Le Capitali – La Danimarca si schiera a favore dell’allargamento, mentre la posizione della Francia non è ancora chiara

Il lavoro per realizzare le riforme e, parallelamente, per ricostruire l'Ucraina "sarà uno sforzo enorme e la Danimarca sarà al fianco" di Kyiv, ha spiegato il Ministro degli esteri Jeppe Kofod, intervistato da EURACTIV. [EPA-EFE/SEAN GALLUP]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Bce, Lagarde al Parlamento Ue: aumento dei tassi di interesse dipenderà dall’inflazione. Agiremo per evitare frammentazione, di Margherita Montanari.

Potete anche leggere Borrell: “La Russia sta causando deliberatamente la fame nel mondo” di Alessandro Follis.

Vi ricordiamo inoltre che nella giornata di oggi, martedì 21 giugno, Euractiv Italia organizza due webinar che è possibile seguire in streaming. Il primo, “Next Generation EU – Il rilancio del mezzogiorno”, inizia alle 15:00. Il secondo, “Il Futuro dell’Europa e la transizione digitale”, inizia alle 17:30.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali

COPENAGHEN

Danimarca a favore dell’allargamento Ue, mentre le idee di Macron sono ancora poco chiare. Segnando un notevole cambio di rotta, Copenaghen ha dichiarato di sostenere l’allargamento dell’Ue, in particolare l’apertura all’Ucraina, ha riferito il Ministro degli esteri danese Jeppe Kofod a EURACTIV in Lussemburgo. Una posizione dei leader dell’Ue su questo tema emergerà non prima del vertice di Bruxelles. Per saperne di più.


ISTITUZIONI UE

BRUXELLES

Tensioni Vilnius-Mosca, per l’Ue la Lituania a Kaliningrad ha agito “secondo le regole”. Quando ha deciso di vietare il transito di alcune merci verso l’enclave russa di Kaliningrad, la Lituania non ha agito unilateralmente ma si è limitata ad applicare le sanzioni dell’Ue, ha dichiarato lunedì (20 giugno) l’Alto rappresentante degli affari esteri dell’Ue Josep Borrell, sostenendo Vilnius nella sua disputa con Mosca. Per saperne di più.

La Repubblica Ceca apre alla modifica dei trattati in caso di “forte volontà” in tal senso. La Presidenza ceca non si opporrà alla richiesta di una Convenzione per la revisione dei Trattati, se questa sarà la volontà condivisa, ha dichiarato il Ministro degli affari europei Mikuláš Bek durante una conferenza stampa lunedì. Per saperne di più.


EUROPA OCCIDENTALE

PARIGI

I partiti francesi bocciano il gruppo parlamentare di sinistra proposto da Mélenchon. Il Partito Socialista (PS), Europe Ecologie-Les Verts (EELV) e il Partito Comunista Francese (PCF) lunedì hanno respinto la proposta di Jean-Luc Mélenchon di formare un gruppo parlamentare comune. Per saperne di più.

///

BERLINO

La Germania sequestra le proprietà di un membro della Duma russa. La Germania, lunedì, ha sequestrato le proprietà di un membro della Duma russa e sostenitore di Putin per violazione del regime sanzionatorio dell’Ue, per la prima volta dall’entrata in vigore delle sanzioni. Per saperne di più.

///

VIENNA

L’Austria duplica la velocità di installazione dei pannelli solari. Nel 2021, in Austria, sono stati installati più del doppio dei pannelli solari del 2020. Si tratta della migliore annata per l’industria del fotovoltaico. Per saperne di più.

///

BRUXELLES

Belgio, maxi sciopero contro l’aumento del costo della vita. I tre principali sindacati hanno organizzato uno sciopero nazionale a Bruxelles lunedì per protestare contro la legge sui salari e per chiedere l’innalzamento del potere d’acquisto dei lavoratori. Una protesta che dà il via a una serie di scioperi a livello nazionale che si terranno in settimana. Per saperne di più.

///

L’AIA

Gli olandesi puntano sul carbone per risparmiare gas in inverno. Nei prossimi mesi, i Paesi Bassi utilizzeranno centrali elettriche a carbone per immagazzinare gas in vista dell’inverno, come riporta Dutch NewsPer saperne di più.


PAESI NORDICI E BALTICI

HELSINKI

La Finlandia chiude l’Istituto Confucio, tra accuse di censura e spionaggio. Un contratto di cooperazione tra l’Università di Helsinki e l’Istituto Confucio sarà rescisso in seguito alle accuse di diffusione del soft power cinese, di spionaggio e del tentativo di bloccare le discussioni sul Tibet. Per saperne di più.

///

STOCCOLMA

Svezia e Finlandia discutono sul no della Turchia alla loro candidatura NATO. Le preoccupazioni della Turchia in materia di sicurezza sono state discusse con i Ministri di Svezia e Finlandia in un incontro organizzato lunedì dal Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg, a Bruxelles. Per saperne di più.


SUD EUROPA

LISBONA

Banca del Portogallo: il rischio di crisi finanziaria “non può essere escluso”. Il rischio che l’attuale crisi economica si trasformi in una crisi finanziaria non può essere escluso e il ruolo della Bce è quello di garantire misure per scongiurarlo, ha dichiarato lunedì il governatore della Banca del Portogallo. Per saperne di più.

///

ROMA

Le regioni italiane pronte a dichiarare lo stato di calamità per la siccità. Lunedì, la Regione Lazio ha annunciato l’imminente adozione dello stato di calamità per la siccità e le regioni della Pianura Padana stanno valutando di fare lo stesso, in un frangente in cui l’Italia si trova ad affrontare la peggiore siccità degli ultimi 70 anni. Per saperne di più.

///

MADRID

I socialisti spagnoli in guardia dopo la storica sconfitta alle elezioni in Andalusia. Il PSOE di Pedro Sánchez ha lanciato un “allarme rosso” interno dopo che il Partito Popolare, partito di centro-destra, ha ottenuto la maggioranza assoluta in Andalusia, come riporta EFE, partner di EURACTIV. Per saperne di più.

///

ATENE

I leader Ue strigliano Erdogan per la nuova escalation contro la Grecia. I leader dell’Ue dovrebbero condannare ancora una volta la nuova escalation della Turchia contro la Grecia, secondo la bozza di conclusioni del prossimo vertice Ue vista da EURACTIV. Per saperne di più.


VISEGRAD 

BRATISLAVA

Gazprom riduce le esportazioni al fornitore di gas slovacco, nonostante il pagamento in rubli. Il gigante energetico russo Gazprom ha dimezzato le esportazioni di gas verso la Slovacchia durante il fine settimana e la riduzione delle esportazioni è proseguita nella giornata di lunedì, ha annunciato il fornitore di gas SPP. Per saperne di più.

///

VARSAVIA

L’Ucraina diventa “partner” dell’Iniziativa dei Tre Mari. Gli Stati membri dell’Iniziativa dei Tre Mari (3SI) hanno concesso all’Ucraina lo status di partner partecipante al gruppo e hanno sostenuto i suoi sforzi per entrare nell’Ue, ha annunciato il Presidente polacco Andrzej Duda al vertice 3SI di lunedì a Riga. Per saperne di più.

///

PRAGA

Gran parte delle persone disabili subisce aggressioni in Repubblica Ceca. Secondo un’indagine condotta da “In-Iustitia”, i disabili sono spesso vittime di violenza in Repubblica Ceca e solo una minima parte di coloro che sono stati aggrediti lo ha denunciato alla polizia. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA

Sofia spera nella revoca del veto a Skopje. A pochi giorni dal vertice dei leader Ue che discuterà dell’allargamento, Sofia ha espresso il desiderio che il suo veto all’apertura dei negoziati di adesione della Macedonia del Nord possa essere revocato. Per saperne di più.

///

BUCAREST

La Commissione Ue approva il programma di protezione del verde in Romania. La Commissione ha approvato uno schema da 500 milioni di euro per sostenere la crescita di nuove aree forestali, parte della strategia della Romania per garantire la protezione delle foreste e della biodiversità. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

La Croazia vuole potenziare il terminale Gnl dell’Adriatico, afferma il Premier. La Croazia intende potenziare la capacità del suo terminale galleggiante di gas naturale liquefatto (Gnl) facendo passare l’estrazione dagli attuali 2,9 miliardi di metri cubi all’anno a 6,1 miliardi di metri cubi, ha annunciato lunedì il Premier croato Andrej Plenković alla Iniziativa dei tre mari, a Riga. Per saperne di più.

///

LUBIANA 

Continua lo sciopero dell’emittente pubblica slovena, in un clima di crescente tensione. I giornalisti dell’emittente RTV Slovenija hanno continuato a scioperare lunedì, in un clima di crescente tensione con i dirigenti, accusati di aver distrutto il più grande media pubblico sloveno. Per saperne di più.

///

BELGRADO

Elezioni in Serbia, il CoE evidenzia alcune irregolarità. Una delegazione dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa ha individuato una serie di irregolarità e carenze nel processo elettorale che ha interessato le elezioni parlamentari e presidenziali del 3 aprile in Serbia. Per saperne di più.

///

PRISTINA

Il Kosovo spera nella liberalizzazione dei visti. Il Kosovo ha ricevuto segnali di speranza per la liberalizzazione dei visti, mentre i leader europei e dei Balcani occidentali si preparano per una settimana intensa a Bruxelles. Per saperne di più.

///

TIRANA | PRISTINA

Kosovo e Albania firmano 19 accordi durante il loro ottavo incontro bilaterale. I governi del Kosovo e dell’Albania hanno firmato 19 nuovi accordi e memorandum riguardanti la libera circolazione delle persone e delle merci, nonché questioni relative all’istruzione, al commercio e al turismo. Per saperne di più.


AGENDA

  • Ue: I Ministri degli affari europei si incontrano nel Consiglio Affari generali in vista del Vertice Ue / L’Alto rappresentante degli affari esteri dell’Ue Josep Borrell incontra in videoconferenza i Ministri degli esteri del G7 e partecipa alle riunioni dei leader Ue-Balcani occidentali / La Commissaria per gli affari interni Ylva Johansson e il commissario per la Giustizia Didier Reynders ricevono la Ministra della giustizia della Bulgaria, Nadejda Iordanova / La Vicepresidente della Commissione Věra Jourová incontra il Ministro della giustizia della  Moldavia, Sergiu Litvinenco / La Presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, incontra il Presidente finlandese Sauli Niinistö. Seguirà conferenza stampa / Riunioni delle commissioni del Parlamento europeo.
  • Germania: Il Cancelliere Olaf Scholz ospita la Premier lituana Ingrida Simonyte.
  • Francia: Funerale di Frederic Leclerc-Imhoff, giornalista della BFMTV, ucciso a Severodonesk.
  • Austria: Prima riunione degli Stati firmatari del Trattato sulla proibizione delle armi nucleari.
  • Italia: Presidente del Consiglio Mario Draghi si rivolge al Parlamento in vista del vertice Ue.
  • Bulgaria: Il Parlamento inizia le discussioni sul voto di sfiducia al governo di Kiril Petkov. Non è ancora chiaro se il governo otterrà i 121 voti necessari rimanere al potere.
  • Serbia: Nuovo round del dialogo tra Belgrado e Pristina, dedicato all’accordo energetico.
  • Sahara occidentale: Business Forum Marocco-Spagna.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Vlad Makszimov, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor, Eleonora Vasques, Sofia Stuart Leeson]