Le Capitali – Il capo della sinistra Ue: Die Linke pronta per i colloqui di coalizione con i progressisti

"Ovviamente c'è stato un grande cambiamento nei sondaggi nelle ultime settimane", ha detto a EURACTIV l'eurodeputato Martin Schirdewan (Die Linke), copresidente della Sinistra al Parlamento europeo. [EPA-EFE/ADAM BERRY]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Istituto Delors: Bruxelles sta gettando le basi per la rinascita green del nuclear di Alessandro Follis, EURACTIV Italia.

Leggete anche Patto di stabilità, si riaccende il dibattito. La lettera di 8 Paesi frugali: no alla modifica dei trattati. Ma si possono rivedere i regolamenti di Valentina Iorio, EURACTIV Italia.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.

Le notizie di oggi dalle Capitali: 

BRUXELLES

Il partito di sinistra Die Linke è pronto per i colloqui di coalizione su un governo progressista di centro-sinistra in Germania dopo le elezioni, ha detto in un’intervista a EURACTIV l’eurodeputato Martin Schirdewan (Die Linke), copresidente del Gruppo della Sinistra al Parlamento europeo.

(Alexandra Brzozowski and Sarantis Michalopoulos  |  EURACTIV.com)

///

BERLINO

Scholz è stato visto come il vincitore del secondo dibattito elettorale televisivo in Germania. Il candidato conservatore Armin Laschet, della coalizione al governo CDU/CSU, ha cercato di recuperare il terreno perduto nei sondaggi d’opinione attaccando il suo rivale socialista Olaf Scholz durante il secondo dibattito elettorale televisivo in Germania.

( Nikolaus J. Kurmayer |  EURACTIV.com)

///

PARIGI

La sindaca di Parigi annuncia la sua candidatura presidenziale. Anne Hidalgo, sindaca socialista di Parigi, annunciato domenica durante un discorso a Rouen (Seine-Maritime) che si candiderà alle elezioni presidenziali del 2022.

Clara Bauer-Babef  | EURACTIV.fr)

///

VIENNA

Gli Stati membri fiscalmente conservatori tornano all’attacco. Guidati dall’Austria, otto Stati membri dell’UE si sono opposti all’allentamento delle regole fiscali del blocco in vista di una riunione dei ministri delle finanze dell’UE questo fine settimana.

(Oliver Noyan |  EURACTIV.de)


REGNO UNITO E IRLANDA

DUBLINO
Il ministro degli Esteri irlandese Simon Coveney dovrà affrontare il voto di sfiducia. La mozione di sfiducia, che sarà presentata dal partito di opposizione Sinn Féin sulla controversa nomina di Katherine Zappone alla carica di inviato speciale delle Nazioni Unite, sarà discussa mercoledì, una volta che il parlamento si sarà riunito dopo la pausa estiva. Per saperne di più.

(Molly Killeen |  EURACTIV.com)


EUROPA MERIDIONALE

ATENE

La Commissione chiede alla Grecia trasparenza sui respingimenti per sbloccare i fondi per l’immigrazione. La Commissione europea ha chiesto alla Grecia di istituire un meccanismo “indipendente” per monitorare ed evitare i respingimenti di migranti alla frontiera come condizione per sbloccare ulteriori 15,83 milioni di euro in finanziamenti per la migrazione richiesti da Atene. Leggi la storia completa.

Pol Afonso Fortuny e Sarantis Michalopoulos  | EURACTIV.com)

///

ROMA

Ministra italiana: l’Afghanistan rischia di ridiventare una base per i terroristi. Il ministro dell’Interno italiano Luciana Lamorgese ha dichiarato al Corriere della Sera in un’intervista di domenica che l’Afghanistan rischia di tornare ad essere il punto di riferimento del terrorismo internazionale. “È necessaria un’azione globale per contrastare tutte le forme di estremismo violento”, ha affermato.

(Daniele Lettig | EURACTIV.it)

///

LISBONA

Tributo di Stato e applausi in onore del defunto presidente. I portoghesi hanno salutato domenica l’ex presidente Jorge Sampaio in una cerimonia solenne con le principali figure dello Stato e ospiti stranieri, con tanto di “applausi per la libertà”, vicino al monastero di Jeronimos a Lisbona.

Le tre principali personalità dello stato, il presidente Marcelo Rebelo de Sousa, il presidente del parlamento Ferro Rodrigues e il primo ministro António Costa, hanno ricordato la carriera politica di Sampaio, morto venerdì all’età di 81 anni.

La sua vita politica è iniziata durante la dittatura, negli anni ’60, come leader studentesco, è stato avvocato per militanti antifascisti, alcuni dei quali del Partito Comunista Portoghese, è stato segretario generale del Partito Socialista, sindaco di Lisbona (1990 -1995) e presidente del Portogallo (1996-2006).

“Non ha mai voluto essere un eroe, ma lo è diventato”, ha riassunto Marcelo Rebelo de Sousa in un tributo finale all’ex presidente, affermando anche che Sampaio “amava il Portogallo per la sua fragilità” e “non per la sua forza”.

I suoi due figli, Vera e André Sampaio, hanno ricordato il padre come “un brav’uomo” che sapeva che nella vita e in politica “da soli non si può fare nulla”. (Lusa.pt)


GRUPPO DI VISEGRAD

VARSAVIA

Visita di addio di Merkel a Varsavia. Durante il fine settimana, Angela Merkel ha effettuato il suo ultimo viaggio in Polonia come cancelliera tedesca, parlando con un tono conciliante dello stallo dello Stato di diritto di Varsavia con l’UE. Per saperne di più.

(Piotr Maciej Kaczynski |  EURACTIV.pl)

///

BUDAPEST

I candidati dell’opposizione ungheresi tengono il primo dibattito delle primarie. A meno di una settimana dalle primarie dell’opposizione che decideranno chi sfiderà Viktor Orbán alle elezioni parlamentari del prossimo aprile, i candidati alla carica di primo ministro si sono scontrati per la prima volta in un raro caso di dibattito politico televisivo domenica, ha riferito Telex. Per saperne di più.
(Vlagyiszlav Makszimov |  EURACTIV.com with Telex)

///

BRATISLAVA

Papa Francesco è arrivato in visita ufficiale in Slovacchia. Centinaia di credenti, politici e rappresentanti della Chiesa hanno accolto domenica pomeriggio all’aeroporto di Bratislava Papa Francesco, all’inizio della sua quattro giorni di visita nel Paese. Francesco è venuto a Bratislava da Budapest, dove ha anche incontrato il primo ministro ungherese Viktor Orbán e il presidente János Áder.

(Michal Hudec |  EURACTIV.sk)


NOTIZIE DAI BALCANI

PODGORICA

Đukanović: Vučić vorrebbe il Kosovo senza albanesi e il Montenegro senza montenegrini. In un’intervista con Jutarnji list, partner di EURACTIV, il presidente montenegrino Milo Đukanović ha affermato che la Serbia è una base politica, di sicurezza e di informazione per la realizzazione degli interessi geopolitici russi nei Balcani. Secondo lui, la Serbia crede che sia tempo per un nuovo tentativo di ridisegnare i confini nei Balcani e che la Russia voglia usarli per inviare un messaggio alla NATO, all’UE e ai paesi della regione.

(Zeljko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

SOFIA

La Bulgaria terrà contemporaneamente le elezioni parlamentari e presidenziali. I bulgari voteranno alle elezioni parlamentari e presidenziali il 14 novembre mentre la crisi politica nel paese più povero dell’UE si sta aggravando. Il presidente in carica Rumen Radev dovrebbe sciogliere il parlamento questa settimana.

(Krassen Nikolov |  EURACTIV.bg)

///

BUCAREST

Ciolos abbandonerà la leadership di Renew Europe se diventerà presidente di USR PLUS. L’ex commissario UE Dacian Ciolos ha detto ai membri del partito liberale a cui appartiene, USR PLUS che si dimetterà dalla presidenza del gruppo Renew Europe al Parlamento europeo se diventerà presidente del partito.

Ciolos, che attualmente è copresidente dell’USR PLUS, è candidato alle elezioni del partito contro l’altro copresidente, Dan Barna, e Irieu Darau, senatore del parlamento rumeno.

(Bogdan Neagu |  EURACTIV.ro)

///

ZAGABRIA

Socialdemocratici danesi: la Croazia fa bene a rimpatriare i migranti. Il governo croato sta facendo la cosa giusta fermando i migranti illegali al confine croato, ha detto il portavoce del Partito socialdemocratico danese (Socialdemokraterne) Rasmus Stoklund in un’intervista all’agenzia di stampa croata Hina.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

///

BELGRADO

Il vicepresidente della BERS afferma che questo è il momento giusto per investire nelle ferrovie dei Balcani occidentali. Il vicepresidente della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS), Jürgen Rigterink, ha detto che le ferrovie dei Balcani occidentali stanno andando bene nel processo di adeguamento alla rete ferroviaria dell’UE e ai corridoi paneuropee. Ha aggiunto che le priorità settoriali sono l’apertura dei mercati, la gestione e l’interoperabilità, .

(EURACTIV.rs)

///

SKOPJE

Il ministro della Salute si dimette per l’incendio mortale dell’ospedale COVID. Il ministro della Sanità Venko Filipče e il viceministro Ilir Hasani si sono dimessi dopo che un incendio mortale ha dilaniato un ospedale da campo COVID nella città occidentale di Tetovo, uccidendo 14 pazienti su 26.

In altre notizie, il presidente Stevo Pendarovski ha rivelato in un’intervista a “360 gradi” che a ottobre farà una visita ufficiale in Grecia e sarà il primo presidente della Macedonia del Nord a visitare ufficialmente quel paese.

Pendarovski ha detto che il 5 e 6 ottobre incontrerà il premier greco Kyriakos Mitsotakis e il presidente del parlamento, mentre è possibile anche un incontro con il leader dell’opposizione.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)


Agenda:

  • Francia/Ue: al via la prima sessione plenaria della stagione del Parlamento europeo, con il discorso sullo stato dell’Unione della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen previsto per mercoledì.
  • Lussemburgo: la Corte dei conti europea pubblicherà il rapporto sulla cooperazione con i paesi extra UE sulla riammissione dei migranti irregolari.
  • Svizzera: il Segretario generale dell’ONU Guterres ospiterà la conferenza internazionale sugli aiuti all’Afghanistan.
  • Norvegia: il Paese terrà delle elezioni parlamentari dominate probabilmente dalle discussioni sul futuro del petrolio.
  • Repubblica Ceca: il ministro degli Esteri Jakub Kulhánek si sta dirigendo negli Emirati Arabi Uniti e in Arabia Saudita.
  • Grecia: entrano in vigore nuove restrizioni per i non vaccinati e i test gratuiti per il COVID-19 vengono gradualmente eliminati.
  • Croazia: il VP della Commissione Valdis Dombrovskis visita Zagabria per colloqui sui preparativi della Croazia per l’adesione alla zona euro, l’attuazione del piano nazionale di ripresa e resilienza, il mantenimento della stabilità economica e la ripresa dalla crisi COVID-19.
  • Serbia: la cancelliera tedesca Merkel visita Belgrado come parte del suo tour nei Balcani occidentali. È previsto un incontro separato con il presidente serbo Aleksandar Vučić e i rappresentanti della società civile dei Balcani occidentali.

***

[A cura di Alexandra Brzozowski, Sarantis Michalopoulos, Zoran Radosavljevic]