Le Capitali – Il nuovo Presidente del PPE critica Madrid, contraddicendo von der Leyen

Invitata da EURACTIV a commentare l'elezione del nuovo Presidente del Ppe, la leader dei socialisti dell'Ue e stretta alleata del Premier spagnolo Pedro Sánchez, Iratxe García, mercoledì si è scagliata contro Manfred Weber, lasciando intendere che è in corso un'intensa faida interna alla famiglia del centro-destra europeo.  [EPA-EFE/PATRICK SEEGER]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Danimarca, vince il sì al referendum. Il Paese abbandona l’opt-out per aderire alla politica di difesa comune dell’Ue di Margherita Montanari.

Potete anche leggere Dalla Commissione Europea via libera all’ingresso della Croazia nella zona euro di Daniele Lettig.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali

BRUXELLES

Il nuovo Presidente del PPE critica Madrid, contraddicendo von der Leyen. Il nuovo leader del campo politico conservatore europeo (PPE), il bavarese Manfred Weber, ha scatenato una forte reazione da parte dei socialisti dell’Ue. Weber, infatti, ha puntato il dito contro gli avversari, accusandoli di “spendere in modo incauto”, e ha esortato la Commissione europea a mostrare il “cartellino rosso” al Premier socialista spagnolo Pedro Sanchez. Per saperne di più.


ISTITUZIONI UE

Ungheria, nuovo stop alle sanzioni Ue: Orbán vuole depennare il patriarca russo dalla lista nera. L’Ungheria, mercoledì (1° giugno), ha bloccato l’approvazione di una nuova serie di sanzioni Ue contro la Russia, tra cui il divieto di importare la maggior parte del petrolio, perché contraria all’inserimento del patriarca russo Kirill nella lista nera. Per saperne di più.

L’Egitto chiede il supporto dell’Ue nella discordia sul Nilo azzurro. Il Presidente egiziano ha chiesto il sostegno dell’Unione Europea al suo Paese sulla questione della diga del Grand Ethiopian Renaissance, costruita sul Nilo azzurro, in Etiopia, a cui l’Egitto si oppone. Per saperne di più.


EUROPA OCCIDENTALE

BERLINO

Berlino promette all’Ucraina armi pesanti, ma la consegna potrebbe richiedere mesi. Il Cancelliere Olaf Scholz ha promesso di inviare all’Ucraina armi pesanti, tra cui sistemi di difesa aerea, anche se la Ministra degli esteri Annalena Baerbock ha subito spento le speranze di una consegna rapida. Per saperne di più.

///

PARIGI

Diplomatici francesi in sciopero per la riforma della funzione pubblica. Il personale diplomatico francese, giovedì, sciopera in risposta a un decreto volto ad abolire il corpo diplomatico e lo status speciale di cui gode attualmente a partire dal 2023. Per saperne di più.

///

L’AIA | BERLINO

Paesi Bassi e Germania: presto operazione di trivellazione congiunta nel Mare del Nord. I Paesi Bassi e la Germania avvieranno insieme un progetto di trivellazione per la ricerca di gas nel Mare del Nord. L’avvio della produzione dovrebbe iniziare nel 2024, ha annunciato il governo olandese. Per saperne di più.

///

VIENNA

Il Cancelliere austriaco chiede che non vengano trascurate le questioni migratorie. Il Cancelliere austriaco Karl Nehammer, intervenendo al congresso del Partito Popolare Europeo a Rotterdam, ha ribadito che il tema della politica migratoria non deve essere trascurato, ora che l’attenzione è concentrata sulla guerra in Ucraina. Per saperne di più.


GRAN BRETAGNA E IRLANDA

DUBLINO

Epa: l’Irlanda agisca con urgenza per raggiungere gli obiettivi climatici. L’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA), in un rapporto appena pubblicato, ha fatto presente che l’Irlanda deve adottare misure urgenti e aggiuntive per raggiungere gli obiettivi climatici che si è prefissata. Per saperne di più.


PAESI NORDICI E BALTICI

HELSINKI

Finlandia, procedure di immigrazione rapida per i lavoratori qualificati. Mercoledì (1° giugno) il Servizio finlandese per l’immigrazione (Migri) ha lanciato una nuova procedura accelerata per consentire ai lavori altamente qualificati di entrare in Finlandia in tempi rapidi. Per saperne di più.

///

COPENAGHEN

Vittoria schiacciante del sì al referendum sull’opt-out: la Danimarca aderirà alla politica di difesa Ue. La Danimarca entrerà a far parte della politica di difesa dell’Unione Europea, dopo la vittoria del sì al referendum di mercoledì. È l’ennesimo cambio di atteggiamento registrato nei Paesi nordici, che in risposta all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia stanno cercando di approfondire i legami con l’Europa sul piano della difesa e della sicurezza. Per saperne di più.

///

STOCCOLMA

L’ex Ministro dell’ambiente svedese critica le politiche verdi del governo. L’ex Ministro dell’ambiente svedese, Per Bolund, ha criticato la politica climatica del governo in vista dell’incontro sul clima “Stoccolma+50”, che si terrà nella capitale giovedì e venerdì. Per saperne di più.


SUD EUROPA

ATENE

L’ex Premier greco: “non è sicuro” che gli Usa vogliano porre fine alla guerra in Ucraina. Washington svolge un ruolo decisivo nell’affrontare la crisi in Ucraina, ma le sue motivazioni per porre fine alla guerra non sono chiare, ha dichiarato l’ex Premier conservatore Kostas Karamanlis. Per saperne di più.

///

ROMA

Il governo valuta un nuovo taglio delle accise, vista l’impennata dei prezzi dei carburanti. Il governo sta valutando la possibilità di estendere la riduzione delle accise sul carburante, in scadenza l’8 luglio, come ha dichiarato mercoledì la Sottosegretaria all’economia, Maria Cecilia Guerra, a Rainews 24. Per saperne di più.

///

MADRID

Il leader del centrodestra spagnolo è sicuro di vincere le elezioni generali. Alberto Núñez Feijóo, eletto leader del Partito Popolare (PP) di centro-destra ad aprile, durante il congresso del Partito Popolare Europeo (PPE) a Rotterdam, ha annunciato che il suo partito rappresenta una speranza per molti spagnoli e dovrebbe vincere le elezioni generali del prossimo anno. Per saperne di più.

///

LISBONA

I vertici politici del Portogallo ad Hannover per rafforzare i legami con l’industria. Il Primo Ministro António Costa, il Ministro dell’Economia António Costa Silva e la Ministra dell’Istruzione Elvira Fortunato si sono recati alla più grande fiera industriale del mondo, Hannover Messe, in Germania, dove il loro Paese è rappresentato da 109 aziende e da importanti funzionari governativi. Per saperne di più.


VISEGRAD 

VARSAVIA

L’opposizione polacca è cauta dopo l’approvazione del Piano di ripresa polacco. L’ok della Commissione europea al piano di ripresa della Polonia, dopo una disputa durata mesi, ha suscitato una pioggia di commenti, sia positivi che scettici. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

Orbán dichiara di non avere un patrimonio, un’altra volta. Oltre alle proprietà nella sua città natale e nel quartiere di lusso di Budapest, le dichiarazioni patrimoniali del Premier ungherese Viktor Orbán sono rimaste invariate dal 2010. Per saperne di più.

///

PRAGA

Progetti cechi finanziati dall’Ue in bilico a causa dell’inflazione. I progetti cofinanziati dalla politica di coesione dell’Ue, per un valore di 1,3 miliardi di euro, sono in bilico a causa dell’aumento dei prezzi e della guerra in Ucraina. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

Immobili sempre meno accessibili, avverte la Banca nazionale slovacca. La Banca Nazionale Slovacca (NBS) avverte che gli immobili sono sopravvalutati e prevede un forte calo dell’accessibilità delle abitazioni, con un ritorno ai prezzi di dieci anni fa, fino alla fine del 2022. Per le famiglie a basso reddito, le abitazioni rischiano di diventare inaccessibili. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA

Il Presidente bulgaro menziona un referendum sulla Macedonia del Nord. Il Presidente bulgaro Rumen Radev ha lasciato intendere che potrebbe indire un referendum sul veto della Bulgaria all’integrazione della Macedonia del Nord nell’Ue, ma con il Presidente francese Emmanuel Macron ha detto di non voler discutere la questione. Per saperne di più.

///

BUCAREST

Commissione Ue: la Romania non soddisfa i criteri per l’accesso nella zona euro. La Romania non soddisfa nessuna delle condizioni necessarie per l’adozione dell’euro, ha dichiarato la Commissione europea nel suo Rapporto sulla convergenza di giugno 2022. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

La Commissione dà il via libera alla Croazia per l’adozione dell’euro nel 2023. La Croazia soddisfa tutti i criteri economici per entrare nell’area euro a gennaio 2023, nonostante l’aumento dell’inflazione. Lo dice la relazione biennale sulla convergenza della Commissione europea, pubblicata mercoledì (1 giugno). Per saperne di più.

///

LUBIANA 

Il Parlamento sloveno conferma la nuova formazione di governo di sinistra-liberale. La squadra di governo del Primo Ministro Robert Golob, mercoledì, ha prestato giuramento dopo che l’Assemblea Nazionale ha confermato la nuova formazione, a un mese dalle elezioni generali. Per saperne di più.

///

BELGRADO

L’inviato Usa chiede alla Serbia di imporre sanzioni alla Russia. L’inviato statunitense nei Balcani occidentali, Gabriel Escobar, ha esortato la Serbia a unirsi alle sanzioni dell’Ue contro la Russia con un discorso video mandato durante il “Southeastern Europe Democracy Summit”, in Montenegro. Per saperne di più.

///

TIRANA

Rifugiati afghani in Albania dimenticati e a rischio sfratto. I rifugiati afghani che soggiornano nella città costiera albanese di Shengjin, in attesa del rilascio dei visti per gli Stati Uniti e altri Paesi, affermano di essere a rischio di sfratto, di vedersi confiscare i passaporti e  denunciano che molte delle Ong che li aiutavano se ne sono andate. Per saperne di più.


AGENDA

  • ​​Ue: Consiglio Affari generali sulla coesione / Consiglio di associazione Giordania-Ue / Consiglio Trasporti / Il Commissario europeo per gli affari economici, Paolo Gentiloni, incontra i direttori esecutivi Ue del Fondo monetario internazionale / Riunioni delle Commissioni del Parlamento europeo (ITRE, AFET, JURI, ENVI, DEVE)
  • Germania: Il Cancelliere Olaf Scholz a colloquio con i leader dei 16 Stati federali tedeschi, cui segue una conferenza stampa.
  • Francia: Il Presidente Emmanuel Macron si sentirà per telefono con con la Premier neozelandese Jacinda Ardern / Renault  presenta il suo primo veicolo elettrico pensato per essere un veicolo turistico o un taxi, la Limo
  • Paesi Bassi: Conferenza stampa dell’Agenzia Europea dei Medicinali.
  • Regno Unito: Festeggiamenti per il Giubileo di Platino della Regina Elisabetta II.
  • Svezia: Conferenza internazionale sull’ambiente “Stoccolma+50” nell’ambito del “Decennio d’azione” delle Nazioni Unite.
  • Spagna: Re Felipe VI incontra il Presidente del Comitato Internazionale Olimpico, Thomas Bach.
  • Italia: L’Italia celebra il 76° anniversario della nascita della Repubblica Italiana.
  • Polonia: La Presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen in visita in Polonia per affrontare il tema dei fondi NextGenerationEU e del Piano nazionale di ripresa e resilienza polacco.
  • Romania: Il Ministro della difesa turco Hulusi Akar in visita in Romania per incontrare il Presidente Klaus Iohannis e il Premier Nicolae Ciuca.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Vlad Makszimov, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor, Eleonora Vasques, Sofia Stuart Leeson]