Le Capitali – La Grecia, con la nuova legge, dà una scossa alla mobilità elettrica

Grazie agli incentivi, il prezzo finale di un'auto elettrica dovrebbe ridursi in media del 25%, e ancora di più per motociclette, scooter e biciclette. [Shutterstock/Herr Loeffler]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV . Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Prima di iniziare a leggere l’edizione odierna de Le Capitali, date un’occhiata allo Special Report “Esploriamo i prossimi sviluppi tecnologici delle batterie elettriche ” di Sam Morgan.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.


Ora che molti paesi europei stanno revocando le restrizioni e riaprendo le frontiere, in toto o in parte, con modalità e tempiste differenti per ciascuno, assicuratevi di essere aggiornati cliccando sulla panoramica sull’Europa, regolarmente aggiornata con l’aiuto della nostra rete di uffici e dei media partner di EURACTIV.

Inoltre, consultate gli aggiornamenti quotidiani dei paesi del Network, come, ad esempio, quelli di Regno Unito e Serbia.


Oggi da Le Capitali:

ATENE. Il governo greco ha presentato un nuovo disegno di legge per promuovere l’elettrificazione dei trasporti attraverso una serie di incentivi, hanno riferito i media greci.

“Nei suoi recenti annunci sul Recovery Fund, la Commissione Europea ha spesso fatto riferimento alla mobilità elettrica e ha previsto il finanziamento di oltre 1 milione di stazioni di ricarica in tutta Europa. Siamo quindi impazienti di ricevere  i fondi previsti dalle risorse dell’UE per dare il nostro contributo a questo scopo”, ha detto il Ministro dell’Ambiente Costis Chatzidakis.

Grazie agli incentivi, il prezzo finale di un’auto elettrica dovrebbe ridursi in media del 25%, e ancora di più per motociclette, scooter e biciclette.

Sarantis Michalopoulos read more.

///

BERLINO

Disordini a Stoccarda. Sabato sera (20 giugno), circa 500 persone in tutto, prevalentemente uomini, ha vagato per le strade di Stoccarda in piccoli gruppi, rompendo finestre, saccheggiando negozi e lanciando sassi e bottiglie alla polizia. 19 agenti sono rimasti feriti e 24 persone sono state arrestate.

EURACTIV Germany’s Sarah Lawton read more.

Nel frattempo, una serie di focolai locali di COVID-19 hanno innalzato l’indice Rt a 2,88,  significativamente più alto dell’obiettivo governativo posto al di sotto di 1,0.

Il dato include i nuovi contagi dello stabilimento di Tönnies in Renania Settentrionale-Vestfalia, che ha fatto registrare più di 1.300 infezioni. Il ministro-presidente del länder, Armin Laschet (CDU) si è ancora rifiutato di ripristinare le misure di lockdown nel distretto.

///

BRUXELLES

I raduni illegali saranno interrotti. La polizia della zona di Bruxelles-Capitale e Bruxelles-Ixelles dispiegherà più personale per far rispettare le regole di distanziamento sociale per la lotta al coronavirus, secondo quanto dichiarato dal capo della polizia, Michel Goovaerts, domenica 21 giugno. L’annuncio arriva dopo l’intervento della polizia di sabato sera per disperdere una folla di centinaia di giovani che si era radunata in Place Flagey nel comune di Bruxelles Ixelles per una festa non organizzata che non rispettava le misure di distanziamento in vigore.

In altre notizie, i cittadini belgi che chiederanno il pass ferroviario gratuito per viaggi turistici all’interno del paese otterranno 12 corse gratuite, lo ha deciso il Consiglio di Sicurezza Nazionale del Belgio durante la riunione del fine settimana. I viaggi potranno essere distribuiti su sei mesi, con una franchigia di due corse al mese e, secondo quanto riferito, entreranno in vigore a partire da metà agosto. L’iniziativa era stata criticata dalla SNCB, il servizio ferroviario nazionale belga, per non essere stato consultata dal governo, ma i ministri hanno ora promesso alla società fondi extra per compensare le perdite di fatturato dovute alla pandemia da COVID-19.

(Alexandra Brzozowski | EURACTIV.com)

///

LONDRA

Pub pronti a suonare la campanella. Il Primo Ministro Boris Johnson dovrebbe annunciare, martedì (22 giugno),  la prossima fase di allentamento delle restrizioni per i cittadini e per le imprese che probabilmente vedrà la riapertura dei pub e di parti del settore alberghiero entro il 4 luglio.

Anche i ristoranti e i cinema saranno autorizzati a riaprire, mentre l’obbligo dei 2 metri di distanziamento sociale potrebbe essere ridotto, hanno indicato i funzionari del governo

(Benjamin Fox | EURACTIV.com)

///

VIENNA

Vacanze estive a casa. Circa il 60% degli austriaci intende trascorrere le vacanze estive sulle montagne e nei laghi del paese, anche se l’Austria ha riaperto le frontiere una settimana fa, secondo un sondaggio di Gallup. Tra gli intervistati, solo il 28% avrebbe intenzione di andare all’estero.

Il motivo principale non è stato il timore di contrarre il coronavirus, ma piuttosto la minaccia percepita di rimanere bloccati all’estero nel caso in cui le frontiere dovessero nuovamente essere chiuse.

(Philipp Grüll | EURACTIV.de)

///

HELSINKI

I debiti saranno mai ripagati? Dopo che sabato (20 giugno), Paavo Arhinmäki, il presidente del gruppo parlamentare dell’Alleanza di Sinistra in una intervista al settimanale Kansan Uutiset, ha dichiarato “gli Stati non ripagano mai i loro debiti”. Li sostituiscono solo con nuovi debiti”, è scoppiata una tempesta su Twitter

EURACTIV’s Pekka Vänttinen ha seguito la vicenda.

///

L’AIA

Gli olandesi si accordano con i danesi per centrare l’obiettivo dell’energia pulita. I Paesi Bassi hanno concordato venerdì 19 giugno di versare alla Danimarca 100 milioni di euro per un accordo che permetterà di conteggiare almeno 8 TWh di energia rinnovabile danese in eccedenza nella contabilità energetica dell’Olanda, nel tentativo di rispettare i parametri su energia prodotta-inquinamento emesso fissati con l’UE.

Read more.


EUROPA DEL SUD

ROMA

Trovare un’intesa per aiutare l’Italia a risollevarsi. Si è conclusa domenica 21 giugno una serie di incontri convocati dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte per trovare un terreno comune per aiutare il Paese a riprendersi dalla crisi da COVID-19 con i rappresentanti sindacali, industriali ed esperti di vari settori. “Molti cittadini mi hanno scritto nelle scorse settimane per farmi conoscere la situazione attuale delle loro imprese”, ha detto il Presidente del Consiglio.

Secondo Conte, gli incontri “hanno contribuito a sviluppare un piano di ripresa nell’interesse di tutti”, aggiungendo che “abbiamo avuto un confronto aperto e diretto”.  Prima di presentare il nuovo piano, presumibilmente nelle prossime settimane, il primo ministro ha intenzione di incontrare l’opposizione

EURACTIV Italy’s Alessandro Follis approfondisce la vicenda.

///

MADRID

Spagna: dopo 98 giorni il lockdown è ufficialmente terminato. Lo stato di allerta in Spagna, il meccanismo di emergenza per l’attuazione del lockdown sul territorio nazionale spagnolo, attivato il 14 marzo e prorogato ben 6 volte per contenere la pandemia da COVID-19, è cessato alla mezzanotte di sabato (20 giugno), tre mesi e una settimana dopo la sua entrata in vigore.

Da domenica, la Spagna è entrata in quello che i politici hanno definito la “nuova normalità”. Lo stato di allerta è stato revocato, ma i protocolli igienici e l’uso obbligatorio delle mascherine rimarranno in vigore fino a quando non verrà trovato un vaccino efficace per il COVID-19.

EuroEFE’s read more.


GRUPPO DI VISEGRAD

PRAGA

Scontro Babiš – Parlamento Europeo. Venerdì 19 giugno, il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione per censurare il primo ministro ceco Andrej Babiš che ha contribuito alla definizione del bilancio dell’UE, pur continuando a controllare la holding agrochimica Agrofert, con 510 voti a favore, 53 contrari e 101 astensioni. Molti eurodeputati del partito ANO 2011, fondato dallo stesso Babiš e membro del gruppo Renew Europe, hanno votato a favore della risoluzione. Qui, potete scoprire come ha reagito il premier ceco.

Leggete anche: “Il PM ceco ribatte “all’interferenza” dell’UE sull’uso improprio delle sovvenzioni

///

BRATISLAVA 

Plenipotenziario per pochi giorni. Petra Krištúfková, la nuova plenipotenziaria del governo per la famiglia, (del partito Sme Rodina, Siamo una famiglia NdT), ha rassegnato le dimissioni dopo pochi giorni di mandato.

L’annuncio è arrivato dopo che la pubblicazione di una indiscrezione secondo cui la Krištúfková nel 2009 sarebbe stata ospite sullo yacht di Marián Kočner, attualmente sotto processo per l’omicidio del giornalista Ján Kuciak e della sua fidanzata, avvenuti nel 2018. La deputata Krištúfková, la cui nomina era stata ampiamente criticata per mancanza di esperienza, ha sempre negato di avere avuto rapporti diretti con Kočner.

(Zuzana Gabrižová | EURACTIV.sk)


DAI BALCANI

SOFIA

Niente panico. “Non dobbiamo farci prendere dal panico per l’aumento del numero di pazienti affetti dal COVID-19. Non sto chiedendo misure più severe contro il coronavirus, ma il rispetto delle tre “D” – Disciplina, Disinfezione e Distanza”, ha detto il primo ministro Boyko Borissov.

Il premier ha spiegato che il paese non introdurrà nuove misure contro il COVID-19 perché causerebbero solamente panico ed esporrebbero l’economia del paese a un rischio molto maggiore, aggiungendo che la decisione è basata sul parere espresso dagli esperti.

(Krassen Nikolov | EURACTIV.bg)

///

ZAGABRIA

Nuova ondata di contagi? La Croazia sta attualmente vivendo una cosiddetta fase “riepidemica”, poiché il numero di nuovi pazienti nell’arco delle ultime 24 ore è aumentato e si aggira attualmente intorno a 18. Anche se tutti i nuovi pazienti COVID-19 mostrano sintomi più lievi, la Guardia Civica del Paese raccomanda a tutti la massima responsabilità e il mantenimento delle misure di distanziamento sociale.

EURACTIV Croatia’s Tea Trubić Macan read more.

///

LUBIANA 

Il nuovo governo al traguardo dei 100 giorni. Il governo di centro-destra sloveno ha superato i suoi primi 100 giorni e gli analisti hanno riscontrato che rimane saldamente in sella, nonostante l’emergenza da coronavirus e le pressioni provenienti dall’opposizione, attualmente divisa al suo interno.

Il governo di Janez Janša, subentrato al crollo dell’ingombrante coalizione di centro-sinistra e alle dimissioni del premier Marjan Šarec il 27 gennaio scorso, non ha perso tempo a sostituire gli alti funzionari statali, tra cui i vertici dell’esercito, della polizia, dei servizi segreti, del consiglio di vigilanza delle telecomunicazioni statali, nonché dell’Ufficio nazionale di statistica, che vigila sull’operato di Bruxelles.

(Zoran Radosavljević | EURACTIV.com)

///

BELGRADO 

Previsioni sulle prossime elezioni parlamentari. Solo i progressisti, i socialisti e l’Alleanza patriottica serba riusciranno ad entrare nel parlamento serbo dopo le elezioni di domenica 21 giugno, secondo le proiezioni preliminari della società di ricerca sul mercato e l’opinione pubblica Ipsos e del Centro CeSID per le libere elezioni e la democrazia.

EURACTIV Serbia reportage da Belgrado.

***

[Edited by Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Benjamin Fox]