Le Capitali – Il governo tedesco si batterà per la federazione europea

Secondo l'accordo di coalizione che è stato presentato mercoledì, si vuole usare la conferenza in corso sul futuro dell'Europa come punto di partenza per riformare l'UE. [EPA-EFE/CLEMENS BILAN]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui. Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata a React-EU, stanziati 11 miliardi di euro per la coesione nel 2022 di Alessandro Follis

Non perdete il webinar di domani (venerdì 26 novembre) alle ore 18 dal titolo “Pensare il futuro dell’Europa a 150 anni dalla nascita di Luigi Sturzo” con Nicola ANTONETTI, Giuseppe CONTE, Silvia COSTA, Antonio TAJANI e Patrizia TOIA

disponibile su:

 


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

Buongiorno da Berlino

I socialdemocratici, i verdi e i liberali FDP hanno annunciato la coalizione “a semaforo”. I tre partiti spingeranno per la creazione di una vera e propria federazione europea. Per saperne di più.

Dalla redazione: la popolazione della Turchia viene esortata a diventare vegetariana per sopravvivere alla crisi economica. Il governo turco ha deciso di sensibilizzare la popolazione contro lo spreco di cibo per affrontare il crollo della lira turca e l’incontrollabile aumento dei prezzi dei prodotti alimentari. Per saperne di più.


PRESIDENZA UE

La presidenza slovena accoglie con favore le decisioni che spingono verso un’Ue più resiliente. I ministri degli stati membri responsabili degli affari europei hanno adottato martedì a Bruxelles delle decisioni sul rafforzamento della preparazione, della capacità di risposta e della resilienza dell’UE alle crisi future. La presidenza Slovenia vede tali decisioni come un passo significativo per incrementare la resilienza dell’UE. Per saperne di più.


EUROPA OCCIDENTALE

PARIGI
Il governo francese adotterà nuove misure per affrontare la quinta ondata. Mentre il numero di infezioni da COVID-19 continua ad aumentare, il portavoce del governo Gabriel Attal ha annunciato nuove “linee guida” per frenare la pandemia e “salvare la stagione delle vacanze”. Per saperne di più.

///

VIENNA

Il massiccio aumento dei richiedenti asilo suscita polemiche in Stiria. A novembre, 30.000 persone hanno chiesto asilo in Austria, contro le 15.000 del 2020, costringendo a riaprire i centri per rifugiati di Steinhaus e Leoben. Per saperne di più.


NORD EUROPA

STOCCOLMA

La prima donna premier della Svezia si dimette poche ore podo l’insediamento. La neoeletta presidente del partito socialdemocratico, Magdalena Andersson, è diventata il primo primo ministro donna della Svezia mercoledì, per dimettersi poche ore dopo la sua nomina. Per saperne di più.


REGNO UNITO E IRLANDA

LONDRA

Il protocollo sull’Irlanda del Nord potrebbe rappresentare un modello da seguire. Un accordo tra Londra e Bruxelles sul protocollo dell’Irlanda del Nord potrebbe aprire la strada a un accordo che risolva il problema della carenza di prodotti che affronta Gibilterra, ha detto mercoledì il ministro capo della penisola. Per saperne di più.

///

DUBLINO

Gli autotrasportatori protestano contro l’aumento dei prezzi del carburante. Il traffico si è fermato a Dublino mercoledì, quando un convoglio di camionisti e autotrasportatori si è riunito in città per protestare contro gli aumenti record dei prezzi del carburante di quest’anno. Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

LISBONA

La Commissione europea rimane ottimista sulla potenziale ripresa dell’economia portoghese, soprattutto per l’alto tasso di vaccinazione anti-COVID-19 nel paese. Per saperne di più. 

///

ROMA

L’Italia impone un blocco per i non vaccinati e apre alle terze dosi per la fascia d’età 18-39 anni. Il Consiglio dei Ministri ha votato mercoledì per ridurre la validità del GREEN PASS da 12 a 9 mesi e permetterà solo ai vaccinati o a coloro che sono guariti dal virus l’accesso a bar, ristoranti e altre strutture del settore ricreativo. Per saperne di più.

///

MADRID

Scontro tra metalmeccanici e polizia a Cadice. La Spagna è stata testimone di una nuova ondata di proteste e scontri tra i metalmeccanici e le forze di polizia a Cadice, in Andalusia, che ha causato alcuni feriti e ha scatenato polemiche per l’impiego da parte della polizia locale di un veicolo blindato (BMR) per contenere i manifestanti, ha riferito il partner di EURACTIV, EFE.  Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

BRATISLAVA

Le donne dovrebbero evitare i luoghi bui dopo il tramonto e le feste con alcool e droghe perché queste possono “scatenare un comportamento violento”, affermano le raccomandazioni della polizia slovacca per prevenire lo stupro. Le donne inoltre non dovrebbero “dare segnali sessuali contrastanti e provocare inutilmente”. Per saperne di più.

///

VARSAVIA
La metà dei polacchi considera le istituzioni europee “troppo deboli” per il conflitto sullo stato di diritto. “Le istituzioni Ue reagiscono con troppo ritardo e si mostrano deboli di fronte alle violazioni del diritto comunitario da parte dei governi”, secondo il 48% dei polacchi, ha rivelato un nuovo sondaggio dell’Istituto degli affari pubblici (ISP). Solo il 22% degli intervistati non è d’accordo con l’affermazione. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

Istituto di ricerca di Budapest sospettato di spionaggio per conto del governo cinese. Il CEE-China Institute, un istituto di ricerca con sede a Budapest, è sospettato di spiare la regione dell’Europa centrale e orientale. Per saperne di più.

Il procuratore generale ungherese nega di aver commesso atti illegali nonostante la sentenza della Corte UE sostenga il contrario. Martedì, il procuratore generale dell’Ungheria ha negato di aver violato le regole dell’UE, nonostante una sentenza della Corte di giustizia europea che ha sancito l’illegalità di alcune delle sue azioni, ha riferito Telex. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA 
La decisione di continuare ad utilizzare i due reattori nucleari russi sarà un grosso problema per la stabilità della futura coalizione di governo in Bulgaria. L’altro grande problema è il veto all’integrazione europea della Macedonia del Nord. Per saperne di più.

///

BUCHAREST

Furto di carburante da una base militare americana. I membri di un gruppo criminale organizzato avrebbero rubato carburante per un valore di 2 milioni di dollari in quattro anni da una base militare americana nel sud-est della Romania, hanno scoperto i pubblici ministeri. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA | VIENNA

La commissione di esperti austriaca raccomanda di vietare il raduno degli ustascia a Bleiburg. Un gruppo di esperti del ministero dell’Interno austriaco raccomanda di vietare il raduno annuale a Bleiburg. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA | PARIGI

Il premier Plenkovic si aspetta l’appoggio della Francia per l’ingresso nell’area Schengen. Il presidente Emmanuel Macron si è recato mercoledì sera a Zagabria e ha cenato con il primo ministro Andrej Plenković con cui ha discusso il tema dello spazio Schengen. Per saperne di più.

///

LUBIANA 

La Slovenia appoggia la Polonia sulla protezione delle frontiere. La Slovenia ha espresso il suo sostegno alla posizione della Polonia sulla difesa dei confini. Il primo ministro Janez Janša ha ospitato mercoledì il suo omologo polacco Mateusz Morawiecki. Per saperne di più.

///

L’immigrazione illegale in Slovenia è scesa di quasi il 40% su base annua. Nei primi nove mesi di quest’anno, la Slovenia ha registrato 8.144 ingressi illegali, il 39% in meno rispetto allo stesso periodo del 2020, ha riferito mercoledì il ministero dell’Interno sloveno. Per saperne di più.

///

BELGRADO

La Serbia cerca gas a basso costo dalla Russia. I presidenti di Russia e Serbia, Vladimir Putin e Aleksandar Vučić, si incontreranno giovedì a Sochi per discutere una soluzione alla crisi del Kosovo, ha riferito l’agenzia di stampa russa TASS, citando un comunicato del Cremlino. Da parte sua, Belgrado mira a ottenere prezzi del gas più bassi. Per saperne di più.

Escobar: l’iniziativa Open Balkans non può avere successo senza tutti i paesi dei Balcani occidentali. L’inviato speciale degli Stati Uniti per i Balcani, Gabriel Escobar, ha dichiarato mercoledì che l’iniziativa Open Balkans non potrà avere successo se non includerà “tutti e sei i paesi” dei Balcani occidentali. Per saperne di più.

///

SARAJEVO 

L’accordo di coalizione tedesco include un riferimento ai Balcani occidentali. I socialdemocratici tedeschi (SPD), i verdi e i liberali FDP hanno finalizzato il loro accordo di coalizione per un nuovo governo, includendo una breve nota sui Balcani occidentali. Per saperne di più.

Non c’è posto per la BiH al vertice di Biden per la democrazia. Il Dipartimento di Stato ha pubblicato martedì la lista finale dei partecipanti, che include tutti i paesi dei Balcani occidentali – compresi Serbia, Montenegro, Macedonia del Nord, Kosovo e Albania -, fatta eccezione per la Bosnia ed Erzegovina.

I media hanno riferito all’inizio di questo mese che i rappresentanti di 100 paesi, che allora includevano solo Albania, Montenegro e Macedonia del Nord, hanno ricevuto la lettera d’invito. La lista finale include anche la Serbia e il Kosovo, probabilmente a causa del clamore e delle polemiche scatenate dalla loro esclusione.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

SKOPJE

L’inizio dei negoziati con l’UE è nell’interesse geostrategico degli Stati Uniti.  Il primo ministro Zoran Zaev ha avuto una conversazione telefonica con l’assistente del segretario di stato americano per gli affari europei ed eurasiatici Karen Donfried. I due hanno convenuto che l’apertura dei negoziati dell’UE con la Macedonia del Nord e l’Albania è nell’interesse della politica estera e geostrategica degli Stati Uniti. Per saperne di più.

///

PRISTINA

Il Kosovo taglia la fornitura di energia gratuita ai comuni a maggioranza serba. L’operatore della rete energetica kosovara KOSSTT ha annunciato che non fornirà più elettricità gratuita ai consumatori di quattro comuni a maggioranza serba nel nord del paese. Per saperne di più.

///

TIRANA

I tassi di vaccinazione COVID-19 albanesi continuano a rimanere bassi. L’Albania è uno dei paesi con i più bassi tassi di vaccinazione in Europa, con solo il 33% della popolazione completamente vaccinata e il 37% con una dose, secondo le stime di Our World in Data riportate da Exit.al. Per saperne di più.


AGENDA

  • Francia: Il Senato francese continuerà a discutere la legge sul clima.
  • Spagna: Le autorità sanitarie spagnole si riuniscono: si parla di aprire le vaccinazioni per tutte le fasce d’età, e non solo per i più vulnerabili.
  • Polonia: Il Parlamento farà un quinto tentativo martedì per scegliere il nuovo Ombudsman.
  • Slovacchia: Martedì 30 novembre, la Corte Suprema slovacca si pronuncerà sull’appello dell’accusa nel caso di omicidio del giornalista investigativo Jan Kuciak e della sua fidanzata Martina Kušnírová. Nonostante il clamore nazionale, lo scorso settembre il tribunale penale speciale ha dichiarato l’uomo d’affari Marian Kočner e la sua associata Alena Zsuzsová non colpevoli di aver ordinato l’omicidio nel 2018. Il tribunale ha giustificato la decisione per insufficienza di prove.
  • Bulgaria: Il governo provvisorio che è in carica dal 12 maggio riferirà i risultati sulle attività svolte finora.
  • Romania: Il primo ministro Florin Citu parteciperà alla riunione plenaria della Coalizione per lo sviluppo della Romania (CDR), un’organizzazione che raggruppa le organizzazioni imprenditoriali più rappresentative del paese.
  • Croazia: Il primo ministro Andrej Plenković incontrerà i rappresentanti della Banca Mondiale.
  • Bosnia ed Erzegovina: Il ministro dei trasporti e delle infrastrutture Oleg Butković e il ministro dei trasporti della BIH Vojin Mitrović visiteranno diversi progetti di ponti sul fiume Sava tra i due paesi.
  • Montenegro: Il treno internazionale ad alta velocità che collega Bar e Belgrado riprenderà a funzionare da martedì 30 novembre.
  • Kosovo: Il primo ministro Albin Kurti incontrerà il presidente serbo Aleksandar Vučić.

***
[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]