TIRANA | ZAGABRIA

Milanovic: Il fatto che la maggioranza degli albanesi sia musulmana rallenta il tentativo di adesione all’UE. Il presidente croato Zoran Milanović ha affermato che i ritardi nell’adesione all’UE dell’Albania potrebbero essere attribuiti al fatto che la maggioranza della popolazione albanese è musulmana. Si dovrebbe decidere se un paese la cui popolazione è principalmente musulmana può essere un membro dell’UE o se la loro adesione dovrebbe essere bloccata, ha detto Milanović, aggiungendo che un tale paese secondo lui può e deve essere membro. Il presidente della Croazia ha avvertito che ritardare il processo potrebbe far arrivare ad alcune persone messaggi diversi e indurle a optare per direzioni diverse.

(Zeljko Trkanjec | EURACTIV.hr)


AGENDA: 

  • Entra in vigore il certificato digitale Covid dell’UE.
  • Slovenia: il Collegio dei Commissari europei visiterà Lubiana, mentre la Slovenia inizia ufficialmente il suo mandato alla guida del Consiglio dell’UE. Ls Commissione europea emetterà la sua valutazione del piano di ripresa e resilienza della Slovenia.
  • Germania: l’avviso di viaggio verso “zone a rischio” pandemico sarà revocato per la maggior parte dei paesi.
  • Francia: la Corte europea dei diritti dell’uomo si pronuncia sul piano francese di seppellimento dei rifiuti radioattivi.
  • Belgio: Christine Lagarde della Bce parlerà al Parlamento europeo.
  • Austria: Vertice mondiale austriaco sul clima, ospitato da Arnold Schwarzenegger / Il cancelliere Kurz risponde alle domande della commissione parlamentare che indaga sulla corruzione nel suo partito ÖVP.
  • UK: riunione ministeriale OPEC e non OPEC.
  • Grecia: il principale leader dell’opposizione Alexis Tsipras partecipa oggi al “Prespa Forum Dialogue” in Macedonia del Nord. Fonti dell’opposizione affermano che Tsipras vuole inviare un messaggio politico al governo di Nuova Democrazia per accelerare l’attuazione dell’accordo sul cambio di nome tra Grecia e Macedonia del Nord.
  • Repubblica Ceca: giovedì il primo ministro Andrej Babiš riceverà 100.000 dosi del vaccino COVID-19 Pfizer/BioNTech dal ministro degli Esteri ungherese Péter Szijjártó.
  • Slovacchia: il primo ministro Eduard Heger incontrerà i medici che hanno iniziato a somministrare i vaccini COVID-19 nei loro studi.
  • Polonia: il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas visita Varsavia per incontrare il collega polacco Zbigniew Rau, nonché i rappresentanti della società civile bielorussa che si trovano in Polonia / 30 anni dalla dissoluzione del Patto di Varsavia.
  • Croazia: Il Ministro degli Esteri e degli Affari Europei Gordan Grlić Radman parteciperà al Forum Dialogue di Prespa a Ohrid, dove prenderà parte come relatore alla sessione “Building Confidence through Dialogue”.
  • Kosovo: il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg visiterà il Kosovo.

***

[A cura di Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Paula Kenny, Zoran Radosavljevic, Josie LeBlond]