Le Capitali – Il patto sull’immigrazione dell’UE è in stallo a causa dei rapporti con la Turchia

Germania e Italia sono stati tra gli Stati membri dell'UE che si sono opposti in modo più deciso alle sanzioni contro la Turchia. [EPA-EFE/STRANO ANDERSEN]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Fondi europei, l’Italia ne ha persi meno della Germania di Valentina Iorio, EURACTIV Italia.

Leggete anche Mobilità, l’Europa spinge gli investimenti sulle batterie elettriche di Daniele Lettig, EURACTIV Italia.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

 

BERLINO

Senza la cooperazione della Turchia, l’UE non troverà una soluzione all’annoso problema della migrazione, ha affermato la cancelliera tedesca Angela Merkel in un incontro con il primo ministro italiano Mario Draghi. Secondo la bozza delle conclusioni del Consiglio UE di questa settimana, viste in anteprima da EURACTIV, l’UE intende continuare a sostenere finanziariamente la Turchia nella crisi dei rifugiati.

(Nikolaus J. Kurmayer e Sarantis Michalopoulos |  EURACTIV.com e EURACTIV.de)

///

PARIGI

I senatori francesi danno ai sindaci il diritto di veto sui progetti di turbine eoliche. I senatori hanno adottato venerdì un emendamento che conferisce ai comuni il diritto di veto sui progetti di turbine eoliche, come parte di una legge sul clima e sulla resilienza attualmente in discussione.

(Clara Bauer-Babef |  EURACTIV France)

///

VIENNA

Von der Leyen dà il via libera al piano di ripresa austriaco. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato l’approvazione della Commissione al piano di ripresa da 3,5 miliardi di euro dell’Austria in una conferenza stampa con il cancelliere austriaco Sebastian Kurz.

(Oliver Noyan |  EURACTIV.de)


REGNO UNITO E IRLANDA

LONDRA

Un rapporto mostra che i bambini del Regno Unito provenienti da ambienti più poveri restano indietro nell’istruzione. I bambini bianchi provenienti da ambienti poveri sono stati lasciati indietro da decenni di abbandono nel sistema educativo inglese, hanno affermato i deputati britannici in un report pubblicato martedì.

(Benjamin Fox |  EURACTIV.com)
///

DUBLINO

Il leader del DUP: il protocollo sull’Irlanda del Nord dovrebbe essere sottoposto a referendum. Il leader uscente del DUP Edwin Poots ha suggerito che il protocollo sull’Irlanda del Nord dovrebbe essere sottoposto a referendum.

(Paula Kenny |  EURACTIV.com)


EUROPA DEL NORD E PAESI BALTICI

HELSINKI

Il presidente del Partito dei finlandesi annuncia l’intenzione di dimettersi. Jussi Halla-aho, il presidente del Partito dei finlandesi, populista e nazionalista, ha annunciato lunedì durante un webcast interno che non cercherà la rielezione nella conferenza del partito di agosto.

(Pekka Vanttinen |  EURACTIV.com)

///

STOCCOLMA

Il governo svedese sfiduciato dal Parlamento. Il governo di minoranza dei socialdemocratici e dei verdi guidato dal primo ministro svedese Stefan Löfven ha perso lunedì un voto di sfiducia in Parlamento, per la prima volta nella storia della Svezia. Il premier ha ora una settimana per valutare la situazione e indire elezioni anticipate o dimettersi per lasciare al presidente dell’Assemblea l’incarico di favorire le trattative per un nuovo esecutivo. Le elezioni sono previste a settembre 2022.

(Pekka Vanttinen |  EURACTIV.com)


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

Draghi: la finale di Euro 2020 non dovrebbe essere in un paese con crescenti casi di COVID-19. In risposta a una domanda di una giornalista tedesca durante la conferenza stampa al termine del suo incontro con la cancelliera Angela Merkel a Berlino, lunedì il presidente del Consiglio italiano Mario Draghi ha detto che “farà in modo che la finale europea [di calcio] non si svolga in paesi dove il contagio è in crescita”.

(Daniele Lettig | EURACTIV.it)

///

ATENE

La Grecia valuta l’azione penale per il dirottamento aereo in Bielorussia. La Grecia non ha escluso di intraprendere azioni legali per l’incidente di maggio in cui la Bielorussia ha costretto un aereo passeggeri Ryanair che trasportava un attivista dell’opposizione a deviare e atterrare nella sua capitale.

(Sarantis Michalopoulos |  EURACTIV.com)


GRUPPO DI VISEGRAD

BUDAPEST

Il ministro degli Esteri ungherese: l’arcobaleno allo stadio di Monaco è ‘pericoloso’. Il ministro degli Esteri ungherese Péter Szijjártó ha affermato che sarebbe “estremamente dannoso e pericoloso mescolare sport e politica”, in risposta alle notizie secondo cui lo stadio che ospiterà la partita di Euro 2020 di mercoledì tra Ungheria e Germania, a Monaco di Baviera, potrebbe essere dipinto con i colori dell’arcobaleno in solidarietà con la comunità LGBTQI+ ungherese, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa nazionale MTI.

(Vlagyiszlav Makszimov |  EURACTIV.com with Telex)

///

VARSAVIA

Una città polacca ha la peggior qualità dell’aria in Europa. La città di Nowy Sącz, nel Sud della Polonia, ha la peggior qualità dell’aria dell’Unione europea, secondo una nuova classifica pubblicata dall’Agenzia europea per l’ambiente (AEA).

(Joanna Jakubowska |  EURACTIV.pl)

///

PRAGA

La polizia ceca nega qualsiasi addebito per la morte di un cittadino rom. La polizia ceca ha negato qualsiasi illecito nella morte di un cittadino rom sabato nella città di Teplice, dopo che un video circolato sui social media mostra un agente inginocchiato sul collo dell’uomo.

(Aneta Zachová |  EURACTIV.cz)

///

BRATISLAVA

La Commissione dà il via libera al piano di ripresa e resilienza della Slovacchia.La Commissione Europea ha approvato il Recovery and Resilience Plan della Slovacchia, il quinto Stato membro dell’UE ad aver ottenuto l’approvazione.

(Barbara Zmušková e Lucia Yar | EURACTIV.sk)


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA

Ai turisti russi è di nuovo permesso visitare la Bulgaria. Le autorità russe hanno permesso all’operatore aereo locale Pegasus Tourist di operare voli charter per Burgas e Varna, secondo quanto riferito dai media bulgari. I voli dovrebbero iniziare alla fine di giugno.

(Georgi Gotev |  EURACTIV.bg)

///

BUCAREST

Il capo della campagna di vaccinazione della Romania avverte che i casi potrebbero aumentare. Il numero di casi di COVID-19 potrebbe aumentare di nuovo in pochi mesi, secondo il capo della campagna di vaccinazione della Romania, Valeriu Gheorghita, che ha avvertito che la variante Delta più contagiosa potrebbe diffondersi rapidamente tra le persone non vaccinate, come sta attualmente accadendo nel Regno Unito. Gheorghita ha affermato che è previsto un aumento del numero di infezioni entro la fine di agosto o l’inizio di settembre.

(Bogdan Neagu | EURACTIV.ro)

///

LUBIANA

Il ministro degli Esteri sloveno: l’inazione dell’UE nei Balcani occidentali è “strategicamente pericolosa”. L’UE deve passare “il prima possibile” da un approccio attendista a una strategia di risoluzione dei problemi nell’affrontare le questioni dell’allargamento e dei Balcani occidentali, ha detto il ministro degli Esteri sloveno Anže Logar in un’intervista a EURACTIV sulle priorità del suo paese durante la sua presidenza del Consiglio Ue che inizierà a luglio.

(Alexandra Brzozowski |  EURACTIV.com)

///

ZAGABRIA

Il primo ministro croato partecipa per la prima volta alla commemorazione della Giornata della lotta antifascista. Gli attivisti antifascisti hanno accolto con favore la decisione del primo ministro croato Andrej Plenković di partecipare per la prima volta alla commemorazione della Giornata della lotta antifascista.

(Zeljko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

BELGRADO

L’alto rappresentante per la politica estera dell’UE informa i ministri dell’UE sui colloqui Belgrado-Pristina. L’alto rappresentante dell’UE Josep Borrell ha dichiarato lunedì di aver informato i ministri degli esteri dell’UE sulla tornata del dialogo Belgrado-Pristina della scorsa settimana e sui piani per la prossima sessione a luglio.

(EURACTIV.rs)

///

SARAJEVO | PRISTINA

Bosnia-Erzegovina e Kosovo riceveranno dosi di vaccino donate dagli Stati Uniti.Gli Stati Uniti hanno annunciato lunedì la lista di distribuzione di 55 milioni degli 80 milioni di dosi di vaccino che il presidente Joe Biden si è impegnato a donare al resto del mondo entro la fine di giugno. Il Kosovo e la BiH riceveranno circa 14 milioni di dosi.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

///

PRISTINA

Presidente del Kosovo: il sostegno della Turchia è fondamentale per ottenere il riconoscimento globale. Il presidente del Kosovo, Vjosa Osmani, ha sottolineato l’importanza del continuo sostegno della Turchia al suo paese per ottenere il riconoscimento e l’adesione alle organizzazioni internazionali.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)


AGENDA: 

  • Polonia: Proseguono i colloqui con la Repubblica Ceca sulla miniera di lignite di Turów.
  • Germania: la cancelliera Angela Merkel riceve a Berlino la presidente della Commissione Ursula von der Leyen.
  • Slovacchia: Il Ministro degli Affari Esteri e degli Affari Europei della Repubblica Slovacca Ivan Korčok, insieme al Segretario di Stato del Ministero dell’Istruzione, della Gioventù e dello Sport della Repubblica Slovacca, Monika Filipová, completeranno un tour in bicicletta. Il percorso attraverserà la Slovacchia sudoccidentale, con l’obiettivo di sostenere la cooperazione con la minoranza ungherese in Slovacchia.
  • Romania: il primo ministro Florin Citu e il ministro dell’istruzione Sorin Cimpeanu partecipano a un incontro per discutere i benefici della vaccinazione per i bambini.
  • Croazia: il primo ministro Andrej Plenković e il presidente Zoran Milanović partecipano alla commemorazione della Giornata della lotta antifascista al Parco commemorativo di Brezovica, organizzata dal governo in occasione dell’80° anniversario della formazione del primo distaccamento partigiano, la prima unità antifascista in questa parte d’Europa.
  • Serbia: Conferenza intergovernativa Ue-Serbia a Bruxelles e visita in Serbia del ministro degli Esteri italiano Luigi di Maio.
  • Kosovo: martedì è prevista una visita in Kosovo del ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio. Martedì pomeriggio il ministro Di Maio si rivolgerà all’Assemblea del Kosovo.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Paula Kenny, Zoran Radosavljevic, Josie Le Blond]