Le Capitali – La Bulgaria pronta a smettere di usare il vaccino AstraZeneca

La possibile decisione è stata annunciata dal ministro della Salute, Konstadin Angelov. [Shutterstock/Girts Ragelis]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Europol: “La criminalità organizzata non è mai stata una minaccia così grave per l’Ue” di Daniele Lettig, EURACTIV Italia.

Leggete anche l’opinione Il FMI per la ripresa di Fabio Masini, EURACTIV Italia.


Le notizie di oggi dalle Capitali: 

SOFIA

La Bulgaria potrebbe ritirare il vaccino AstraZeneca per mancanza di interesse. Il ministro della Salute bulgaro Kostadin Angelov ha annunciato lunedì che l’utilizzo nel Paese del vaccino AstraZeneca potrebbe essere interrotto per mancanza di interesse da parte dei cittadini.

(Krassen Nikolov |  EURACTIV.bg)


EUROPA OCCIDENTALE

BERLINO

Lotta di potere nella CDU / CSU. Lunedì i partiti conservatori al potere in Germania si sono dichiarati in disaccordo su chi dovrà essere il candidato comune alla carica di cancelliere nelle elezioni federali del 26 settembre. Sembra all’orizzonte una lotta di potere per accaparrarsi la posizione.

(Alexandra Brzozowski |  EURACTIV.com)

///

PARIGI

I francesi sono favorevoli a rinviare le elezioni regionali di giugno. Secondo i dati diffusi lunedì dal ministero dell’Interno, il 56% degli intervistati in una consultazione del governo francese è favorevole a rinviare le elezioni regionali, previste per il 13 e 20 giugno nonostante la pandemia. Il 40% dei 24.567 partecipanti consultati a partire da venerdì si è opposto a tenere elezioni in quelle date, mentre il 4% non ha risposto. Le elezioni erano già state rinviate da marzo  a giugno a causa dell’attuale crisi sanitaria.

(Anne Damiani | EURACTIV.fr)

///

BRUXELLES

Una Corte d’appello si pronuncerà sulla legalità delle misure COVID-19. Martedì la Corte d’appello di Bruxelles inizierà a esaminare la legalità delle attuali misure COVID-19 del Belgio, dopo che alla fine di marzo un tribunale di Bruxelles ha stabilito che i provvedimenti adottati con decreto ministeriale erano illegali. Una decisione è attesa entro il 30 aprile. Nella sentenza di primo grado, il giudice ha concesso allo Stato belga 30 giorni per fornire una solida base giuridica per le restrizioni pandemiche, o rischia una sanzione di 5.000 euro al giorno con un limite massimo di 200.000 euro.

(Alexandra Brzozowski |  EURACTIV.com)


REGNO UNITO E IRLANDA

LONDRA

Un nuovo rapporto evidenzia l'”imperiosa indifferenza” del premier Boris Johnson per il resto del Regno Unito. La Brexit e l’atteggiamento del primo ministro Boris Johnson “che parla solo per l’Inghilterra” hanno aumentato le possibilità di divisione del Regno Unito, secondo un nuovo rapporto dell’ex alto funzionario per la Brexit del paese.

(Benjamin Fox |  EURACTIV.com)

///

DUBLINO

L’Irlanda ha beneficiato dell’accordo commerciale UE-Canada, afferma l’ambasciata canadese. “Alcuni settori dell’economia irlandese hanno assistito a una crescita significativa delle esportazioni in Canada dal 2016, compresi i latticini, i prodotti da forno, i tessuti, le bevande, il whisky irlandese e gli alcolici”, dirà martedì Suzanne Drisdelle, incaricata d’affari presso l’ambasciata canadese, al Parlamento irlandese.

(Paula Kenny |  EURACTIV.com)


PAESI NORDICI E BALTICI

HELSINKI | OSLO

Le compagnie aeree nordiche diventano elettriche. Il vettore nazionale finlandese Finnair e la linea regionale norvegese Widerøe hanno annunciato la loro intenzione di acquistare aerei elettrici alimentati a batteria, dando fiducia a un’iniziativa nordica che sta tentando di portare avanti lo sviluppo di aerei elettrici.

(Pekka Vanttinen |  EURACTIV.com)


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

Gestori di palestre e ristoratori protestano contro le chiusure. Circa 800 persone che lavorano nei settori delle palestre e della ristorazione, oltre a esponenti della formazione neofascista Casapound, si sono uniti in una protesta non autorizzata lunedì nel centro di Roma, per sollecitare il governo a consentire la riapertura delle loro attività.

(Daniele Lettig | EURACTIV.it)

///

ATENE

La Grecia riapre le scuole superiori dopo aver offerto alla popolazione kit gratuiti per i test a casa. Le scuole greche hanno riaperto lunedì dopo che il governo ha iniziato la distribuzione di massa di kit gratuiti per test a casa ai suoi cittadini. Insegnanti e alunni devono indossare mascherine e sottoporsi a test almeno due volte a settimana.

(Theodore Karaoulanis |  EURACTIV.gr)


GRUPPO DI VISEGRAD

BUDAPEST

La lite tra il governo e il sindaco di Budapest sull’università cinese si surriscalda.Il sindaco verde di Budapest Gergely Karácsony ha minacciato lunedì di annullare i Campionati mondiali di atletica leggera 2023, che dovrebbero tenersi nella capitale magiara, se il governo deciderà di costruire un campus universitario cinese invece di un progetto già pianificato di Student City.

(Vlagyiszlav Makszimov |  EURACTIV.com with Telex)

///

VARSAVIA

Un piccolo miracolo economico polacco? L’economia polacca si è ripresa molto bene nonostante sia stata duramente colpita dalla pandemia di coronavirus. Il tasso di disoccupazione del paese è attualmente il più basso dell’UE, secondo l’emittente televisiva tedesca ZDF.

(Joanna Jakubowska |  EURACTIV.pl)

///

PRAGA

Il governo ceco istituirà una nuova commissione per misurare l’impatto del Green Deal. Il vice primo ministro Karel Havlíček ha annunciato lunedì l’istituzione di una nuova commissione governativa che avrà il compito di calcolare l’impatto del Green Deal europeo sulla Repubblica ceca.

(Aneta Zachová |  EURACTIV.cz)

///

BRATISLAVA

Il presidente slovacco sostiene gli scienziati che la Russia ha accusato di aver “danneggiato” la reputazione dello Sputnik V. Il presidente slovacco Zuzana Čaputová ha sostenuto i ricercatori che hanno esaminato le dosi del vaccino Sputnik V, dopo che la Russia li ha criticati per aver “danneggiato la reputazione” del vaccino con la loro valutazione.

(Lucia Yar |  EURACTIV.sk)


NOTIZIE DAI BALCANI

BUCAREST

Il malfunzionamento di un ospedale rumeno uccide tre pazienti COVID-19. Il malfunzionamento dei ventilatori ha causato la morte di tre pazienti COVID-19 in un’unità di terapia intensiva di un ospedale per malattie infettive di Bucarest.

(Bogdan Neagu |  EURACTIV.ro)

///

ZAGABRIA

I pensionati riceveranno il pagamento extra del sussidio COVID-19 nelle prossime settimane prima delle elezioni locali. Il primo ministro croato Andrej Plenković ha dichiarato lunedì che è stato raggiunto un accordo con i rappresentanti dei pensionati in merito al sostegno COVID-19 da versare a circa 850.000 anziani a fine aprile o inizio maggio.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

///

LUBIANA | SARAJEVO

La Slovenia favorevole a uno scioglimento pacifico della Bosnia-Erzegovina. Secondo i media bosniaci, l’ambasciatore sloveno Zorica Bukinac è stato convocato al ministero degli esteri della Bosnia-Erzegovina per spiegare le recenti voci su presunti nuovi piani geostrategici per i Balcani: in particolare, un documento non ufficiale che il primo ministro sloveno Janez Janša avrebbe inviato all’UE sul cambiamento dei confini nei Balcani occidentali che prevederebbe la divisione della Bosnia-Erzegovina, cosa che Janša ha negato.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

///

BELGRADO

Il leader islamico afferma che la vaccinazione è consentita durante il Ramadan. Il Reisu-l-Ulema della Comunità islamica di Serbia, Sead Nasufović, ha affermato lunedì che i seguaci dell’Islam possono ricevere il vaccino COVID-19 durante il digiuno del Ramadan.

In altre notizie, gli Stati Uniti hanno stanziato 22 milioni di dollari in aiuti per la Serbia. Il 12 aprile il ministro serbo per l’integrazione europea Jadranka Joksimović e il direttore ad interim della missione USAID in Serbia, Shanley Pinchotti, hanno firmato a Belgrado un’estensione del partenariato per lo sviluppo dei due paesi. I fondi sono stati stanziati per aiutare la competitività dell’economia serba, migliorare l’efficienza dell’amministrazione nel fornire servizi ai cittadini, migliorare l’ambiente dei media, aiutare la società civile, migliorare la sicurezza energetica e fornire supporto nella lotta contro COVID-19. L’ambasciatore degli Stati Uniti in Serbia, Anthony Godfrey, che ha partecipato alla firma, ha detto che la partnership tra i due paesi è forte e che continuerà.

(EURACTIV.rs | betabriefing.com)

///

PODGORICA

Il Montenegro proporrà la costruzione congiunta di un’autostrada verso la Serbia. Il portavoce della Commissione europea Peter Stano ha detto lunedì che l’UE non aiuterà il Montenegro a rimborsare il prestito preso da una banca cinese per la costruzione di un’autostrada verso la Serbia.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Paula Kenny, Zoran Radosavljevic and Josie Le Blond]