Le Capitali – Il COVID Pass è valido fino a 12 mesi dopo il secondo vaccino

FOTO: [Shutterstock/maramade]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata a Trattato del Quirinale: un’occasione per riaprire il cantiere della riforma dell’Unione europea, di Pier Virgilio Dastoli

Vedi anche La Conferenza sul futuro dell’Europa messa a rischio dall’inazione dei partiti e governi europeisti di Roberto Castaldi


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

Buongiorno dalla Commissione europea

La Commissione europea è pronta a proporre una raccomandazione o un atto delegato per estendere l’uso del Green Pass per i viaggi all’interno dell’UE, ha detto a EURACTIV.com una fonte ben informata. La fonte ha aggiunto che il certificato scadrà dodici mesi dopo la somministrazione dell’ultima dose di un vaccino COVID-19. Per saperne di più.


ISTITUZIONI EUROPEE

PRESIDENZA UE

Discussione sul sostegno alla trasformazione del settore al Forum Europeo del Turismo. Il settore del turismo europeo è ottimista dopo la buona stagione estiva trascorsa. Ma c’è ancora molta strada da fare per la piena ripresa. I relatori del Forum europeo del turismo hanno concordato mercoledì a Brdo pri Kranju che il settore deve diventare più resiliente, sostenibile e digitalizzato. Per saperne di più.

///

PARLAMENTO EUROPEO

I conservatori chiedono solidarietà alla Polonia per la ripresa. Il gruppo dei Conservatori e Riformisti (ECR) al Parlamento europeo ha chiesto al presidente della Commissione Ursula von der Leyen di approvare i finanziamenti del Recovery Plan, attualmente bloccati a causa del contenzioso sul rispetto delle Stato di Diritto con Bruxelles, alla luce della pandemia e delle tensioni con la Bielorussia. Per saperne di più.

///


EUROPA OCCIDENTALE

BRUXELLES

Il Belgio inasprisce le misure contro il coronavirus. Il Belgio ha reso di nuovo obbligatorio lo smart working, come parte di una serie di nuove misure volte a contenere la quarta ondata di coronavirus. Per saperne di più visita il sito del media partner di EURACTIV.

///

PARIGI

Il Consiglio dei ministri francese scioglie il gruppo di estrema destra Alvarium. La decisione è stata confermata dal ministro dell’Interno Gérald Darmanin, dopo la riunione settimanale di mercoledì 17 novembre, ha riferito Ouest-France, partner di EURACTIV. Per saperne di più.

///

BERLINO

Merkel chiama Lukashenko una seconda volta. Mentre la situazione al confine tra Polonia e Bielorussia continuava a peggiorare, la cancelliera uscente Angela Merkel ha avuto un ennesimo colloquio telefonico con il premier Alexander Lukashenko, il cui governo non è ufficialmente riconosciuto dall’UE. Per saperne di più.


REGNO UNITO E IRLANDA

DUBLINO

Il governo irlandese non esclude un ulteriore inasprimento delle restrizioni. Il giorno dopo che il gabinetto ha deciso di reintrodurre alcune delle restrizioni anti COVID-19 revocate solo di recente, il ministro degli Esteri Simon Coveney ha detto che un ulteriore inasprimento delle regole rimane possibile. Per saperne di più.


NORD EUROPA E PAESI BALTICI

STOCCOLMA

In Svezia, formare un nuovo governo richiede più tempo del previsto. Al ministro delle finanze Magdalena Andersson è stato dato ulteriore tempo per trovare il sostegno in parlamento per formare un governo. Il presidente del Parlamento Andreas Norlén ha concesso una proroga fino a mezzogiorno del 22 novembre. Per saperne di più.

Le truppe svedesi potrebbero addestrarsi in Ucraina. Il ministro della Difesa, Peter Hultqvist, ha detto in un’intervista a Swedish Radio News martedì (16 novembre) che la Svezia potrebbe inviare truppe per una missione di addestramento in Ucraina organizzata dall’Unione Europea. Una proposta per la missione è venuta dai paesi baltici e secondo Hultqvist, la Svezia “deve essere disponibile” all’iniziativa. (Pekka Vänttinen | EURACTIV.com)

///

VILNIUS

Lituania: l’UE dovrebbe parlare con Lukashenko invece che con la Merkel. Il ministro degli Esteri lituano Gabrielius Landsbergis ha espresso scetticismo sulla telefonata di mercoledì tra Angela Merkel e Alexander Lukashenko, ha riferito l’agenzia di stampa baltica.

Tali conversazioni sono rischiose e potrebbero essere usate dal premier bielorusso “per legittimarsi”, ha detto Landsbergis. Invece, l’UE dovrebbe essere rappresentata dall’Alto rappresentante Josep Borrell. “Non ci può essere nessun negoziato in nessuna circostanza”, ha detto. “Credo che la strada giusta da seguire sia quella di far discutere Borrell con Lukashenko”. (Alexandra Brzozowski, EURACTIV.com)

///

TALLINN

L’Estonia annuncia un’esercitazione militare a sorpresa, e metterà del filo spinato lungo il confine russo. Il governo estone ha richiamato 1.700 soldati della riserva mercoledì per un’esercitazione non annunciata, che comprende inoltre l’installazione di una barriera di filo spinato lungo 40 km del proprio confine con la Russia, mentre la crisi migratoria nella vicina Bielorussia si intensifica. Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

ATENE

Una reporter olandese litiga con il premier greco e lascia il paese. “Ho ascoltato i consigli dall’ambasciata olandese, dal ministero degli Esteri olandese e dal sindacato dei giornalisti olandesi. La mia decisione arriva dopo le minacce che ho ricevuto. Non c’è solo una caccia alle streghe ‘post-moderna’ e digitale in corso nel paese in questo momento, ma anche un vero e proprio ‘rogo delle streghe’, ha detto la giornalista Ingeborg Beugel, che ha accusato il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis di mentire sui respingimenti dei rifugiati. Per saperne di più.

///

ROMA

Medici e infermieri italiani protestano per la mancanza di personale di pronto soccorso. Infermieri e medici hanno protestato mercoledì (17 novembre) a Roma per la mancanza di circa 4.000 addetti al pronto soccorso e per le pessime condizioni condizioni di lavoro. Per saperne di più.

///

MADRID

Il peggioramento della qualità dell’aria dovuto al vulcano La Palma provoca la chiusura delle scuole e la cancellazione dei voli. L’eruzione vulcanica sull’isola spagnola di La Palma si è attenuata mercoledì (17 novembre), ma la qualità dell’aria si sta seriamente deteriorando, portando alla chiusura delle scuole e alla cancellazione dei voli. Gli esperti hanno detto che non c’è ancora alcuna indicazione di quando l’eruzione finirà completamente, ha riferito il partner EFE di EURACTIV. Per saperne di più.

///

LISBONA

Il Portogallo ha uno dei tassi d’inflazione più bassi in UE. Il Portogallo è uno dei paesi dell’UE con il tasso d’inflazione più basso dell’UE, ha detto mercoledì (18 novembre) il ministro delle Finanze João Leão, sottolineando che l’aumento è considerato temporaneo e ha ribadito aumenti salariali dello 0,9% nel settore pubblico.  Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

PRAGA | BUDAPEST 

La CEE inizia a cedere di fronte al COVID. L’esitazione dei governi mette a rischio il Natale. Mentre il numero di casi raggiunge i livelli visti durante l’ondata primaverile di COVID, i governi ceco e ungherese dovranno presto prendere decisioni difficili. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

La Slovacchia crea un centro per combattere le minacce ibride. Bratislava sta intensificando i suoi sforzi per combattere la disinformazione, che molti considerano una delle ragioni principali del basso tasso di vaccinazione del paese, istituendo un centro per combattere le minacce ibride. Per saperne di più.

///

VARSAVIA

I numeri dei casi COVID-19 in Polonia sono nuovamente in aumento. Mercoledì (17 novembre) i dati del ministero della salute polacco hanno confermato un forte aumento con 24.000 nuovi casi di COVID-19 e oltre 460 morti. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

BUCHAREST

Ministro rumeno: crisi del gas naturale provocata dalla Russia. La crisi del gas naturale è creata dalla Federazione Russa attraverso Gazprom, ha detto mercoledì il ministro dell’energia ad interim della Romania Virgil Popescu ad una conferenza d’affari. Per saperne di più.

///

SOFIA

I legislatori europei insistono affinché la Commissione rafforzi il controllo sulla Bulgaria. La commissione per le libertà civili del Parlamento europeo solleciterà la Commissione europea a rafforzare il monitoraggio e l’audit dei fondi UE per la Bulgaria, compreso il Recovery and Resilience Facility.  Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

L’organo anti-corruzione croato ammette di non aver notificato il procuratore sull’ex ministro. Il capo dell’ufficio anti-corruzione USKOK ha ammesso di aver commesso un errore, non avendo notificato alla Procura europea le indagini sul caso ‘Software’. Tuttavia riferisce che le indagini non erano più attive e respinge le accuse di insabbiamento. Per saperne di più.

///

LJUBLJANA 

Le forze di polizia slovene si oppongono all’entrata in vigore della nuova legge. Accusa di epurazione da parte di un sindacato di polizia sloveno dopo che sono stati mandati via tutti i comandanti e direttori, in seguito all’approvazione di una nuova legge. La situazione si è sviluppata nonostante gli ammonimenti sull’aumento dell’influenza politica sulla polizia, un’accusa che la leadership nega. Per saperne di più.

///

BELGRADO | PRISTINA

Lajcak: È il momento di un vero progresso nel dialogo Belgrado-Pristina. Miroslav Lajčak, il rappresentante speciale dell’Unione europea per il dialogo Belgrado-Pristina, ha dichiarato di aver parlato con il principale negoziatore di ciascuna parte e di aver fatto sapere che gli stati membri UE si aspettano che i colloqui diano finalmente risultati concreti. Per saperne di più.

///

SARAJEVO 

Quasi la metà dei giovani della Bosnia-Erzegovina pensa di andarsene. Quasi la metà dei giovani in Bosnia ed Erzegovina (47%) ha intenzione di lasciare il paese temporaneamente o permanentemente, secondo un recente studio del Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione (UNFPA). Per saperne di più.

///

PRISTINA 

Arrestata a Milano una donna italiana di origine kosovara. Una donna italiana di 19 anni di origine kosovara, sospettata di essere associata a gruppi terroristici, è stata arrestata a Milano. Migliaia di filmati di propaganda dello “Stato Islamico”, tra cui alcune decapitazioni, sono stati trovati sul suo cellulare, ha riferito il corrispondente italiano di Jutarnji list, partner di EURACTIV. Per saperne di più.

///

TIRANA

La Corte costituzionale riesamina la destituzione del presidente. La Corte costituzionale albanese ha annunciato che riesaminerà la causa per la prima destituzione di un presidente il 18 gennaio 2022. Se cinque dei sette membri della corte approveranno la decisione, il presidente Ilir Meta lascerà l’incarico sei mesi prima della fine del suo mandato quinquennale. Per saperne di più.


AGENDA:

  • UE: Il commissario per la concorrenza Margrethe Vestager farà delle raccomandazioni sulle regole antitrust / Al vertice delle imprese europee ci sono i commissari Simson, Borrell e Dombrovskis / La commissione per le libertà civili del Parlamento europeo esaminerà gli sviluppi relativi al certificato digitale Covid UE / I ministri degli affari europei si incontrano sulla coesione.
  • Germania: Il Parlamento esamina le nuove restrizioni Covid proposte / Il cancelliere Angela Merkel e i leader dei Länder rilasciano una dichiarazione dopo l’incontro sulle restrizioni Covid più severe.
  • Francia: Il ministro dell’Economia Bruno Le Maire incontrerà Mathias Cormann, segretario generale dell’OCSE, in occasione della pubblicazione dello studio economico dell’OCSE sulla Francia, giovedì.
  • Austria: Il Parlamento dovrebbe revocare l’immunità all’ex cancelliere Sebastian Kurz.
  • Regno Unito: Il segretario ai trasporti Grant Shapps svela la nuova strategia ferroviaria.
  • Polonia: Il ministro della Difesa britannico Ben Wallace visita la regione di confine di Bemowo Piskie / Il commissario europeo alla Giustizia Didier Reynders visita Varsavia.
  • Bulgaria: il dibattito prima del ballottaggio delle elezioni presidenziali avrà luogo giovedì. Questo sarà il primo e unico dibattito durante la campagna presidenziale. I candidati sono l’attuale presidente Rumen Radev che corre per un secondo mandato e Anastas Gerdjikov, il rettore dell’Università di Sofia che è sostenuto dal partito GERB dell’ex-PM Boyko Borissov.
  • Romania: Il commissario per il mercato interno Thierry Breton visita Bucarest, dove incontrerà il presidente Klaus Iohannis e diversi ministri.
  • Slovenia: La commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (LIBE) del Parlamento europeo dovrebbe presentare una relazione sulla recente visita della loro delegazione in Slovenia dedicata allo stato di diritto e alla libertà dei media.
  • Serbia: Incontro del ministro degli Esteri Nikola Selaković con il capo della delegazione UE in Serbia, Emanuele Giaufret, e con gli ambasciatori degli stati membri in Serbia.

***
[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]