Le Capitali – Immigrazione, la Croazia dice che non farà il ‘lavoro sporco’ per conto dell’UE

Il ministro degli Interni corrotto, Devor Božinović, ha affermato che, nonostante gli sforzi della polizia croata, i migranti sono riusciti a superare il confine. [Shutterstock/Misel Sirotic]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Fondi europei, meno di 6 italiani su 10 ne vedono gli effetti positivi di Valentina Iorio, EURACTIV Italia. 

Leggete anche Caro energia, le indicazioni Ue: “Gli Stati taglino le tasse e usino sussidi”, di Valentina Iorio, EURACTIV Italia.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

ZAGABRIA

L’Europa non è preparata per una nuova ondata di migranti, ha affermato il ministro degli Interni croato Davor Božinović, respingendo le accuse secondo cui la polizia croata starebbe facendo il lavoro sporco dell’Europa. Per saperne di più.

///

ISTITUZIONI UE

Deputato di sinistra: il primo ministro sloveno Janša è un “codardo”. Il primo ministro sloveno Janez Janša è stato definito un “codardo” da un eurodeputato di sinistra perché non osa ricevere domande dai legislatori dell’UE sullo stato di diritto nel suo Paese. Per saperne di più.

///

PRESIDENZA UE

Janša per una maggiore inclusione delle comunità locali e regionali. Mercoledì il primo ministro Janez Janša ha delineato le priorità della presidenza slovena dell’UE al Comitato europeo delle regioni, sottolineando la centralità della ripresa post-Covid, la transizione verde e l’autonomia strategica dell’UE, toccando anche la sussidiarietà. Per saperne di più.
///

BERLINO

La Germania conclude lo schieramento in Afghanistan con una grande parata. Data la complicata storia della Germania con gli interventi militari stranieri, il suo impegno per l’intervento in Afghanistan nel 2002 e i quasi 20 anni trascorsi all’estero che ne sono seguiti è stato sorprendente. Per saperne di più.

///

PARIGI

Ministro delle finanze: “France 2030” contribuirà a creare “decine di migliaia di posti di lavoro”. Alla richiesta di commentare il piano di investimenti presentato martedì dal presidente Emmanuel Macron, il ministro dell’Economia e delle Finanze Bruno Le Maire ha promesso che genererà 45 miliardi di euro di ricchezza aggiuntiva e migliaia di posti di lavoro. Per saperne di più.

///

VIENNA

L’opposizione austriaca lancia la commissione d’inchiesta ÖVP sulla corruzione. I partiti di opposizione hanno raggiunto un accordo mercoledì per lanciare una commissione d’inchiesta parlamentare per esaminare la corruzione nel partito conservatore ÖVP. La mossa arriva dopo che le autorità anticorruzione hanno iniziato a indagare sull’ex cancelliere Sebastian Kurz per accuse di peculato. Per saperne di più.


REGNO UNITO E IRLANDA
LONDRA

All’ex ministro caduto in disgrazia va un posto alle Nazioni Unite. L’ex ministro della Sanità Matt Hancock ha ricevuto un ruolo presso le Nazioni Unite come rappresentante speciale, pochi mesi dopo essere stato costretto a dimettersi nella vergogna per aver infranto le regole di distanziamento sociale baciando una collega.

Il nuovo ruolo di Hancock, che non è retribuito e lo vedrà rimanere un deputato, sarà quello di “rappresentante speciale delle Nazioni Unite per l’innovazione finanziaria e il cambiamento climatico per la Commissione economica per l’Africa delle Nazioni Unite”. Nonostante i risultati contrastanti in risposta alla pandemia di COVID-19, il segretario generale delle Nazioni Unite Vera Songwe ha elogiato Hancock per il ritmo del programma di vaccinazione del Regno Unito. (Benjamin Fox | EURACTIV.com)


NORD EUROPA E PAESI BALTICI
HELSINKI

Le aziende forestali finlandesi sono sotto inchiesta per sospette violazioni dell’antitrust dell’UE. La Commissione europea sta ispezionando diverse aziende forestali finlandesi per accertare se alcune abbiano creato cartelli o altre pratiche commerciali restrittive. Per saperne di più.

///

OSLO

Danese sospettato di aver ucciso cinque persone con arco e frecce in Norvegia. Un cittadino danese di 37 anni è sospettato di aver ucciso cinque persone in un attacco con arco e frecce nella città norvegese di Kongsberg in un raro incidente di uccisioni di massa in Norvegia, ha detto la polizia. Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

ATENE

Grecia ed Egitto firmano un accordo sul “mega” cavo elettrico. La Grecia e l’Egitto firmeranno giovedì un accordo preliminare per costruire un grande cavo elettrico che colleghi i due Paesi. Sarà il primo accordo del genere tra Europa e Africa nel sud-est del Mediterraneo. Per saperne di più.

///

ROMA

I lavoratori italiani sprovvisti di pass sanitario non verranno licenziati, né pagati. Un nuovo decreto firmato dal presidente del Consiglio Mario Draghi fornisce dettagli sui pass sanitari COVID-19 che saranno obbligatori per tutti i lavoratori del settore pubblico e privato in Italia da venerdì (15 ottobre). Ha diritto al pass chi è stato vaccinato, si è recentemente ripreso dal COVID o è risultato negativo nelle 48 ore precedenti. Per saperne di più.

///

MADRID

Il bilancio “sociale” spagnolo per il 2022 inizia il suo viaggio parlamentare. Il ministro delle finanze María Jesús Montero ha presentato mercoledì il progetto di bilancio per il 2022, avviando il percorso parlamentare del secondo bilancio della coalizione di governo, formata dal partito socialista (PSOE), e dalla sinistra Unidas Podemos (United We Può). Per saperne di più.

///

LISBONA

La possibile sconfitta del budget 2022 porterebbe “molto probabilmente” alle elezioni generali. Il presidente Marcelo Rebelo de Sousa ha avvertito mercoledì (13 ottobre) che una possibile sconfitta del bilancio dello Stato per il 2022 porterebbe “molto probabilmente” allo scioglimento del parlamento e alle elezioni anticipate. Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

PRAGA

La principale compagnia elettrica ceca ha chiuso a causa dell’impennata dei prezzi del gas. Bohemia Energy, uno dei maggiori fornitori di energia in Cechia, ha annunciato un’immediata chiusura a causa dell’impennata dei prezzi del gas naturale e dell’elettricità. L’azienda forniva energia a circa 900.000 clienti. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

Il governo ungherese si muove per rendere più difficile la rimozione della controversa figura di procuratore capo. Il procuratore capo del Paese, carica attualmente occupata da una figura spesso accusata di pregiudizio filogovernativo, potrebbe essere rimosso solo con una maggioranza parlamentare di due terzi, secondo un nuovo disegno di legge presentato mercoledì dal ministro della Giustizia Judit Varga. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

La Slovacchia aiuterà ad evitare crisi energetica in Ucraina. L’Ucraina rischia di essere tagliata fuori dalle forniture di gas russo, il che potrebbe portare a un’altra crisi energetica. La Commissione europea vuole garantire forniture stabili in futuro, con l’aiuto della Slovacchia, aumentando la capacità di flusso inverso del gas e fornendolo all’Ucraina. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI
SOFIA | SKOPJE

I bulgari macedoni chiedono a Sofia di essere ferma con Skopje. Le organizzazioni bulgare macedoni hanno invitato la Bulgaria a non rinunciare alla sua posizione forte sulla Macedonia del Nord e a consentirle di avviare i colloqui di adesione all’UE solo una volta risolte le questioni di uguaglianza, lingua e storia. Per saperne di più.

///

BUCAREST

Il premier designato Ciolos tiene colloqui inconcludenti sulla coalizione con i capi di partito. Il primo ministro designato Dacian Ciolos ha incontrato mercoledì i capi dei partiti che potrebbero formare la prossima coalizione di governo, con scarsi risultati. Per saperne di più.

///

BELGRADO | PRISTINA

Vucic: la Serbia terrà sotto controllo Pristina se l’UE non riesce a farlo. Il presidente serbo Aleksandar Vučić ha dichiarato mercoledì, durante l’incontro con i serbi del Kosovo a Raška, di aver detto al rappresentante speciale dell’UE per i negoziati Belgrado-Pristina, Miroslav Lajčak, “di tenere sotto controllo Pristina, e se non siete in grado, li fermeremo noi”. Per saperne di più.

///

SARAJEVO

I leader croati e bosgnacchi concordano sul fatto che il Paese sia nella peggiore crisi dalla fine della guerra. Dragan Čović, leader del più grande partito croato HDZ BiH, e Bakir Izetbegović, leader del più grande Partito bosniaco di azione democratica (SDA), hanno discusso delle modifiche alla legge elettorale del Paese senza raggiungere un accordo. Per saperne di più.

///

PODGORICA

Il debito statale del Montenegro dovrebbe diminuire per la prima volta dall’indipendenza. Il debito pubblico, senza depositi e debito dei comuni, ammontava a fine agosto a 4,05 miliardi di euro, pari all’87,37% del Pil, secondo i dati preliminari del ministero delle finanze e della previdenza sociale. Per saperne di più.

///

TIRANA

Il diplomatico statunitense chiede ai pubblici ministeri albanesi di indagare sulla violazione di dati di massa dei cittadini. L’ambasciatore degli Stati Uniti in Albania Yuri Kim ha invitato i pubblici ministeri a indagare su qualsiasi violazione della privacy dei cittadini a seguito della pubblicazione di massa di dati personali prima delle elezioni generali di aprile. Per saperne di più.


AGENDA:

  • UE: il Parlamento europeo interroga il presidente del consiglio di vigilanza della Bce, Andrea Enria / il capo diplomatico dell’UE Josep Borrell incontra i funzionari a Washington per la prima volta da quando il presidente Joe Biden è entrato in carica / il commissario per l’agricoltura Janusz Wojciechowski pronuncia il discorso di apertura alla conferenza Farm to Fork a Bruxelles.
  • Francia: il primo ministro Jean Castex prenderà parte a una commissione interministeriale sull’Europa, dedicata a Giustizia e affari interni.
  • Belgio: si svolge l’udienza preliminare per i presunti complici negli attentati di Parigi del novembre 2015.
  • Austria: la presidente della Commissione europea von der Leyen riceve il nuovo cancelliere austriaco Alexander Schallenberg.
  • Italia: giovedì e venerdì la commissaria Vera Jourová incontra i rappresentanti italiani a Roma.
  • Cechia: il consiglio per il rischio sanitario discuterà il numero crescente di casi di covid-19, il ministero della salute presenterà una nuova strategia.
  • Romania: il governo provvisorio tiene la sua riunione settimanale. All’ordine del giorno l’approvazione di un prestito Bei da 305 milioni di euro per un ospedale regionale.
***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]