Le Capitali – La Serbia ignora le preoccupazioni dell’Occidente ed elogia il marxismo cinese

"Negli ultimi 100 anni, i fondatori del Partito comunista cinese sono riusciti a liberare l'energia creativa repressa del popolo cinese", ha affermato il presidente serbo Alexander Vučić. [EPA-EFE/XINHUA/CHEN YEHUA]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo 
Presidenza slovena, ripresa e allargamento ai Balcani sono i punti cardine del programma di Alessandro Follis, EURACTIV Italia 

Leggete anche L’Ue sospende il via libera al Pnrr dell’Ungheria di Valentina Iorio, EURACTIV Italia


Le notizie di oggi dalle Capitali:

 

BELGRADO

Non c’è nessun altro partito o organizzazione politica al mondo che possa vantare ciò che il Partito comunista cinese ha realizzato, ha detto il presidente serbo Aleksandar Vučić a un vertice online per celebrare il 100° anniversario del Partito Comunista Cinese, aggiungendo che Belgrado vuole continuare a rafforzare i suoi legami con Pechino.

(EURACTIV.rs)

///

PRESIDENZA UE

Il primo ministro sloveno si rifiuta di commentare il futuro politico europeo del suo partito. Il primo ministro sloveno Janez Janša non ha voluto svelare quale potrebbe essere il futuro politico europeo del suo partito Democratico sloveno (SDS), durante una visita a Strasburgo per parlare davanti al al Parlamento europeo.

(Sebastijan R. Maček |  sta.si)

///

BERLINO

I conservatori tedeschi lanciano lo slogan elettorale “Making Germany Together”. L’Unione Cristiano Democratica (CDU) al potere in Germania ha avviato ufficialmente la sua campagna per le elezioni di settembre con uno slogan, “Making Germany Together”.

(Nikolaus J. Kurmayer |  EURACTIV.de)

///

PARIGI

Le liste transnazionali e sistema dei migliori candidati non sono una cura per il “deficit democratico” dell’UE. Le liste elettorali transnazionali e il sistema degli Spitzenkandidaten utilizzato durante le elezioni europee per nominare i leader dell’UE non sono “cure miracolose” per il “deficit democratico” nell’Unione, secondo un rapporto informativo presentato dai senatori francesi martedì.

(Mathieu Pollet |  EURACTIV.fr)

///

BRUXELLES

Un esperto belga dice che la “quarta ondata” è già qui. Con un numero crescente di infezioni da COVID-19 in tutta Europa, il biostatistico belga Geert Molenberghs ha affermato che “la quarta ondata di infezioni è già in corso” ma non è “qualcosa di cui preoccuparsi”.

(Alexandra Brzozowski |  EURACTIV.com)

///

L’AIA

Attentato contro il giornalista di cronaca nera olandese Peter de Vries, è in condizioni critiche. Il giornalista olandese Peter R. de Vries, noto per il suo lavoro su casi che coinvolgono la malavita criminale, sta lottando per combattere la vita dopo essere stato ferito gravemente in una strada di Amsterdam.

(Reuters)

///

LUSSEMBURGO

Il Tribunale europeo ottiene un nuovo giudice. Un nuovo giudice è stato nominato presso il Tribunale della Corte di giustizia dell’UE in Lussemburgo dopo che è stato deciso che la corte avrebbe raddoppiato le sue dimensioni nel tentativo di alleviare il suo crescente carico di lavoro.
Il Tribunale avrebbe dovuto aumentare gradualmente da 28 giudici a 56 dal febbraio dello scorso anno, assegnando a ciascun paese dell’UE due giudici invece di uno. Ma dopo la Brexit, la corte ora avrà 54 giudici invece di 56.

(Anne Damiani | EURACTIV.fr)

///

VIENNA

Governo e opposizione concordano una nuova legge sulle energie rinnovabili. La coalizione ÖVP-Green, insieme ai socialdemocratici all’opposizione, ha presentato un disegno di legge che mira a produrre l’elettricità del Paese interamente da energie rinnovabili entro il 2030.

(Oliver Noyan | EURACTIV.de)


REGNO UNITO E IRLANDA

LONDRA

Londra seguirà l’esempio della Danimarca sull’immigrazione. Il Regno Unito è pronto a seguire l’esempio della Danimarca nel cercare di istituire centri offshore per il trattamento delle richieste di asilo come parte della sua nuova legislazione in materia d’immigrazione.

(Benjamin Fox |  EURACTIV.com)

///

DUBLINO

Il primo ministro irlandese: c’è una “finestra di opportunità” per il protocollo per l’Irlanda del Nord. Lunedì il primo ministro irlandese Micheál Martin ha invitato il governo del Regno Unito a impegnarsi con l’UE per elaborare un accordo sul protocollo, affermando che “c’è una finestra di opportunità ora, data l’estensione che è stata concessa per risolvere questi problemi”.

(Paula Kenny |  EURACTIV.com)


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

Il ministro dell’Economia italiano: il Pil potrebbe crescere di oltre il 5% nel 2021. Il ministro dell’Economia, Daniele Franco, ha detto che una crescita superiore al 5% è “raggiungibile”, in un intervento all’assemblea dell’Associazione bancaria italiana (Abi) in vista del G20 a presidenza italiana che si terrà a Venezia venerdì e sabato.

(Daniele Lettig | EURACTIV.it)

///

MADRID

Le restrizioni alla vita notturna tornano in Spagna mentre i casi di COVID-19 aumentano. Di fronte al numero crescente di nuovi casi di COVID-19 tra i giovani non vaccinati, la città spagnola di Barcellona ha annunciato che chiuderà i locali notturni a partire da questo fine settimana.

(EuroEFE)

///

LISBONA

Portogallo: variante Delta responsabile di quasi il 90% dei casi. La variante Delta del coronavirus è responsabile di quasi il 90% dei casi di COVID-19 in Portogallo, che hanno registrato un forte aumento nella regione settentrionale di Madeira e delle Azzorre, ha riferito Lusa, partner di EURACTIV.

(Pedro Caetano |  Lusa.pt)


GRUPPO DI VISEGRAD

PRAGA

Il vicepresidente del Parlamento europeo critica la deroga ePrivacy. La deroga ePrivacy adottata martedì dal Parlamento europeo ha suscitato un’accesa reazione da parte del suo vicepresidente Marcel Kolaja (Pirati, Verdi/EFA).

(Aneta Zachová | EURACTIV.cz)

///

VARSAVIA

La Polonia afferma che i vaccinati non devono essere messi in quarantena. Le persone vaccinate non devono autoisolarsi anche se hanno avuto contatti con la variante Delta del coronavirus, ha affermato il portavoce del ministero della salute Wojciech Andrusiewicz, aggiungendo che i vaccini distribuiti in Polonia sono “pienamente efficaci”.

(Martyna Kompała | EURACTIV.pl)

///

BUDAPEST

L’Ungheria emette un decreto che condanna gli “attacchi” dell’UE sulla legge LBTQI+. L’esecutivo ungherese ha emesso un decreto che condanna gli “attacchi politici rozzi e antidemocratici contro l’Ungheria” in risposta alla controversa legislazione che vieta la “rappresentazione o promozione” di contenuti LGBTQI+ ai minori.

(Alexandra Brzozowski |  EURACTIV.com)

///

BRATISLAVA

La Slovacchia impone controlli alle frontiere più severi per i non vaccinati. La Slovacchia lunedì ha imposto controlli più severi alle frontiere interne volti a fermare la diffusione della variante Delta, e ha annunciato che da venerdì tutti i viaggiatori che entrano nel paese dovranno andare in quarantena se non sono completamente vaccinati, indipendentemente da dove arrivano.

(Marián Koreň |  EURACTIV.sk)


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA

Il primo ministro bulgaro: I partner europei si schierano con Skopje. Il primo ministro ad interim bulgaro Stefan Yanev si è lamentato con l’ambasciatore sloveno che “i nostri partner europei si stanno schierando a favore della Macedonia del Nord e incolpando la Bulgaria senza ragioni reali e fondate”.

(Krassen Nikolov |  EURACTIV.bg)

///

LUBIANA

Irregolarità segnalate all’inizio delle votazioni per il referendum sulla gestione dell’acqua. I fautori di un referendum sulla legge slovena sulle acque hanno criticato aspramente le modalità di organizzazione del voto, sostenendo che si sia verificata una manipolazione degli elenchi dei votanti.

(Sebastijan R. Maček |  sta.si)

///

SARAJEVO

L’OMC esorta la BiH a soddisfare le restanti condizioni per l’adesione a pieno titolo. Ngozi Okonjo-Iweala, capo dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC), ha esortato la Bosnia ed Erzegovina a soddisfare le due restanti condizioni per l’adesione all’organizzazione entro la fine di ottobre, in modo che possa essere nominata membro a pieno titolo dell’OMC alla sessione dell’Assemblea generale il 30 novembre.
Sarebbe “auspicabile” se la BiH adottasse un regolamento sulla qualità dei combustibili liquidi petroliferi entro la fine di agosto e completasse i colloqui bilaterali con la Federazione Russa, ha aggiunto la direttrice generale.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

PRISTINA

Sono iniziati i lavori per la statua di Joe Biden in una città del Kosovo. Nella cittadina di Urosevac, vicino alla base militare statunitense Bondsteel, sono iniziati i lavori per un sito destinato ad ospitare una statua del presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

TIRANA

I giornalisti vincono la battaglia con il Parlamento albanese. I deputati albanesi hanno ritirato un’iniziativa per modificare le regole del Parlamento per impedire ai giornalisti di partecipare alle commissioni e alle riunioni delle sessioni parlamentari, secondo una lettera firmata dal presidente Gramoz Ruçi.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)


AGENDA: 

  • Francia: il primo ministro Jean Castex parteciperà al consiglio di sicurezza e difesa nazionale prima di incontrare Hervé Gaymard, presidente del consiglio dipartimentale della Savoia. / Il Parlamento europeo discute lo stato di diritto in Ungheria e Polonia / I test COVID-19 cessano di essere gratuiti per i turisti stranieri.
  • Belgio: la Commissione Ue pubblica le nuove previsioni economiche per l’Europa.
  • Svezia: il Parlamento vota se reincaricare Stefan Lofven come primo ministro.
  • Regno Unito: la commissione per gli affari esteri pubblica un rapporto sul trattamento degli uiguri da parte della Cina e raccomanda una risposta.
  • La Germania revoca il divieto ai viaggiatori provenienti da Regno Unito, Portogallo, India, Nepal, Russia.
  • Cipro: il governo annuncia un primo pacchetto di aiuti a seguito di un incendio devastante.
  • Kosovo: l’ex comandante supremo della NATO in Europa, il generale Wesley Clark, è pronto per visitare il Kosovo la forza di sicurezza NATO del paese.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Paula Kenny, Zoran Radosavljevic, Josie Le Blond]