Le Capitali – La politica sul clima della Germania fa venire il mal di testa agli alleati dell’Europa centro-orientale

Il primo ministro ceco, Peter Fiala, ha sottolineato l'importanza dell'energia nucleare durante il suo discorso di capodanno, dando un chiaro segnale ai paesi vicini. [Shutterstock / Martin Lisner]

Benvenuti alla prima newsletter “Le Capitali” del 2022. Mentre iniziamo il nuovo anno, vorremmo ringraziarvi per esservi uniti a noi nella carrellata quotidiana di EURACTIV delle principali notizie da tutta Europa. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Il presidente polacco mette il veto alla legge contro TVN di Roberto Castaldi.

Leggete anche Europa e mondo: cauto ottimismo per il 2022 di Fabio Masini.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

PRAGA | BERLINO

La chiusura di tre delle sei centrali nucleari tedesche ancora attive, avvenuta la scorsa settimana, sta causando un grande dibattito in Repubblica Ceca, con Praga che ha definito l’uscita graduale del nucleare dei tedeschi tedesco un “passo radicale”, in particolare nel contesto degli attuali aumenti dei prezzi dell’energia. Per saperne di più.


PRESIDENZA UE

La bandiera europea sotto l’Arco di Trionfo suscita indignazione in Francia. La bandiera europea, esposta per un solo giorno sotto l’Arco di Trionfo a Parigi per celebrare la Francia che assume la presidenza semestrale del Consiglio dell’UE, ha provocato un dibattito molto acceso nel paese, costringendo il governo a sostituirla di nuovo con quella francese e preannunciando quella che probabilmente sarà un semestre di presidenza caratterizzato da una grande spinta politica. Per saperne di più.


EUROPA OCCIDENTALE 
BERLINO

La Germania considera l’interruzione delle operazioni militari in Mali. Le operazioni militari tedesche in Mali e altrove dovrebbero essere analizzate “senza pregiudizi”, ha detto domenica la commissaria parlamentare per le forze armate, Eva Högl, aggiungendo che l’opzione per annullarle dovrebbe essere lasciata sul tavolo. Per saperne di più.

///

L’AIA

Il nuovo governo olandese avrà un numero record di donne. Un numero record di donne farà parte del prossimo governo olandese, la cui composizione è stata resa pubblica domenica. Per saperne di più.

///

BRUXELLES

Il nuovo anno inizia con due incontri sulla crisi COVID. Il governo belga convocherà due riunioni del comitato di consultazione nei prossimi giorni, per affrontare l’aumento dei casi di COVID della variante Omicron e il loro impatto sulle unità di terapia intensiva del paese. Per saperne di più.

///

VIENNA

L’Austria minaccia di citare in giudizio la Commissione per le norme sulla tassonomia dell’UE. L’Austria porterà la Commissione europea in tribunale se la Commissione procederà con i suoi piani per includere l’energia nucleare nelle regole di tassonomia dell’UE della finanza sostenibile, ha ribadito nel fine settimana la ministra per la protezione del clima Leonore Gewessler. Per saperne di più.


NORD EUROPA E PAESI BALTICI

HELSINKI

Mosca infiamma il dibattito sulla Nato. Le dichiarazioni prenatalizie del Cremlino hanno sfidato i dogmi della politica estera e di sicurezza della Finlandia e hanno infiammato il dibattito sulla possibile adesione del paese alla NATO. Per saperne di più.

///

STOCCOLMA

Il “sabotaggio della luce blu” in Svezia è stato significativamente più alto nel 2021. Il numero di procedimenti giudiziari per intralcio al lavoro di polizia, vigili del fuoco o veicoli ambulanza – noto come “sabotaggio della luce blu” – è stato considerevolmente più alto lo scorso anno, rispetto al 2020, riporta la Radio svedese Ekot. Per saperne di più.

///

COPENAGHEN

Il miliardario del petrolio accetta il verdetto nel caso Dan-Bunkering. Dan-Bunkering e il suo proprietario, Bunker Holding, non faranno ricorso contro la decisione di un tribunale distrettuale che li ha trovati colpevoli di aver violato le sanzioni dell’UE fornendo carburante per aerei utilizzato nel conflitto siriano. Per saperne di più. 

///

TALLINN

L’Estonia prevede di fornire all’Ucraina armi pesanti. L’Estonia ha deciso di sostenere l’Ucraina nella sua attuale situazione di sicurezza. Il piano prevede di donare e inviare sistemi missilistici e di artiglieria progettati per la difesa anticarro, hanno riportato l’agenzia di stampa estone e i media finlandesi. Per saperne di più.

///

VILNIUS

98 iracheni deportati dalla Lituania, un “evento storico”. Il ministro degli interni lituano Agnė Bilotaitė ha dichiarato domenica che quasi 100 cittadini iracheni entrati illegalmente in Lituania sono stati deportati nel loro paese di origine su un volo charter. “Hanno accettato di farlo su base volontaria. Questa è certamente una cosa positiva perché siamo riusciti a rallentare la crisi migratoria e siamo riusciti a fermarla”, ha affermato Bilotaitė. Maggiori informazioni dal nostro media partner LRT.lt.


REGNO UNITO E IRLANDA

DUBLINO

L’irlandese riconosciuto come lingua ufficiale dell’UE. Il primo giorno del 2022 è stato caratterizzato dall’aggiunta dell’irlandese all’elenco delle 23 lingue ufficiali dell’UE, uno sviluppo descritto dal ministro per le aree e lo sport di Dublino come “un passo cruciale nello sviluppo e nel futuro della lingua”. Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

L’Italia pensa alla vaccinazione obbligatoria mentre oltre un milione di persone sono in quarantena. La vaccinazione obbligatoria deve essere considerata visto che l’ondata di casi COVID-19 è preoccupante, ha detto domenica al quotidiano la Repubblica Franco Locatelli, coordinatore del Comitato tecnico scientifico del governo italiano. Per saperne di più.

///

MADRID

Il nuovo anno inizia con contagi record nonostante le nuove misure restrittive. Il 2022 è iniziato in Spagna senza alcun segno di una significativa tendenza al ribasso degli indicatori di pandemia. La variante Omicron continua a guidare la sesta ondata a livelli record, secondo fonti sanitarie. Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

VARSAVIA

Un eurodeputato accusa di tortura la guardia di frontiera polacca. Un gruppo di cittadini ha annunciato la presentazione di autodenunce alla Procura regionale di Varsavia e Breslavia per aver insultato i dipendenti pubblici, un gesto di solidarietà con l’eurodeputata Janina Ochojska, accusata dal governo dello stesso reato. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

Malumori dell’ala conservatrice nel fronte unitario dell’opposizione. Dopo accuse pubbliche e dichiarazioni critiche, il leader conservatore di estrema destra Péter Jakab e il candidato primo ministro dell’opposizione congiunta, il sindaco indipendente Péter Márki-Zay si sono incontrati a Hódmezővásárhely, la città amministrata da quest’ultimo, il 30 dicembre, ma sono rimasti ancora in disaccordo su diverse questioni, ha riferito Telex. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

La Slovacchia plaude alla tassonomia dell’UE, e prevede di utilizzare il gas anche dopo il 2050. Il governo slovacco è entusiasta di includere il gas e in particolare i progetti nucleari nella tassonomia della finanza sostenibile. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

LUBIANA

Gli epidemiologi sloveni si oppongono alla vaccinazione COVID obbligatoria, per ora. Gli epidemiologi sloveni che lavorano presso l’Istituto nazionale di sanità pubblica hanno respinto all’unanimità la proposta di vaccinazione obbligatoria contro il COVID-19, adducendo l’assenza di basi legali e preoccupazioni per l’attuazione della misura. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

La procura dell’UE a Zagabria ha 35 casi sul tavolo. La Procura europea (EPPO) a Zagabria ha 35 casi sul suo tavolo che indicano una possibile appropriazione indebita di fondi dell’UE, secondo quanto riportato dal quotidiano Jutarnji List, partner di EURACTIV. Per saperne di più.

 ///

SOFIA

Skopje crede che il veto bulgaro sarà presto revocato. Tra pochi mesi, la Bulgaria toglierà il veto e la Macedonia del Nord inizierà il processo di negoziazione per l’adesione all’UE, ha affermato Vlado Buchkovski, l’inviato speciale per la risoluzione della controversia Skopje-Sofia del governo della Macedonia del Nord. Per saperne di più.

///

SKOPJE

L’opposizione VMRO-DPMNE avanti nei sondaggi d’opinione. Un sondaggio dell’agenzia IPSOS, commissionato da VMRO-DPMNE, mostra che il partito conservatore ha esteso il suo  vantaggio sull’SDSM negli ultimi anni di quasi il 9%. Quando è stato chiesto chi avrebbero sostenuto nelle prossime elezioni generali, il 21% dei cittadini ha detto VMRO-DPMNE e il 12,5% ha optato per SDSM, il partito di governo. Il DUI è ancora il partito albanese più importante con il 7,2% e il partito Levizja, potenziale alleato del VMRO-DPMNE, è al 4,3%. L’Alleanza degli albanesi si è classificata al 3,3% e altri due partiti albanesi, BESA e Alternativa (entrati di recente nel governo), insieme hanno raggiunto l’1%.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

PRISTINA

Il Kosovo espelle un diplomatico russo, l’Onu non riceve la notifica. Le autorità del Kosovo hanno espulso un diplomatico russo dalla missione delle Nazioni Unite del paese per problemi di sicurezza nazionale, secondo il ministro degli Esteri Donika Gervalla-Schwarz, ma le Nazioni Unite hanno affermato di non essere state informate. Per saperne di più.

///

SARAJEVO

Riducendo i prezzi dell’elettricità, la Federazione mette in discussione l’ordine legale della Bosnia-Erzegovina. Il direttore del Segretariato della Comunità dell’energia con sede a Vienna, Janez Kopač, ha dichiarato a N1 che gli emendamenti recentemente adottati alla legge sull’elettricità nella Federazione della Bosnia-Erzegovina (parte croata e bosniaca), che limitano l’aumento dei prezzi dell’elettricità a un massimo del 20%, sono contrari all’ordinamento giuridico comunitario e costituiscono un precedente negativo. Per saperne di più.

Sarajevo è al sesto posto tra le città più inquinanti del mondo. Secondo le misurazioni di domenica mattina di IQ AirVisual, l’indice di inquinamento di Sarajevo era 173, un valore valutato come malsano, e la città è attualmente tra le sei città più inquinate del mondo. La capitale bosniaca è preceduta solo da Delhi, Lahore, Dhaka, Wuhan e Hangzhou. Sarajevo si trova nella cosiddetta zona rossa, dove si raccomanda la protezione per evitare infezioni o malattie respiratorie, più precisamente indossando una maschera protettiva con filtri.
(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr).

///

TIRANA

Il 30% degli omicidi in Albania nel 2021 commessi contro donne e ragazze.L’Albania ha visto un aumento del 13% degli omicidi nel 2021, con quasi un terzo di donne o ragazze uccise dal partner, dall’ex partner o da un familiare. Per saperne di più.


AGENDA

Gennaio 2022:
  • 1 gennaio: La Francia assume la presidenza del Consiglio dell’UE dalla Slovenia
  • 6-7 gennaio: Visita del Collegio dei Commissari europei a Parigi, Francia
  • inizio gennaio: Riunione del Consiglio NATO-Russia sulla sicurezza europea (tbc)
  • 12-14 gennaio: Consiglio affari esteri informale (Gymnich) a Brest, Francia
  • metà gennaio: La Commissione europea presenterà la proposta di tassonomia della finanza sostenibile dell’UE
  • 17 gennaio: Consiglio Agricoltura e Pesca / Eurogruppo
  • 18 gennaio: Consiglio Affari economici e finanziari
  • 17-19 gennaio: Sessione plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo, Francia, compresa l’elezione del presidente del Parlamento europeo
  • 20-22 gennaio: Riunione informale dei ministri dell’Energia/Ambiente ad Amiens, Francia.
  • 24 gennaio: Consiglio Affari Esteri
  • 26 gennaio: La Commissione europea svelerà i principi del Decennio digitale (tbc)

***

[A cura di Alexandra Brzozowski, Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]